Apri il menu principale
Il seggio vacante
Ilseggiovacantescreenshot.jpg
Titolo originaleThe Casual Vacancy
PaeseRegno Unito
Anno2015
Formatominiserie TV
Generedrammatico
Puntate3
Durata180 min (totale)
Lingua originaleinglese
Rapporto16:9
Crediti
RegiaJonny Campbell
SoggettoJ. K. Rowling
SceneggiaturaSarah Phelps
Interpreti e personaggi
Doppiatori e personaggi
FotografiaTony Slater-Ling
MontaggioTom Hemmings
MusicheSolomon Grey
ProduttoreRuth Kenley-Letts
Produttore esecutivoNeil Blair, Rick Senat, Paul Trijbits
Casa di produzioneBBC, HBO
Prima visione
Prima TV originale
Dal15 febbraio 2015
Al1 marzo 2015
Rete televisivaBBC One
Prima TV in italiano
Dal22 novembre 2015
Al6 dicembre 2015
Rete televisivaSky Cinema 1

Il seggio vacante (The Casual Vacancy) è una miniserie televisiva del 2015, adattamento televisivo del romanzo Il seggio vacante, scritto nel 2012 da J. K. Rowling.

La miniserie è una produzione tra la BBC e il canale statunitense HBO ed è stata trasmessa su BBC One dal 15 febbraio 2015. In Italia arriva a partire dal 22 novembre 2015 sul canale Sky Cinema 1.

Indice

TramaModifica

La storia è ambientata a Pagford, un idilliaco villaggio inglese. Ma dietro l'apparente tranquillità il villaggio è in un continuo conflitto: i ricchi in lotta con i poveri, i giovani in lotta con i genitori, le mogli in lotta con i mariti, e gli insegnanti in lotta con i loro studenti. La morte del consigliere progressista Barry Fairbrother rompe gli equilibri all'interno del Consiglio Locale, lasciando un "seggio vacante" che sarà la causa di molti dissapori tra l'ala "conservatrice" dell'amministrazione, che vorrebbe trasformare il centro comunitario cittadino in un albergo di lusso (abbandonando così a se stessi gli emarginati della società), e l'ala "progressista", di cui lo stesso Fairbrother era un carismatico leader.

PuntateModifica

Titolo originale Prima TV Regno Unito Prima TV Italia
1 Episode 1 15 febbraio 2015 22 novembre 2015
2 Episode 2 22 febbraio 2015 29 novembre 2015
3 Episode 3 1º marzo 2015 6 dicembre 2015

CastModifica

  • Rory Kinnear interpreta Barry Fairbrother
  • Michael Gambon interpreta Howard Mollison
  • Emily Bevan interpreta Mary Fairbrother
  • Julia McKenzie interpreta Shirley Mollison
  • Rufus Jones interpreta Miles Mollison
  • Keeley Hawes interpreta Samantha Mollison
  • Hetty Baynes interpreta Maureen Lowe
  • Abigail Lawrie a interpreta Krystal Weedon
  • Keeley Forsyth interpreta Terri Weedon
  • Simon McBurney interpreta Colin "Cubby" Wall
  • Monica Dolan interpreta Tess Wall
  • Brian Vernel interpreta Stuart "Fats" Wall
  • Richard Glover interpreta Simon Price
  • Marie Critchley interpreta Ruth Price
  • Joe Hurst interpreta Andrew "Arf" Price
  • Derek Hutchinson interpreta Vicario
  • Michele Austin interpreta Kay Bawden
  • Lolita Chakrabarti interpreta Parminder Jawanda
  • Silas Carson interpreta Vikram Jawanda
  • Ria Choony interpreta Sukhvinder Jawanda
  • Simona Brown interpreta Gaia Bawden
  • Arkadiusz Murawski interpreta social worker
  • Emilia Fox interpreta Julia Sweetlove

ProduzioneModifica

La BBC annuncia la miniserie televisiva il 3 dicembre 2012,[1] Successivamente il cast viene annunciato nel giugno 2014, mentre le riprese iniziano nel mese di agosto nel paesino di Painswick.[2]

DistribuzioneModifica

Il primo trailer della serie televisiva viene diffuso il 1º febbraio 2015.[3] La serie ha debuttato il 15 febbraio 2015 su BBC One, negli Stati Uniti il 29 aprile 2015 e in Italia il 22 novembre 2015 su Sky Cinema 1.

RiconoscimentiModifica

NoteModifica

  1. ^ (EN) Rowling's Casual Vacancy to become BBC TV drama series, BBC, 3 dicembre 2012. URL consultato il 4 febbraio 2015.
  2. ^ (EN) Dumbledore returns! Harry Potter star Sir Michael Gambon wears pyjamas as filming begins on JK Rowling's A Casual Vacancy, Daily Mail, 4 agosto 2014. URL consultato il 4 febbraio 2015.
  3. ^ (EN) THE CASUAL VACANCY Trailer Teases a Town at War, collider.com, 2 febbraio 2015. URL consultato il 4 febbraio 2015.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione