In the Army Now (album)

album degli Status Quo del 1986
In the Army Now
ArtistaStatus Quo
Tipo albumStudio
Pubblicazione29 agosto 1986
Durata47:15
Dischi1
Tracce11
GenerePop rock
Hard rock
Boogie rock
EtichettaVertigo
ProduttorePip Williams; Dave Edmunds per i brani Rollin' Home e Red Sky
Registrazionesettembre - ottobre 1985 presso i Chipping-Norton Studios di Oxford; febbraio - marzo 1986, Jacob’s Studio
NoteRistampato nel 2006 con 6 bonus tracks

Pubblicata nel 2018 la deluxe edition, contenente due CD.

Certificazioni
Dischi di platinoUK: 1
Status Quo - cronologia
Album precedente
(1984)
Album successivo
(1988)

In the Army Now è il 17° album di studio inciso dalla rock band inglese Status Quo, pubblicato per la prima volta nell'agosto del 1986.

Il discoModifica

Fortemente rinnovata nella formazione con gli innesti di John 'Rhino' Edwards al basso e di Jeff Rich alla batteria, la band inglese torna ad attaccare il mercato discografico a tre anni dall'ultima fatica in studio, proponendosi con una nuova immagine ed un prodotto pienamente conforme agli standard pop della metà degli anni ottanta.[1]

Grazie all'intervento del produttore Pip Williams, viene portata a compimento la fase di ricerca che porta a setacciare nuovi percorsi musicali e massiccio si rivela l'uso di tastiere, sofisticazioni sonore ed effetti sintetici di vario tipo.[2]

Assai curato in ogni dettaglio ma lontanissimo dal classico boogie rock proposto nel decennio precedente, il nuovo sound consente al gruppo di rivolgersi anche alle nuove generazioni di teenager, mentre la title track, pubblicata come singolo, diviene uno dei più grandi successi della lunga carriera della band.[3]

L'album sale al settimo posto e staziona per 23 settimane nelle charts britanniche.[4]

Dal disco vengono estratti quattro singoli, tutti entrati nelle top 20: Rollin' Home (n. 9 in UK), Red Sky (n. 19 UK), In the Army Now (n. 2 UK) e Dreamin' (n. 15 UK).

TracceModifica

Lato AModifica

  1. Rollin' Home - 4:24 - (John David)
  2. Calling - 4:05 - (Rossi/Frost)
  3. In Your Eyes - 5:08 - (Rossi/Frost)
  4. Save Me - 4:25 - (Rossi/Parfitt)
  5. In the Army Now - 4:42 - (Bolland/Bolland)

Lato BModifica

  1. Dreamin'' - 2:55 - (Rossi/Frost)
  2. End of the Line - 4:59 - (Patrick/Parfitt)
  3. Invitation - 3:17 - (Rossi/Young)
  4. Red Sky - 4:15 - (John David)
  5. Speechless - 3:42 - (Ian Hunter)
  6. Overdose - 5:22 - (Williams/Parfitt)

Tracce bonus dell'edizione CD 2006Modifica

  1. Lonely - 5:07 - (Parfitt/Rossi)
  2. Keep Me Guessing - 4:31 - (Parfitt/Rossi/Young)
  3. Don't Give It Up - 4:23 - (Edwards/Lightman/Parfitt/Rossi)
  4. Heartburn - 4:45 - (Parfitt/Patrick/Rossi)
  5. Late Last Night - 2:58 - (Parfitt/Rossi/Young)
  6. Long Legged Girls - 5:34 - (Parfitt/Williams)

Deluxe Edition 2018Modifica

Il 17 agosto 2018, viene pubblicata la deluxe edition dell'album contenente due CD.[5]

Nel primo disco viene riprodotto fedelmente l'album del 1986, con il sound completamente restaurato e rimasterizzato.

Nel secondo CD sono inclusi tutti i brani incisi quali "lato B" dei singoli, versioni remix dei brani principali e alcuni brani dal vivo.

Il libretto, oltre a varie foto del periodo di incisione dell'album, contiene delle ampie note illustrative redatte a cura di Dave Ling, critico delle riviste musicali britanniche Classic Rock e Metal Hammer.

Tracce Deluxe EditionModifica

CD 1

Contiene l'album originale del 1986, in versione restaurata e rimasterizzata.

  1. Rollin' Home - 4:24 - (John David)
  2. Calling - 4:05 - (Rossi/Frost)
  3. In Your Eyes - 5:08 - (Rossi/Frost)
  4. Save Me - 4:25 - (Rossi/Parfitt)
  5. In the Army Now - 4:42 - (Bolland/Bolland)
  6. Dreamin'' - 2:55 - (Rossi/Frost)
  7. End of the Line - 4:59 - (Patrick/Parfitt)
  8. Invitation - 3:17 - (Rossi/Young)
  9. Red Sky - 4:15 - (John David)
  10. Speechless - 3:42 - (Ian Hunter)
  11. Overdose - 5:22 - (Williams/Parfitt)

CD 2

Contiene tutti i brani incisi quali "lato B" dei singoli, versioni remix dei brani principali e alcuni brani dal vivo.

  1. In the Army Now - 4:45 - (Bolland/Bolland) - Versione remix dell'omonimo singolo
  2. Lonely - 5:08 - (Rossi/Parfitt) - Lato B del singolo Rollin' Home
  3. Keep Me Guessing - 4:32 - (Rossi/Parfitt/Young) - Lato B del singolo Rollin' Home
  4. Don't Give It Up - 4:24 - (Rossi/Parfitt/Edwards/Lightman) - Lato B del singolo Red Sky
  5. Heartburn - 4:44 - (Rossi/Parfitt/Patrick) - Lato B del singolo In the Army Now
  6. Late Last Night - 2:58 - (Rossi/Young/Parfitt) - Lato B del singolo In the Army Now
  7. Long Legged Girls - 4:24 - (Parfitt/Williams) - Lato B del singolo Dreamin'
  8. Rock'n'Roll Floorboards - 4:16 - (Rossi/Frost)
  9. Naughty Girl - 5:15 - (Rossi/Frost) - Versione remix del brano Dreamin'
  10. Dreamin - 4:29 - (Rossi/Frost) - Versione wet mix, del brano Dreamin'
  11. In the Army Now - 5:58 - (Bolland/Bolland) - Military mix del brano In the Army Now
  12. Quo Christmas Cake Mix - 6:14 - (Autori Vari) - Mix di svariati pezzi del repertorio della band: The Wanderer, Whatever You Want, Something 'Bout You Baby I Like, Rain, Break the Rules, Rockin' All Over the World e In the Army Now. Pubblicato come lato B del singolo Dreamin'. Pubblicato come singolo a sé stante in Spagna (n. 13 nelle classifiche spagnole nel 1987)
  13. Overdose - 5:25 - (Parfitt/Williams) - Live a Stoccolma 1986
  14. Dreamin' - 3:11 - (Rossi/Frost) - Live a Stoccolma 1986
  15. Blues Jam - 2:27 - (Rossi) - Live a Parigi 1987
  16. La Grange/Rain - 4:50 - (Gibbons/Hill/Beard/Parfitt) - Live a Parigi 1987

FormazioneModifica

British album chartModifica

"In the Army Now" nelle classifiche inglesi - ingresso: 06-09-1986
Settimana 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23
Posizione
7
7
11
22
23
20
21
22
20
23
25
32
25
28
41
47
48
38
37
45
48
85
86
uscito

NoteModifica

  1. ^ Recensione di All Music Guide sull'album In the Army Now, su allmusicguide.com. URL consultato il 7 agosto 2020.
  2. ^ Recensione dell'album In the Army Now, su simplyeighties.com. URL consultato il 7 agosto 2020.
  3. ^ Oxley, 2000, p. 80.
  4. ^ Classifiche ufficiali inglesi, su everyhit.com. URL consultato il 21 novembre 2008.
  5. ^ Status Quo - Deluxe Edition, su getreadytorock.me.uk. URL consultato il 7 agosto 2020.

BibliografiaModifica

  • (EN) David Oxley, Rockers Rollin' – The Story of Status Quo, Lockerbie, ST Publishing, 2000, ISBN 1-898927-80-4, ..

Collegamenti esterniModifica

  Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock