Apri il menu principale

Il fascino sottile del peccato

film del 1987 diretto da Ninì Grassia
Il fascino sottile del peccato
Paese di produzioneItalia
Anno1987
Durata104 min
Genereerotico, drammatico
RegiaNinì Grassia
SoggettoNinì Grassia
SceneggiaturaNinì Grassia
ProduttoreNinì Grassia
Produttore esecutivoNinì Grassia
Casa di produzioneP.A.G. Film International
Distribuzione in italianoP.A.G. FIlm International, Indipendenti Regionali
FotografiaLuigi Ciccarese
MontaggioVanio Amici
MusicheNinì Grassia, Aldo Tamborelli
Interpreti e personaggi

Il fascino sottile del peccato è un film drammatico erotico italiano del 1987 diretto da Ninì Grassia, che ha curato anche il soggetto e la sceneggiatura.

La pellicola non va confusa con il successivo Il sottile fascino del peccato per la regia di Franco Salvia.

Indice

TramaModifica

La giovane vedova Arianna ha sposato da poco l'imprenditore Aurelio Minardi. Nella nuova famiglia porta i figli, Carlotta e Gustavo. La prima ha una relazione con Enrico, nel frattempo fidanzato con Sonia, sorella del primo marito di Arianna, ma è attratta dal nuovo patrigno e lo seduce. Gustavo, invece, preferisce un rapporto con Mario.

A questo punto è Arianna a coinvolgere il figlio per allontanarlo dall'amico: non riuscendo nel suo intento, cerca un rapporto anche con lo stesso Mario. Di tutta la situazione ne approfittano due giovani ricattatori: Mario ed Enrico.[1]

CastModifica

È vietato ai minori di 18 anni ed è interpretato da Saverio Vallone, al suo terzo film con il regista, che lo pone al primo nome nei titoli, seguito dall'attrice Alexandra Delli Colli (indicata come Alessandra Delli Colli). Il manifesto è tutto riservato ad una immagine di Claudia Cavalcanti.[2] Le scene sono state girate a Sorrento.

ProduzioneModifica

È il primo di una lunga serie di ben quindici film di genere erotico, curati a vario titolo da Ninì Grassia (come regia e/o produzione) (tra il 1987 e il 1999). Con questa pellicola lo stesso inaugura la nuova casa di produzione P.A.G. Film International. Essa produrrà almeno quindici film.[3]

NoteModifica

  1. ^ Anica archivio cinema italiano
  2. ^ Acquisto DVD - DVD musicali e DVD film
  3. ^ “I registi: dal 1930 ai giorni nostri” di Roberto Poppi.

Collegamenti esterniModifica