Apri il menu principale
Logo dell'IPS

In-Plane Switching o IPS è una tecnologia LCD sviluppata da Hitachi nel 1996 per migliorare l'angolo di visione e la riproduzione dei colori dei pannelli TN (o Twisted nematic).

CaratteristicheModifica

Il suo nome deriva dal fatto che le molecole di cristallo si muovono parallelamente al pannello e non perpendicolarmente. Questa particolare struttura riduce la quantità di luce dispersa nella matrice, donando allo schermo IPS i suoi caratteristici larghi angoli di visione (178° orizzontale/verticale) e buona riproduzione dei colori. Le prime iterazioni di schermi IPS erano afflitte da alti tempi di risposta e bassi valori di contrasto, tuttavia successive evoluzioni come il Super-IPS, hanno in buona parte posto rimedio a questi limiti. La tecnologia IPS è largamente impiegata nei monitor di fascia alta per gli artisti di grafica professionale, per poi passare successivamente, con il calo dei prezzi di produzione, anche nel mercato mainstream.

Super PLSModifica

Una variante della tecnologia IPS è la Super PLS (Plane-to-Line Switching), introdotta da Samsung che dichiara:

  • Ulteriori miglioramenti di brillantezza del 10%
  • Costi di produzione ridotti
  • Possibilità di realizzare display flessibili.[1]

NoteModifica

  1. ^ Samsung PLS improves on IPS displays like iPad's, costs less, su electronista.com. URL consultato il 30 aprile 2013 (archiviato dall'url originale il 25 aprile 2013).

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica