Apri il menu principale

Il quarantunesimo

film del 1956 diretto da Grigori Chukhrai
Il quarantunesimo
Il quarantunesimo.jpg
Oleg Strizhenov e Izolda Izvitskaya in una scena del film
Titolo originaleSorok pervyy
Сорок первый
Lingua originalerusso, kazako
Paese di produzioneUnione Sovietica
Anno1956
Durata87 min
Dati tecnicirapporto: 1,37:1
Genereguerra, sentimentale
RegiaGrigorij Naumovič Čuchraj
Soggettoda un racconto di Boris Lavrenyev
SceneggiaturaGrigori Koltunov
ProduttoreBela Fridman
Casa di produzioneMosfil'm
Distribuzione in italianoMirafilm
FotografiaSergey Urusevskiy
MontaggioL. Lysenkova
Effetti specialiNikolai Renkov
MusicheNikolai Kryukov
ScenografiaVladimir Kamsky e Konstantin Stepanov
CostumiA. Danduryan
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Il quarantunesimo (Sorok pervyy; Сорок первый) è un film del 1956 diretto da Grigorij Naumovič Čuchraj.

Indice

TramaModifica

Durante la rivoluzione russa, un gruppo di bolscevichi attraversa il deserto del Karakum in direzione del lago d’Aral. La soldatessa Maria, nota per avere ucciso quaranta soldati zaristi grazie alla sua mira prodigiosa, fallisce tuttavia il colpo diretto contro il tenente menscevico Vadim, che le viene affidato in custodia. L’attrazione che Maria prova per l’affascinante prigioniero non passa inosservata. Quando la colonna giunge al lago d’Aral, Maria e Vadim vengono fatti salire a bordo di un'imbarcazione che viene travolta da una tempesta, ma riescono a trovare scampo su un’isola. Vadim ha la febbre alta e Maria lo cura amorevolmente.

A dispetto degli opposti schieramenti politici, fra i due nasce un sentimento autentico, tuttavia messo duramente alla prova da estenuanti discussioni su temi legati alle rispettive ideologie. Quando all’isola approda una nave menscevica, Vadim non resiste all’impulso di accorrere verso di essa, inducendo Maria a commettere un gesto irreparabile.

ProduzioneModifica

DistribuzioneModifica

È stato selezionato in concorso al Festival di Cannes 1957, aggiudicandosi un premio speciale per la miglior sceneggiatura.[1]

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema