Impero Tau

L'Impero Tau è l'insieme dei domini degli Xenos, nel linguaggio umano, nell'universo fittizio di Warhammer 40,000. Si tratta di una civiltà aliena giovane e ambiziosa, che desidera portare l'illuminazione e l'unione a chi li segue. Benché abbia meno di seimila anni, il suo recente impero si sta espandendo rapidamente nello spazio, venendo a contatto con tutte le razze più antiche della galassia. La civiltà Tau si basa su un rigido sistema di caste, ognuna legata a uno dei quattro elementi della natura: terra, acqua, aria e fuoco; che definiscono il ruolo specifico di un Tau all'interno della società: operaio, burocrate, pilota e guerriero. I loro governanti costituiscono la quinta casta, gli Eterei. L'impero dei Tau si trova lontano dalla Terra, sulle propaggini della galassia. Pur non essendo immenso, comprende una regione di spazio avente un diametro di circa trecento anni luce. I Tau combattono per rimodellare le stelle in nome del Bene Superiore. Sul fronte della loro rapida espansione si trova la casta del Fuoco, la quale costituisce l'esercito terrestre Tau e la quale, insieme alla Flotta Imperiale Tau, al cui comando si trovano individui della casta dell'Aria, provvede alla difesa e all'espansione dei domini sempre crescenti di un impero relativamente giovane.

StoriaModifica

ScopertaModifica

Il primo contatto imperiale con la razza Tau ebbe luogo nel 789.M35 (34.789), quando l'equipaggio del vascello Explorator dell'Adeptus Mechanicus scoprì e catalogò quello che adesso è il loro pianeta natio e capitale dell'impero: T'au. Le ricerche iniziale rivelarono che si trattava di un pianeta arido e asciutto, con poche aree verdi e un'abbondanza di xenoformi acquatici, terrestri e aerei. Le prime squadre dell'Adeptus Mechanicus che esplorarono il pianeta notarono che gli alieni che risiedevano nella savana utilizzavano armi primitive e avevano scoperto il fuoco, ma dal momento che la prosecuzione della loro esistenza sembrava non avere nessun valore il pianeta fu destinato alla purificazione, consistente nell'impiego di milioni di ordigni termonucleari per estinguere la vita nel pianeta, in vista della colonizzazione. Alcune navi cariche di ordigni nucleari furono inviate sul pianeta ma, prima di giungere a destinazione, vennero avvolte da fortissime tempeste warp, che non risparmiarono neanche un vascello della flotta, intrappolando T'au nella propria furia. Alcuni dissero che ciò significava che il pianeta era maledetto, ma non vennero comunque portate avanti opere di colonizzazione, in quanto l'Imperium aveva in quei momenti questioni ben più importanti da affrontare altrove. Non solo: le tempeste warp non cessarono se non dopo tempi lunghissimi, permettendo a T'au di scivolare sullo sfondo della scena e di evolversi in tutta solitudine, al sicuro dalle altre grandi potenze della galassia sviluppando tecnologie avanzatissime in solo qualche millennio. Riuscirono a costruire navi enormi e unità d'assalto specializzate... un impero che era destinato ad espandersi.

Evoluzione tecnologicaModifica

L'avanzamento tecnologico di questa civiltà fu velocissimo. Nel giro di pochi millenni gli xenos passarono dallo scoprire il fuoco a inventare le prime armi a polvere da sparo, per poi scoprire l'elettricità e il modo per convogliare energia in acceleratori al litio per produrre le prime armi energetiche. Con il passare dei secoli ogni ramo dei Tau cominciò a svilupparsi in modo diverso rivelando un talento unico nell'adattarsi rapidamente all'ambiente prescelto. Gli xenos della casta dell'aria si specializzarono dapprima nel muoversi velocemente da una regione all'altra svolgendo la mansione di messaggeri, per poi prendersi la responsabilità dei primi apparati aviotrasportati per poi comandare le prime flotte spaziali. I Tau portati dalle migrazioni presso verdeggianti valli attraversate dai fiumi, cominciarono a fondare solide comunità agricole, sviluppando le proprie abilità metallurgiche, artigianali e minerarie. Altri capirono che comunità diverse riuscivano a produrre ciò che non producevano loro e stabilirono accordi commerciali tra le varie tribù. I Tau più grandi che rimasero nelle pianure divennero ancora più forti e si specializzarono come cacciatori.

Per ragioni sconosciute le innovazioni tecnologiche progredivano più rapidamente di quanto sarebbe stato lecito aspettarsi per una razza emersa di recente. I Tau che avevano cominciato a fondare le prime comunità costruirono fortezze e usarono rudimentali armi da fuoco. Passate poche centinaia di anni i tau riuscirono a inventare alcune armi energetiche come i fucili utilizzati dai guerrieri del fuoco; queste potente armi si basavano sul lancio di proiettili di colore blu formati da ioni. Questi fucili ionici sono tuttora utilizzati ma gli ioni servono anche ai propulsori delle aeronavi e alle navi della flotta e dei mezzi da sbarco; in sostanza gli ioni sono usati per i generatori per i propulsori ionici e per i fucili dei guerrieri tau ecco perché è quasi tutto di colore blu brillante

Contatti con l'ImperiumModifica

Data la rapida espansione dell'impero, fu solo una questione di tempo prima che i vascelli colonia Tau entrassero nello spazio controllato dall'Imperium. Le navi per la difesa dell'Ultima Segmentum avvistarono la flotta aliena in avvicinamento, che non si fermò ai posti di controllo e pertanto fu immediatamente attaccata. Quando l'Imperium scoprì che i campioni genetici prelevati dal vascello alieno corrispondevano a quelli degli xenoformi primitivi rinvenuti seimila anni prima fu ordinata un'investigazione nei confronti di questa razza tecnologicamente avanzata.

Intanto, i Tau avevano già avuto contatti, non violenti, con gli umani; infatti rinnegati, fuggitivi, mercanti ed esploratori autonomi, alle prese con l'oscurità della Frangia Orientale della Galassia (dov'è situato attualmente l'Impero) avevano permesso che membri della Casta dell'Acqua prendessero accordi commerciali con mondi dell'Ultima Segmentum, scambiando abitualmente tecnologie e conoscenze. Secondo rapporti dell'Generator Secundus Zaccaria Santiago, artifici Tau sarebbero giunti fin sulla Sacra Terra, e molto apprezzati dagli abitanti, si sarebbero diffusi con velocità allarmante, fino a spingere l'Inquisizione ad una dura repressione.

Ma l'espansione ultra-rapida di Tau porto gli Xeno nel sottosettore Timbra, noto all'Administratum per tendenze ribelli e dissidenti; infatti molti mondi, grazie all'abilità dei diplomatici Tau, e alla promessa di una vita migliore sotto gli Xeno, lontani dalla feroce dittatura dell'Imperium, si fecero annettere di propria volontà al nascente impero. Per colpa della lontananza dall'Astronomican, i messaggi impiegavano tempi lunghissimi per giungere alla Terra, ma infine arrivarono.

Infatti, la risposta imperiale all'espansione fu stranamente rapida ma brutale come di consueto. Fu indetta una crociata per estirpare l'influenza Xeno dalla regione, e per porre definitivamente fine alla minaccia Tau, a cui parteciparono Guardia Imperiale cadiana, Templari Neri e, in minor parte, Mani di Ferro.

Inizialmente, la Crociata del Golfo di Damocles, nel pieno del suo slancio, schiacciò sotto il suo peso piccoli avamposti e le sette neonate di Hydass, Sy'l'kell e Viss'el (principalmente grazie alla potenza della flotta), ma la spavalderia imperiale fu anche la rovina degli umani. Infatti l'armata cercò di epurare una grande e potente setta tau, Dal'yth, e le forze dell'imperium caddero nelle molteplici trappole dei Tau: il tiro dei guerrieri del fuoco, grazie al fondamentale supporto dei traccianti, e il coraggio dei feroci kroot misero in seria difficoltà space marines e guardia imperiale. inoltre gli incrociatori Manta, a bassa quota, ingaggiarono ad armi pari i Titani. Alla fine la crociata era ridotta allo stremo, e se avessero voluto, i tau avrebbero ormai facilmente potuto accerchiarla e distruggerla definitivamente, ma gli Eterei decisero che era più importante aprire un dialogo con l'Imperium, e permisero agli Umani di ritirarsi.

Intanto la casta dell'Acqua e gli Eterei proseguivano con l'attuazione di un "piano B" parallelo all'espansione vera e propria nel Golfo di Damocle: i diplomatici immettevano sistematicamente e con notevole arguzia e successo, semi di ribellione nei mondi oppressi dalla tirannia, rendendo quei mondi manipolabili.

Intanto flotte-scheggia tiranidi (Behemoth e Colossus) passavano accanto all'Impero Tau, quasi ignorandolo, ma concentrandosi sull'Imperium, indebolendo le difese nella frangia orientale, permettendo così ai Tau di riappropriarsi di quasi tutti i mondi persi durante la Crociata. Ma, grazie anche al piano degli Eterei, portò solo a piccole schermaglie con gli uomini, almeno finché una grande offensiva Tau scatenò una terribile battaglia: il massacro della Forra di Koloth. Infatti il mondo di Nimbosa stava per venir annesso con la forza all'impero Tau; le forze di difesa, impreparate, inviarono un messo protetto dai Magli Imperiali alla setta T'olku, al fine di trattare. Ma il vero obbiettivo era quello di ritardare l'offensiva fino al sopraggiungere dei rinforzi; purtroppo per essi, la tattica fu inutile, e tutto il peso delle armate Tau si abbatté sul mondo, annientandone i coloni. Quattro mesi dopo, i rinforzi tanto agognati giunsero, e trovarono i Tau trincerati e pronti a resistere ad oltranza. Shas'O Brightsword, che guidava la setta, intrappolò gli umani in una strettoia (la Forra), ed annientò totalmente le forze dell'Imperium.

Tempo dopo, il saggio Aun'Va, Signore dell'anima immortale, diede il via alla Terza Sfera d'Espansione, le forze provenienti da Vior'la, Sa'cea, Dal'yth e altre sette, si abbatté sulla fascia di pianeti di frontiera dell'Imperium. Le scarse difese e l'opera di traditori umani permise alle forze Xeno di sconfiggere le difese umane molto facilmente, e le opere diplomatiche diedero occasione a molti pianeti di annettersi pacificamente. Ora questi mondi sono vere e proprie fortezze, che solo un attacco in larga scala -che lascerebbe scoperti altri fronti- permetterebbe agli uomini di riconquistarli.

Tempo dopo, sul pianeta di Malbede, prende il via una battaglia fra Ultramarine e Tau, ma gli scontri risveglieranno antiche forze necron, che costringono i due fronti ad allearsi per far fronte alla nuova, terribile minaccia. L'unione permise la sconfitta dei necron, e per ringraziare i Tau, Marneus Calgar permise agli Xeno di evacuare prima dell'exterminatus. Questo getterà le fondamenta per un rapporto di simpatia fra Tau e Ultramarine.

L'impero Tau nel 41° millennioModifica

Attualmente l'Impero Tau si estende per oltre 300 anni luce. I numerosi mondi conquistati alle spese dell'Imperium dell'Uomo sono colonie di umani disertori che hanno giurato fedeltà al Bene Superiore. Al termine della Terza sfera di espansione i Tau hanno dovuto affrontare un'invasione tiranide (flotta alveare Gorgone, 899.M41), la quale ha coinvolto numerosi mondi imperiali. L'attacco ha messo l'astio tra Tau e Imperiali in secondo piano, spingendoli ad allearsi. Una volta sconfitta la bioflotta gli imperiali decidono di approfittare della temporanea debolezza delle forze tau per annientare definitivamente la minaccia aliena. Il conflitto è ancora in corso, ma i Tau sono riusciti a difendere i confini esterni dell'impero portando la situazione a proprio vantaggio. Nel prossimo millennio si prospetta una quarta sfera di espansione come risposta dell'attacco vigliacco che gli imperiali hanno sferrato loro. Alla fine del millennio 41, i Tau sono pronti per scacciare definitivamente l'Imperium e contrattaccare. Di fatto stanno diventando una seria minaccia per gli umani...

La razza TauModifica

I Tau non credono nel combattimento corpo a corpo: lo considerano barbarico e arcaico. I Tau considerano le armi da tiro la più onorevole ed efficace forma d'arte. Anche perché la loro corporatura non è adatta al corpo a corpo. La società dei Tau è organizzata in caste, ognuna essenziale all'esistenza dell'Impero.

Caste della società TauModifica

Nel corso della loro evoluzione ogni casta si è evoluta in modo diverso dalle altre sviluppando peculiarità in ognuna di esse.

FuocoModifica

La casta del fuoco ("Shas" in lingua Tau) è composta dai guerrieri Tau e il loro dovere è quello di proteggere le altre caste. In battaglia i guerrieri del fuoco preferiscono il combattimento a distanza al più crudo corpo a corpo. Un guerriero inizia la propria vita come giovane soldato semplice, uno Shas'la, e dopo essere sopravvissuto per quattro anni sul campo deve superare la prima prova del fuoco. Se sopravvive viene promosso a Shas'ui poi, passati altri quattro anni lo shas'ui deve superare una seconda prova del fuoco e se la supera diventerà uno shas'vre. In passato la casta del fuoco viveva nelle savane del pianeta T'au, il clima caldo delle savane e il loro stile di vita (principalmente cacciatori) li ha fatti evolvere rendendoli più forti e più grossi rispetto alle altre caste.

TerraModifica

La casta della Terra ("Fio") è costituita dagli artigiani e dai braccianti dei Tau. Sono loro a costruire i macchinari, a erigere gli edifici e a fornire cibo per il resto della società. I membri della casta della Terra, ingegneri e scienziati senza pari, sono responsabili della conservazione della tecnologia. In passato questa casta si stabilì vicino a corsi d'acqua dedicandosi all'agricoltura e all'artigianato, l'evoluzione li premiò con un'intelligenza di media superiore alle altre caste.

AriaModifica

Un tempo erano i messaggeri dei Tau, ma con l'avanzare della tecnologia, i suoi appartenenti sono diventati l'equivalente Tau della Marina Imperiale e dei mezzi volanti nello spazio e sui pianeti, si occupano dei mezzi aerei ("Kor"). In passato si stabilirono sulle montagne di T'au, la loro evoluzione li fornì di ossa cave e una membrana alare per sfruttare le correnti ascensionali e librarsi nell'aria, per questo erano usati come messaggeri. Poi con l'avvento della tecnologia spaziale persero le ali. Oggi i membri di questa casta vivono nelle stazioni spaziali la loro forma è più slanciata ed esile rispetto a quella degli altri tau, le loro ossa cave li rendono ottimi piloti viste le enormi accelerazioni che possono sopportare, è veramente difficile che un membro di questa casta metta piede su un pianeta anche, perché secoli di adattamento all'assenza di gravità, potrebbe ucciderli. Il programma per la superiorità aerea è chiamato Barracuda (shat'ly in lingua tau); qualsiasi mezzo superi i 6 metri di fluttuazione è in mano alla casta dell'aria esclusa la cannoniera sky ray. Forniscono costantemente raid di supporto alle truppe di terra.

AcquaModifica

Fanno parte della Casta dell'Acqua (in lingua tau "Por") i politici, gli ambasciatori e gli ufficiali dell'Impero Tau. In passato erano i più abili mercanti su T'au, odiernamente sono ottimi ambasciatori vista la loro sorprendente abilità nell'imparare lingue e usanze delle razze che incontrano.

EtereaModifica

Ne fanno parte di Eterei ("Aun"), che sono i capi dell'Impero Tau, e che costituiscono il consiglio supremo dell'Impero. Loro posero fine alla guerra tra caste che flagellava T'au, la loro parola è legge per le altre caste, se un etereo ordinasse a un tau di un'altra casta di suicidarsi lo farebbe senza pensarci. L'Imperium ha studiato questa loro capacità ancora senza spiegazione siccome la loro presenza dal Warp è stata esclusa da studi approfonditi, si ipotizza una sorta di controllo telepatico, nonostante le loro scarse doti psioniche. Ci sono diverse teorie maturate dagli studiosi di xeno: si ipotizza una capacità di dominare le menti altrui tramite una sorta di ipnosi, alcuni sospettano l'uso di una tecnologia che tengono segreta, altri ipotizzano che avvenga con l'uso di feromoni; studiarli non basta perché quando vengono esaminati i corpi creano più dubbi che risposte.

Forze armateModifica

Le forze armate dei Tau seguono una precisa composizione. Va anzitutto precisato che, nonostante sia soprattutto la Casta del Fuoco a prendere parte alle battaglie per la difesa e l'espansione dell'Impero, anche la Casta dell'Aria comprende, tra i propri doveri, quello di prendere parte alle battaglie, assicurando la supremazia aerea e spaziale.

Organizzazione militare della Casta del FuocoModifica

Alla base delle forze armate della Casta del Fuoco vi sono i Gruppi di Caccia ("Kau'ui"), composti da un numero variabile di Team ("La'rua") di Guerrieri del Fuoco, Team di Armature da Combattimento e veicoli corazzati. Ogni Gruppo di Caccia è comandato da un alto esponente della Casta del Fuoco, che può essere uno Shas'o o uno Shas'el. Ogni Gruppo di Caccia può essere accompagnato in battaglia da Squadre di ausiliari alieni, tra i quali spiccano per maggiore frequenza Kroot e Vespid ma anche armate della Guardia Imperiale disertrici chiamate dagli xenos Gue' vesa, assegnate al Gruppo di Caccia da livelli superiori della Casta del Fuoco. Il Gruppo di Caccia è una struttura militare molto flessibile, capace di riorganizzarsi per poter affrontare in battaglia ogni possibile situazione e conflitto.

Più Gruppi di Caccia (generalmente da 3 a 6) possono formare un Contingente ("Tio've"), comandato dallo Shas'o con più anzianità. Più Contingenti possono formare una Battaglia ("Kavaal"), che rappresenta l'organizzazione di più alto livello sul campo di battaglia prevista per le forze armate Tau. Un Comando ("Uash'o"), invece, è, come la Battaglia, una forza militare riunita per perseguire un preciso obiettivo e racchiude tutte le forze della medesima casta nel medesimo luogo. La Coalizione ("Shan'al") è un'organizzazione militare presieduta da un Etereo e ha il compito di organizzare e coordinare il lavoro di tutte le formazioni inferiori delle quattro Caste Tau.

Ad ogni modo, ogni Gruppo di Caccia facente parte una o più delle formazioni su elencate agisce autonomamente in battaglia.

Sul tavolo da gioco, tutte le unità dei tau risultano avere una qualità superiore a le loro controparti di altri eserciti, accompagnati però da un costo in punti non indifferentemente superiore. Le unita giocabili sono queste:

  • Team di Guerrieri del Fuoco trattasi delle truppe di fanteria principale dei tau, anche se armati con granate difensive per difendersi meglio dagli assalti e granata elettromagnetiche per ingaggiare veicoli
  • Team Esploratori a prima vista gli esploratori non sembrano molto forti, ed infatti è così: il loro ruolo in battaglia non è quello di colpire ma massimizzare l'efficienza di altri team dirigendone il fuoco con i traccianti,o facendo atterrare (attacco in profondità) esoscheletri con maggiore precisione
  • Team di Armature da Combattimento XV25 "Stealth" come dice il nome sono unità designate nell'avvicinarsi al nemico furtivamente apparendo sul tavolo da gioco quando desiderato tramite la regola "infiltrazione", sono inoltre protetti da generatori stealth che gli donano le regole speciali "furtività" e "ammanto"
  • Team di Armature da Combattimento XV8 "Crisis" queste armature incarnano la flessibilità dello stile bellico tau, infatti il giocatore potrà una volta preso l'esoscheletro prendere armi e/o sistemi di supporto fino ad un massimo di 3 (pagando in base alle armi o ai sistemi di supporto).Ciò porta alcuni giocatori a non incollare le armi o i sistemi di supporto su questi modelli ma cambiarli a loro piacimento prima di una battaglia
  • Comandante in armatura da combattimento XV8 "crisis" un soldato veterano divenuto shas'o (generale) della razza tau, simile ad la sua controparte shas'ui qui sopra, può prendere un'arma o un sistema di supporto in più, oltre alla possibilità di prendere due sistemi speciali.Può inoltre prendere "guardie del corpo in crisis" ovvero unità in crisis specializzate nel proteggere il generale tramite la regola "protettore giurato", inoltre possono prendere un sistema speciale ciascuno
  • Team di Armature da Combattimento XV88 "Broadside" Simili visivamente ad un crisis, anche se le somiglianze finiscono qui, questi esoscheletri infatti sono congegnati come assassini da lunga distanza tramite i loro fucili a rotaia binati, perdendo però i reattori che danno mobilità a gli altri esoscheletri. Nelle ultime versioni del gioco ne esiste una variante armata con una gondola di missili ad alto potenziale binata
  • Esoscheletri XV104 "Riptide" è l'unità pesante dei tau, nonostante ci si accorge, guardandone le statistiche è il costo in punti, di quanto sia in linea con tutto l'esercito: preferendo mobilità, gittata e flessibilità rispetto alla semplice resistenza o ad un'arma magari più potente ma con gittata minore
  • Squadroni di Droni Arma oltre ad essere in dotazione per molte altre unità, i droni possono essere usati in modo autonomi in squadroni, sono unità dal costo forse troppo alto rispetto alla loro utilità, ciononostante questo è in linea con tutto l'esercito tau, inoltre spendere una ventina di puni per un paio di droni autonomi può valerne di molto la pena, visto che queste unità sfruttano mobilità e una potenza di fuoco non indifferente per un'unità di fanteria, per distruggere unità nemiche troppo pericolose per i guerrieri del fuoco ma troppo poco importanti per le altre unità
  • Team di Droni Cecchini Sono i cecchini dell'esercito, e sfruttano gittata e precisione per colpire duramente soprattutto fanteria in armatura pesante, magistrali nell'obliterare generali nemici troppo sprezzanti del pericolo rappresentato da queste unità
  • Team di Aeromobili "Piranha" Questa unità scambia una corazza resistente per l'alta manovrabilità. Può essere armata con un cannone a salva di impulsi, sfruttando la velocità per aggiungere volume di fuoco dove richiesto, oppure un fucile a fusione, divenendo un perfetto cacciatore di corazzati in grado di colpirli sulla debole corazza retrostante
  • Cannoniere "Hammerhead" assolutamente il fiore all'occhiello dei tau, essa può essere armata con il devastante fucile a rotaia per distruggere veicoli o unità singole molto resistenti, potendo così inoltre sfruttare una sottomonuzione per aggiungere volume di fuoco dove richiesto, oppure un cannone ionico, molto flessibile unendo potenza di fuoco con un volume di quest'ultimo in grado di annientare la fanteria pesante.
  • Cannoniere da difesa missilistica "Sky Ray" Trattasi del corazzato tau designato a distruggere unita aeree nemiche, grazie ad un tracciante in velocità può scegliere di avere la regola speciale contraerea oppure no, detto questo serve a poco altro visto che per distruggere velivoli nemici è equipaggiata con solo 6 missili a ricerca
  • Trasporto apposito "Devilfish" Ovviamente si tratta del trasporto apposito dei tau (anzi solo dei guerrieri del fuoco, visto che sono gli unici tau a potervi entrare) in grado di donare velocità e difesa ad un team di guerrieri del fuoco che deve riposizionarsi velocemente
  • "Vespid alacuminata" rappresentando il fatto che i tau non cerchino di conquistare per sete di potere, ma solo per unificare le razze in tempi bui come questi, una delle suddette razze, quella vespid, manda queste truppe al servizio del bene superiore. Sono essenzialmente semplici unità ad avvicinamento rapido, anche se questa alta mobilità unità al fucile a neutroni, esclusivo di quest'unità, può rappresentare un pericolo serio per qualsiasi unità di fanteria pesante sul tavolo, visto che i vespid possono colpire rapidamente ovunque
  • "kroot" e sottospecie anche se non riempiono le file dei tau per devozione al bene superiore, ma per la loro indole mercenaria, i kroot rappresenta la possibilità ad un giocatore tau di prendere un'unità formata da molti modelli deboli singolarmente ad un bassissimo prezzo, essi infatti sono complementari ai tau, avendo un basso costo e una bassa qualità, sono inoltre abbastanza abili nel corpo a corpo, il che li rende devastanti se consideriamo che possono tappare la falla del numero e del corpo a corpo dei tau altrimenti invincibili. Oltre al semplice Kroot fanterista ci sono alcune sottospecie kroot che il giocatore può includere in queste unità: il kroot segugio, utile per stanare e uccidere nemici già danneggiati in fuga, e il torreggiante Krootox, una bestia simile ad un gorilla su cui può essere montato un cannone pesante dei kroot
  • Bombardiere "sun shark" esso è sostanzialmente il modo di Games workshop, di rendere i tau un po' più canonici aggiungendo questa unità come controparte di altri bombardieri di altri eserciti, anche se si vede poco in eserciti tau, essendo debole dal punto di vista della corazza rispetto al costo in punti
  • Caccia d'assalto "razor shark" idem come sopra

Organizzazione militare della Casta dell'Aria e Flotta militare TauModifica

Tra le unità per la navigazione nell'atmosfera e nello spazio della Casta dell'Aria si hanno:

  • Caccia per la superiorità aerea "Barracuda"
  • Squadroni Stealth di Droni "Remora"
  • "Tiger Shark", utilizzati per il trasporto di Squadroni di Droni sul campo di battaglia
  • Nave da sbarco "Orca", utilizzata per gli sbarchi planetari di Team della Casta del Fuoco
  • Nave da sbarco "Manta", utilizzata per gli sbarchi planetari di interi Gruppi di Caccia

Tra le unità della Flotta militare Tau, invece, si hanno:

  • Or'es El'leath classe Trasporto
  • Kir'la classe Nave di scorta
  • Kir'shasvre classe Nave pesante di scorta
  • Lar'shi'vre classe Nave da battaglia
  • Il'porrui classe Nave convoglio
  • Trasporto Tau
  • Security Orbital

Collegamenti esterniModifica

  • (EN) Impero Tau Pagina ufficiale di riferimento dei Tau sul sito Games Workshop inglese
  • (EN) Tau on line Sito di riferimento per i giocatori Tau ricco di consigli per l'hobby e il gioco
  • (EN) Kovash Tauva Comunità di Tau, Kroot en Alleati
  • (EN) Advanced Tau Tactica, su advancedtautactica.com. URL consultato il 13 aprile 2010 (archiviato dall'url originale il 24 aprile 2010).