Apri il menu principale
Il violino di Rothschild
Titolo originaleСкрипка Ротшильда
Anton Chekhov 1889.jpg
Anton Čechov
AutoreAnton Čechov
1ª ed. originale1894
1ª ed. italiana1950
Genereracconto
Lingua originalerusso
AmbientazioneRussia, seconda metà del XIX secolo
Personaggi
  • Âkov Ivanov
  • Marfa Ivanovna
  • Moisej Il’ič Šahkes
  • Rothschild
Orchestra di musica popolare russa

Il violino di Rothschild (in russo: Скрипка Ротшильда?, traslitterato: Skripka Rotšil’da ) è un racconto di Anton Čechov pubblicato per la prima volta nel 1894.

Indice

TramaModifica

Âkov Ivanov (detto "Bronzo") è un fabbricante di bare di settant'anni il quale è sempre vissuto, assieme alla moglie Marfa, in un piccolo villaggio dove la gente muore raramente; gli affari vanno pertanto male. Âkov è anche un bravo violinista e guadagna qualcosa suonando talora il violino in una orchestrina ebraica diretta dallo stagnino Šahkes. Âkov disprezza gli ebrei, in particolare un suonatore di flauto di nome Rothschild.

Nel villaggio c'è una epidemia di tifo e Marfa, la moglie di Âkov, si ammala. Âkov si rende conto della gravità della malattia di Marfa e si accinge a costruire una bara per lei; ripensa alla vita trascorsa assieme alla moglie e si pente di averla trattata con freddezza e indifferenza. Poco dopo la morte della moglie anche Âkov si ammala. Sentendo vicina la morte si pente di aver trattato male anche Rothschild e lascia in eredita a quest'ultimo il proprio violino. Rothschild suonerà il violino, anziché il flauto, e avrà successo allorché eseguirà una commovente aria composta da Âkov.

Genesi del raccontoModifica

Il violino di Rothschild fu composto fra la seconda metà del dicembre 1893 e la prima metà del gennaio 1894, e fu pubblicato per la prima volta sul n. 37 (6 febbraio 1894) del quotidiano moscovita Russkie vedomosti a firma "Anton Čechov"; fu pubblicato in volume nello stesso anno[1][2].

EdizioniModifica

  • A. Čechov, «in russo: Скрипка Ротшильда?, traslitterato: Skripka Rotšil’da ». in russo: Русских ведомостях?, traslitterato: Russkie vedomosti numero 37 (6 febbraio ), p. 2
  • Anton Čechov, «in russo: Скрипка Ротшильда?, traslitterato: Skripka Rotšil’da ». In: Rasskazy. Povesti 1892-1894 (Racconti 1892-1894), San Pietroburgo: AF Marks, 1894
  • Anton Čechov, Racconti; traduzione di Agostino Villa, Vol. II, Torino: Einaudi, 1950
    Contiene: Il monaco nero, La steppa, Volodja, Crisi di nervi, Tifo, Racconto d'un avventuriero, L'onomastico, Contadini, Terrore, La scommessa, Il turco, Il violino di Rothscild, La disgrazia, Per affari d'ufficio, La principessa, La voglia di dormire, Il maestro, Brutti caratteri, Il padre, Tre anni, Volodja grande e Volodja piccolo, Anna al collo, Ai bagni turchi, Era lei!, Il padre di famiglia, Il ripetitore, La farmacista, I simulatori, Nelle tenebre, Il grasso e il magro, Esame per promozione di grado, Il ragazzo maligno, L'album, Marmocchi, La moglie, Omicidio.
  • Anton Čechov, Racconti e novelle; 3 voll.; a cura di Giuseppe Zamboni ; introduzione di Emilio Cecchi ; appendice critica a cura di Maria Bianca Gallinaro, Firenze: G. C. Sansoni, 1954-55
  • Anton Čechov, Tutti i racconti, Tomo 9: Il monaco nero; introduzione e traduzione di Alfredo Polledro, Collezione Biblioteca Universale Rizzoli 840-842, Milano: Rizzoli, 1955
  • Anton Pavlovič Čechov, Racconti; introduzione di Fausto Malcovati; traduzione di autori vari, Collezione I grandi libri Garzanti, due volumi, XI edizione, Milano: Garzanti, 2004, ISBN 88-11-37015-9

AdattamentiModifica

NoteModifica

  1. ^ Anton Čechov, Polnoe sobranie sočinenij i pisem v 30 tomah (Opere complete e lettere in 30 volumi), Volume VII "Rasskazy. Povesti 1892-1894", Mosca: Nauka, 1977, pp. 297-305 (on-line)
  2. ^ (RU) Wikisource on-line
  3. ^ Franco Pulcini, Šostakovič, Torino: EDT musica, 2008, p. 55, ISBN 978-88-7063-060-2 (Google libri)
  4. ^ Fleischmann - Shostakovich: Rothschild's Violin, Boosey & Hawkes
  5. ^ (FR) Dossier de presse, "Requiem"

BibliografiaModifica

  • Ettore Lo Gatto, «Racconti di Čechov|Rasskazy». In: Dizionario Bompiani delle Opere e dei Personaggi di tutti i tempi e di tutte le letterature, Milano: Bompiani, 2005, vol. VIII, p. 7854-55, ISSN 1825-7887 (WC · ACNP)

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàGND (DE1078278717
  Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura