Il presidente (film 1961)

film del 1961 diretto da Henri Verneuil
Il presidente
Titolo originaleLe Président
Lingua originalefrancese
Paese di produzioneFrancia, Italia
Anno1961
Durata110 min
Rapporto1,66:1
Generedrammatico
RegiaHenri Verneuil
SoggettoGeorges Simenon
SceneggiaturaMichel Audiard e Henri Verneuil
ProduttoreJacques Bar, Raymond Froment e Ernest Rupp
Casa di produzioneCité Films, Fidès, G.E.S.I. Cinematografica e Terra Film Produktion
Distribuzione in italianoTamasa Distribution
FotografiaLouis Page
MontaggioJacques Desagneaux
ScenografiaJacques Colombier
TruccoYvonne Gasperina
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Il presidente è un film del 1961 diretto da Henri Verneuil.

Il soggetto è tratto dal romanzo omonimo di Georges Simenon.

TramaModifica

Ex Presidente del consiglio dei ministri, il vecchio Émile Beaufort dedica gran parte del proprio tempo a dettare le memorie alla sua devota segretaria, la signorina Millerand, a La Verdière, dove si è ritirato. Anche se non fa più parte dell'agone politico, tiene sempre d'occhio le notizie.

Davanti a una crisi istituzionale, la stampa ritiene che il deputato Philippe Chalamont possa formare un governo di ampia unità nazionale. Beaufort, benché ritiratosi in provincia, si sente chiamato e coinvolto: Chalamont, venti anni prima, è stato suo segretario particolare, e Beaufort ne aveva coperto qualche errore, conservando però un dossier su di lui e una lettera di autoaccusa dello stesso tra le proprie carte. Perciò mette e poi rifiuta di levare il proprio veto per un ritorno al governo di Chalamont. I due si incontrano, ma le minacce reciproche non portano a un accordo. Nonostante la salute malferma e l'età, il "presidente" non rinuncia alle proprie idee di correttezza morale.

ProduzioneModifica

Il film è un raro caso, nella cinematografia francese, di fiction a base politica. Dalle dichiarazioni del regista e dello sceneggiatore Michel Audiard, oltre che per un cartello di prassi messo a inizio film, non ci sono riferimenti alla politica, né a personaggi o vicende reali. È piuttosto la lotta tra un uomo anziano e i propri ricordi, o tra fedeltà e tradimento, laddove infine, però, dubbia moralità e interessi personali non devono prevalere e sorpassare l'idea che un uomo a servizio dello Stato debba essere comunque integerrimo.

DistribuzioneModifica

Il film uscì nelle sale cinematografiche francesi il 1º marzo 1961, in quelle italiane il 12 agosto dello stesso anno.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàBNF (FRcb16696924t (data)
  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cinema