Ilaria Salvatori

ex schermitrice italiana

Ilaria Salvatori (Frascati, 5 febbraio 1979) è un'ex schermitrice italiana, specializzata nel fioretto.

Ilaria Salvatori
Nazionalità Bandiera dell'Italia Italia
Altezza 160 cm
Peso 55 kg
Scherma
Specialità Fioretto
Società Aeronautica Militare
Termine carriera 2016[1]
Palmarès
Competizione Ori Argenti Bronzi
Giochi olimpici 1 0 1
Mondiali 1 1 0
Europei 5 1 1
Universiadi 0 1 0

Vedi maggiori dettagli

Statistiche aggiornate al 20 gennaio 2024

Carriera modifica

Appartenente al gruppo sportivo dell'Aeronautica, si allenava presso la società Frascati Scherma, inizialmente con il maestro Salvatore Di Naro e qualche anno dopo con il maestro Fabio Galli.

Ha conquistato il bronzo olimpico a squadre a Pechino 2008, salendo in pedana nella finale per il terzo posto in sostituzione di Giovanna Trillini. L'anno dopo ha migliorato il risultato, vincendo l'oro mondiale con la stessa squadra (con Arianna Errigo al posto di Giovanna Trillini, non più in attività). Selezionata nella squadra olimpica di fioretto ai Giochi della XXX Olimpiade (Londra 2012), conquista l'oro battendo, insieme alle compagne di squadra, la compagine russa.

Oltre ai titoli internazionali riportati nella scheda, vanta anche la vittoria ai campionati italiani assoluti del 2007.

Palmarès modifica

In carriera ha conseguito i seguenti risultati:

Giochi olimpici modifica

Individuale
  • -
A squadre

Mondiali modifica

Individuale
  • -
A squadre

Mondiali militari modifica

Individuale
  • -
A squadre

Europei modifica

Individuale
  • -
A squadre

Universiadi modifica

Individuale
  • -
A squadre

Campionati italiani modifica

Individuale
A squadre

Altri risultati modifica

Mondiali giovani
Individuale
A squadre
Europei giovani
Individuale
  • -
A squadre

Onorificenze modifica

Note modifica

  1. ^ Ilaria Salvatori appende il fioretto al chiodo, su pianetascherma.com, Pianeta Scherma, 11 giugno 2016. URL consultato il 23 luglio 2017.
  2. ^ Cavaliere Ordine al merito della Repubblica Italiana Sig.ra Ilaria Salvatori, su quirinale.it. URL consultato il 17 aprile 2011.

Collegamenti esterni modifica