Ildebrando I

Ildebrando I
Conte di Borgogna
Successore Nibelungo
Nascita circa 690
Morte circa 751
Padre Pipino di Herstal
Figli Nibelungo I
Adalardo di Chalon
Teodorico ?
Sigiberto
Eccared?

Ildebrando I o Hildebrand-Childebrand (circa 690751) duca di Provenza dal 737 al 739, figlio di Pipino di Herstal[1], fratellastro di Carlo Martello e capostipite della famiglia dei Nibelunghi o Nibelungidi[2][3].

BiografiaModifica

Ildebrando I è stato fedele alleato di suo fratello Carlo Martello[4], ha partecipato come leader nella lotta contro gli arabi in Provenza, dal 737 al 738[5], e con il nipote Pipino nella conquista della Borgogna, che ne affidò il governo a lui, che fu nominato duca.

Ildebrando, signore di Melun, Perresi e Bozi (in Charolais ). Era conte di Borgogna (in alcune fonti è indicato come conte di Oeten)[6].

Secondo la versione più diffusa, potrebbe essere il padre di Adalardo di Chalon[7], Ildebrando I conte di Borgogna e duca di Provenza, che fu uno dei cronisti continuatori di Fredegario, e che da una moglie di cui non si conoscono il nome e i suoi ascendenti, ebbe dei figli[8].

Ildebrand fu l'autore della seconda parte delle cronache (dal 736 al 751), conosciute sotto il nome in codice " continuatori Fredegar Fredegario". I suoi figli di nome Nibelungo e Adalardo, continuarono l'opera del padre come cronisti continuatori di Fredegario[9].

DiscendenzaModifica

Il nome della moglie di Ildebrando è sconosciuto. Anche le informazioni sui figli di Ildebrando sono abbastanza contraddittorie. I suoi figli in diverse fonti sono indicati come, conti di Othen, Macon, Chalon, Amiens, Wexena, Valois.

  • Nibelungo I (705/720 circa- † tra il 770 e 786), signore di Perraci e Bozhi[10];
  • (?) Teodorico (c.708-755?) capostipite della famiglia Vilgelmidy;
  • (?) Adalardo di Chalon (?-† dopo il 763), conte di Chalon, probabilmente capostipite della famiglia Vergy;
  • (?) Sigiberto († intorno all'820) conte di Rouergue, fondatore della famiglia Raymondides (poi Tolosa);
  • (?) Ekkared.

NoteModifica

  1. ^ Fredegario, Fredegarii scholastici chronicum continuatum, PARS TERTIA, AUCTORE ANONYMO AUSTRASIO
  2. ^ (EN) FAMILIES of NIBELUNG, CHILDEBRAND and THEODERIC, Foundation for Medieval Genealogy. URL consultato il 20 luglio 2010 (archiviato il 2 marzo 2012).
  3. ^ (FR) Généalogie des Pippinides Nibelungen, Portail sur l'histoire médiévale de la bourgogne et de la franche-comté. URL consultato il 20 luglio 2010 (archiviato il 3 marzo 2012).
  4. ^ CAROLINGI ALBERO GENEALOGICO
  5. ^ Didier F. Isel, Prosopographie des personnages mentionnés dans les textes pour l'époque de Pépin le Bref et de son frère Carloman (741 – 768), 2009, (testo on line).
  6. ^ Les comtes de Chalon sur Saône
  7. ^ Fredegario Fredegarii scholastici chronicum continuatum, PARS TERTIA, AUCTORE ANONYMO AUSTRASIO
  8. ^ Fredegario, Fredegarii scholastici chronicum continuatum, PARS TERTIA, AUCTORE ANONYMO AUSTRASIO, CXVII
  9. ^ Continenti di Fredegar , art. 34. Fredegario
  10. ^ Christian Settipani La Préhistoire des Capétiens|342-344

Letteratura storiograficaModifica

  • Bataille de Poitieis (octobre 733) / Traduzione di Sanina A.V. - San Pietroburgo. : Eurasia, 2003. - 288 p. - 2000 copie. - ISBN 5-8071-0132-4.
  • Settipani C. La préhistoire des Capétiens: 481-987 / éd. Patrick van Kerrebrouck. - Villeneuve d'Ascq, 1993. - 543 p. - (Nouvelle histoire généalogique de l'auguste maison de France, vol.1). - ISBN 2-9501509-3-4.
  • Continenti di Fredegar = Continuationes chronicarum quae dicuntur Fredegarii // Il quarto libro del Cronicle di Fredegar con le sue continuazioni . - Londra: Thomas Nelson and Sons Ltd, 1960.
  • Riché Pierre. Les carolingiens, une famille qui fit l'Europe. - Parigi: Hachette Littératures, 1983 (1997). - 490 p. - ISBN 2-01-278851-3.
  • Lewis Archibald R.: The Development of Southern French and Catalan Society, 718-1050
  • Lebek S. Origine di Franchi. V-IX secolo / Traduzione di V. Pavlov. - M .: Scarab, 1993. - T. 1. - 352 p. - (Una nuova storia della Francia medievale). - ISBN 5-86507-001-0.
  • La Chastelaine de Vergy : 13th century courtly romance, in octosyllabes, anonymous. Very popular in royal and noble courts, Marguerite de France (1492-1549) made a summary of its plot in L'Heptaméron. The story recounts the trials of the forbidden love suffered by a knight for the Châtelaine de Vergy|châtelaine of Vergy.
  • G. de Montreuil, La violette (or Gérard de Nevers) : in this 13th-century chivalric romance, Gérard de Nevers defends the château de Vergy against another knight

Voci correlateModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN85987953 · GND (DE137806981 · CERL cnp01170847 · WorldCat Identities (ENlccn-n2017025749