Impero bizantino durante la dinastia niceforiana

Impero bizantino dall'802 all'813

In seguito alla deposizione dell'imperatrice bizantina Irene d'Atene, salì al trono l'imperatore Niceforo I che inaugurò una dinastia di breve durata, quella niceforiana. Quando Niceforo divenne imperatore, l'impero si trovava in una situazione estremamente precaria, con problemi riguardanti anche le finanze statali.[1]

Impero bizantino
Βασιλεία Ῥωμαίων
Impero bizantino Βασιλεία Ῥωμαίων - Stemma
4KNIKEPHORIAN.png
L'impero bizantino nell'813, dopo l'abdicazione di Michele I.
Dati amministrativi
Lingue ufficialiGreco e latino (solo cerimoniale)
Lingue parlateGreco
CapitaleCostantinopoli
Politica
Nascita31 ottobre 802
CausaNiceforo I diventa imperatore
Fine11 luglio 813
CausaAbdicazione di Michele I
Territorio e popolazione
Bacino geograficoBalcani, Anatolia, Italia
Religione e società
Religione di StatoCristianesimo calcedoniano secondo dottrina iconoclasta
Evoluzione storica
Preceduto daByzantine Calvary cross potent (transparent).pngImpero bizantino durante la dinastia isauriana
Succeduto daByzantine Calvary cross potent (transparent).pngImpero bizantino durante la dinastia amoriana
Questa voce è parte della serie
Storia dell'Impero bizantino
Byzantine Empire animated.gif
Stato precedente
Impero romano
330–717
Dinastie costantiniana e valentiniana · Dinastia teodosiana · Dinastia leoniana · Dinastia giustinianea · Dinastia eracliana · Anarchia dei vent'anni
717–1204
Dinastia isauriana · Dinastia niceforiana · Dinastia amoriana · Dinastia macedone · Dinastia dei Ducas · Dinastia comnena · Dinastia angeliana
1204–1453
Quarta crociata e dominio latino (Impero latino · Principato d'Acaia)
Stati eredi dell'impero bizantino (Nicea · Epiro/Tessalonica · Trebisonda · Teodoro)
Dinastia paleologa (Despotato di Morea) · Declino dell'Impero bizantino · Caduta di Costantinopoli
Byzantine imperial flag, 14th century, square.svg Portale Bisanzio

Riguardo all'ambito militare, durante questa dinastia l'impero si trovò continuamente in guerra su due fronti distinti, lo stesso Niceforo morì in guerra mentre combatteva nel nord dell'odierna Bulgaria. L'importanza e il peso che aveva l'imperatore bizantino in occidente calò drasticamente dopo l'incoronazione di Carlo Magno come imperatore del Sacro Romano Impero da papa Leone III nell'antica Basilica di San Pietro a Roma nell'anno 800 con conseguente creazione di un nuovo impero nell'Europa occidentale che venne considerato come la continuazione dell'Impero romano d'Occidente.

Niceforo I, 802–811Modifica

Prima di diventare imperatore, Niceforo, fu il ministro delle finanze durante il regno dell'imperatrice Irene. Proprio per questa sua conoscenza dell'economia, una volta diventato imperatore iniziò immediatamente alcune riforme finanziare per ristabilire l'economia imperiale. Modificò in parte anche il sistema dei thema, le divisioni amministrative basate sulla forza militare. Diventato imperatore, scoppiò una guerra civile nell'803e che, pur riuscendo a vincerla, si trovò come comandante dell'esercito bizantino in guerra su più fronti. Fu pesantemente sconfitto nella battaglia di Krasos, combattuta in Frigia nell'805 e morì successivamente nella battaglia di Pliska combattendo contro i bulgari.

Successori di Niceforo, 811-813Modifica

Alla morte di Niceforo divenne imperatore il figlio e già co-imperatore Stauracio. Tuttavia il suo non fu un regno lungo poiché, nella stessa battaglia in cui morì il padre, fu altrettanto ferito. Dopo le polemiche su chi dovesse essere il legittimo successore di Niceforo, fu convinto ad abdicare dal cognato, il marito della sorella Procopia, Michele I che divenne il nuovo imperatore.

Michele, a sua volta, non fu fortunato. Dopo una serie di sconfitte militari e malcontenti generali della corte, consapevole del rischio di una rivolta e con la paura per la sua stessa vita, decise di abdicare. Con l'abdicazione di Michele nell'813 ebbe fine la breve dinastia niceforiana.

Albero genealogicoModifica

Costantino V
Imperatore
741-775
Dinastia isaurica
Tzitzak
Niceforo I
Imperatore
802-811
imparentati
Leone IV
Imperatore
751-775
Irene d'Atene
Imperatrice
797-802
Teofano d'Atene
Stauracio
Imperatore
803-811
Procopia
Michele I Rangabe
Imperatore
811-813
Costantino VI
Imperatore
780-797
Maria d'Amnia
Bardanes
ribelle
Eufrosina
Michele II
Imperatore
820-829
Dinastia amoniana
Tecla
1.Barca
Leone V l'Armeno
Imperatore
813-820
2.Teodosia

NoteModifica

  1. ^ Jenkins. Byzantium The Imperial Centuries AD 610-1071. p. 117