Apri il menu principale
Il ribaltone
PaeseItalia
Anno1978
Generevarietà
Puntate5
Lingua originaleitaliano
Crediti
ConduttorePippo Franco, Loretta Goggi, Daniela Goggi
RegiaAntonello Falqui
Casa di produzioneRai
Rete televisivaRete 1

Il ribaltone è stato un varietà televisivo del sabato sera della Rete 1 condotto da Pippo Franco, Loretta Goggi e Daniela Goggi andato in onda per cinque puntate da sabato 14 ottobre 1978 alle 20:40[1].

Il programmaModifica

Il ribaltone del titolo allude sia alla grande ribalta offerta dal varietà, che ai riferimenti politici di quegli anni sottolineati dalle caricature sullo sfondo dello studio disegnate dal vignettista Angese, che allo spirito satirico del programma che punta a ribaltare certi luoghi comuni dell'Italia di quegli anni.

Il varietà scritto da Mario Castellacci e Pier Francesco Pingitore porta l'inconfondibile marchio del Bagaglino, con gli interventi comici di Pippo Franco, Oreste Lionello, Bombolo e la presenza fissa di Jack La Cayenne. I numeri musicali e i balletti sono affidati alle sorelle Goggi, coreografati da Umberto Pergola, che in quel periodo formavano coppia fissa di gran successo anche in Spagna con lo spettacolo itinerante Go & Go.[1].

Venne pubblicato un LP dal titolo omonimo che conteneva la maggior parte delle canzoni interpretate dalle due soubrette nel corso della trasmissione, tra cui la sigla finale Voglia. Per le elevate qualità artistiche, il programma si guadagnò il premio Rosa d'Argento al Montreux Jazz Festival.

Cast tecnicoModifica

Regia: Antonello Falqui
Autori: Mario Castellacci, Pier Francesco Pingitore, Antonello Falqui
Coreografie:Umberto Pergola
Costumi: Franco Carretti
Scene:Gaetano Castelli
Luci:Giorgio Abballe
Direzione musicale:Gianni Ferrio
Sigle iniziali: Siamo tutti alla ribalta. Di questo bel terzetto (Castellacci, Pingitore), cantata da Pippo Franco, Daniela Goggi e Loretta Goggi assieme al corpo di ballo
Sigla finale: Voglia (Castellacci, Pingitore, Ferrio) cantata da Daniela Goggi e Loretta Goggi

NoteModifica

  1. ^ a b [1].

BibliografiaModifica

  • Joseph Baroni, Dizionario della Televisione, Raffaello Cortina Editore, ISBN 88-7078-972-1.
  • Aldo Grasso, Enciclopedia della televisione, le Garzantine , Mondadori
  Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Televisione