Il poliziotto è marcio

film del 1974 diretto da Fernando Di Leo
Il poliziotto è marcio
Boccardo marcio.png
Delia Boccardo in una sequenza del film
Lingua originaleitaliano
Paese di produzioneItalia, Francia
Anno1974
Durata91 min
Rapporto1,85:1
Generepoliziesco
RegiaFernando Di Leo
SoggettoSergio Donati
SceneggiaturaFernando Di Leo
ProduttoreGalliano Juso ed Ettore Rosboch
Casa di produzioneCinemaster, Mount Street Films, Mara Film
Distribuzione in italianoTitanus
FotografiaFranco Villa
MontaggioAmedeo Giovini
Effetti specialiRémy Julienne (sequenze acrobatiche)
MusicheLuis Bacalov
ScenografiaFrancesco Cuppini
CostumiGiorgio Gamma
TruccoAntonio Mura
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali

Il poliziotto è marcio è un film del 1974 diretto da Fernando Di Leo.

A differenza di gran parte degli altri film del genere poliziottesco l'opera narra le vicende di un poliziotto spietato e corrotto.

TramaModifica

Il commissario di polizia Domenico Malacarne è un funzionario corrotto che, con la complicità dell'agente Garrito, pure lui corrotto, riesce a guadagnare molto denaro grazie alle tangenti ricevute da una banda di contrabbandieri di sigarette capeggiata da Pascal, capo mafioso italo-francese. Un giorno però, vedendo che i suoi corruttori esigono la copertura anche per il traffico d'armi, il commissario decide di cambiare la propria posizione e inizia a ostacolarli.

Per tutta risposta, i criminali prima eliminano l'anziano Serafino, testimone involontario che con le sue denunce ne aveva svelato le attività; poi il padre del commissario, che è un onesto maresciallo dei carabinieri quasi in pensione e Sandra, la compagna di Malacarne. A questo punto il commissario ingaggia una lotta senza quartiere contro la banda, riuscendo a eliminare Pascal, ma verrà a sua volta ucciso a tradimento proprio da Garrito, intenzionato a subentrargli.

DistribuzioneModifica

Distribuito nei cinema italiani il 22 marzo 1974, Il poliziotto è marcio ha incassato complessivamente 675.994.000 lire dell'epoca.[1]

Distribuito all'estero col titolo internazionale Shoot First, Die Later, è stato pubblicato da RaroVideo in DVD nel dicembre 2012.

NoteModifica

  1. ^ Roberto Curti, Italian Crime Filmography, 1968-1980, McFarland, 2013, ISBN 0786469765.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema