Apri il menu principale
Incendi dell'Attica del 2018
Incendio
Greece 2018-08-24 (31626663408).jpg
Il villaggio di Mati
Tipoincendio boschivo
Data inizio23 luglio 2018
12:03 (UTC+3)
Data fine26 luglio 2018
6:00 (UTC+3)
LuogoKineta
Mati
Nea Makri
Neos Voutzas
Penteli
Rafina
StatoGrecia Grecia
PeriferiaBandera d'Àtica.svg Attica
Conseguenze
Morti100[1]
Feriti172
DanniPiù di 1 000 edifici distrutti
Mappa di localizzazione
Πυρκαγιές Αττικής 2018.png

Gli incendi dell'Attica del 2018 sono stati una serie di incendi boschivi, la cui causa è sconosciuta, scoppiati contemporaneamente nella Periferia dell'Attica, in Grecia, tra il 23 e il 26 luglio 2018.

Questo gruppo di incendi è stato il secondo più letale del XXI secolo, preceduto solo dagli incendi del sabato nero in Australia.[2]

Gli incendi più gravi sono scoppiati nella zona tra Maratona e Rafina (principalmente a Mati e Nea Makri) e vicino Megara.[3][4][5]

Indice

Gli incendiModifica

Alle ore 12:03 (UTC+3) un primo incendio si è sviluppato presso Kineta, vicino Megara, e poche ore dopo un secondo rogo poco lontano da Penteli. I venti, particolarmente forti e caldi (124 km/h[6] con una temperatura stimata di 40 °C) hanno favorito lo sviluppo dei due incendi: il primo ha bruciato diverse case nella zona di Kineta, mentre il secondo si è diretto verso Nea Makri e Mati, le località maggiormente colpite.

Gli incendi sono stati talmente violenti da bruciare le persone nelle loro stesse case o macchine e costringendo molti a fuggire via mare. Particolare scalpore ha destato il ritrovamento, in una villa di Mati, di 26 vittime carbonizzate abbracciate tra loro, scenario che, a detta di molti, ha ricordato Pompei nel 79.[7][8]

CauseModifica

Il 26 luglio, il sindaco di Penteli, Dimitris Stergiou, ha affermato che l'incendio che ha colpito il villaggio di Mati, è stato causato dal malfunzionamento di un palo della luce.[9]

Sempre il 26 luglio il Viceministro della Sicurezza Interna, Nikolaos Toskas, ha affermato che sono presenti segni di dolo.[10]

Assistenza internazionaleModifica

A seguito dei gravi incendi la Grecia si è appellata alla Commissione per gli aiuti umanitari e la gestione delle crisi dell'Unione Europea, chiedendo supporto nel prestare i soccorsi e per estinguere gli incendi, così hanno risposto alcuni paesi membri:

Assistenza nazionaleModifica

Il governo greco ha immediatamente stanziato 22 milioni di euro e ha aperto un conto corrente per le donazioni.[21]

La squadra greca Olympiakos ha donato un milione di euro, aprendo un conto corrente, indirizzato ai propri fan principalmente, per le donazioni.[22]

Anche i cittadini greci si sono adoperati per aiutare connazionali e concittadini, infatti molti taxi hanno trasportato gratuitamente la gente della zona colpita dalle fiamme, le farmacie hanno regalato molti prodotti per aiutare i feriti, ristoranti e bar hanno anche offerto pasti gratuiti, molti alberghi hanno fornito alloggio agli sfollati, e gli istituti bancari hanno annunciato possibili proroghe per il pagamento di tasse e contributi.[23]

Molte persone, a Mati principalmente, sono fuggite via mare e la Guardia Costiera greca (Limenikò Sòma) ha evacuato circa 700 persone.[24]

Conseguenze politicheModifica

Il 27 luglio, Nikolaos Toskas, Viceministro della Sicurezza, ha rassegnato le dimissioni, che verranno accettate dal Primo Ministro Alexīs Tsipras, il quale si è assunto la "responsabilità politica" dell'accaduto. Il Ministro della Difesa, Pános Kamménos, ha difeso la risposta del Governo sostenendo che la colpa non sia stata di una lenta risposta, ma degli edifici abusivi, costruiti fuori dal piano regolatore, che hanno impedito la creazione di un piano di evacuazione.[25][26][27]

L'opposizione, guidata da Kyriakos Mītsotakīs, ha affermato che il governo stesso è direttamente responsabile della risposta inefficace dei vigili del fuoco, chiedendo le dimissioni del Primo Ministro.[28]

Le critiche non hanno risparmiato neanche la Protezione Civile e i Vigili del Fuoco, infatti la loro risposta è stata considerata inefficace: i testimoni affermano di non aver visto l'ombra dei soccorritori per almeno due ore e il sindaco di Rafina, Evangelos Bournos, ha affermato di non aver ricevuto alcun ordine di evacuazione. Complice di questa inefficienza è il regime di austerità imposto dall'Unione Europea alla Grecia, che ha previsto tagli di 4 000 unità e riduzioni dello stipendio.[29][30]

Gli incendi hanno anche riportato a galla i casi di abusivismo edilizio a Mati, da alcuni additati come possibili cause (dirette o indirette) di un incendio doloso. Si ritiene infatti che gli incendi possano esser scoppiati per speculazioni edilizie o con l'obbiettivo di saccheggiare le case abbandonate (sono già stati arrestati 4 sciacalli).[31][32]

NoteModifica

  1. ^ (EL) Petrou Stephani, Τραγωδία στο Μάτι: Στους 100 οι νεκροί, υπέκυψε 73χρονος, su naftemporiki.gr, 15 dicembre 2018. URL consultato l'8 febbraio 2019.
  2. ^ Incendi in Grecia: 91 morti, 25 i dispersi - Europa, in ANSA.it, 28 luglio 2018. URL consultato il 31 luglio 2018.
  3. ^ Grecia, emergenza incendi vicino ad Atene: si temono oltre cento morti, in Il Sole 24 ORE. URL consultato il 28 luglio 2018.
  4. ^ Incendi Grecia, Atene assediata dalle fiamme: 74 morti e 556 feriti. Le autorità: "47 roghi in sole 24 ore: l'origine è dolosa" - Il Fatto Quotidiano, in Il Fatto Quotidiano, 24 luglio 2018. URL consultato il 28 luglio 2018.
  5. ^ Incendi in Grecia, ecco cosa è andato a fuoco e dove - Wired, in Wired, 26 luglio 2018. URL consultato il 31 luglio 2018.
  6. ^ meteo.gr, http://meteo.gr/UploadedFiles/articlePhotos/JUL18/MaxGusts_Attica_23072018.png.
  7. ^ 'Mati come Pompei', morti abbracciati - Europa, in ANSA.it, 24 luglio 2018. URL consultato il 31 luglio 2018.
  8. ^ Incendi Grecia, esaminati resti degli 86 morti. Almeno 100 dispersi | Sky TG24. URL consultato il 28 luglio 2018.
  9. ^ (EL) Δήμαρχος Πεντέλης στον Realfm 97.8: H φωτιά ξεκίνησε από ένα κομμένο καλώδιο της ΔΕΗ. URL consultato il 28 luglio 2018.
  10. ^ Rai News: le ultime notizie in tempo reale – news, attualità e aggiornamenti, su rainews.it. URL consultato il 28 luglio 2018 (archiviato dall'url originale il 28 luglio 2018).
  11. ^ (SQ) Wildfires, Albanian Government Offers EUR 100.000 to Greece, in Albanian Daily News. URL consultato il 28 luglio 2018.
  12. ^ (EL) Κύπρος και Ισπανία συνδράμουν την Ελλάδα - Έτοιμες να βοηθήσουν Τουρκία, Βουλγαρία, Σερβία, Ρωσία και Ισραήλ, su liberal.gr. URL consultato il 28 luglio 2018.
  13. ^ (EN) Australia to help Greece in wildfires aftermath, in SBS News. URL consultato il 28 luglio 2018.
  14. ^ (EN) Armenia ready to provide wildfire emergency assistance to Greece if requested, in armenpress.am. URL consultato il 28 luglio 2018.
  15. ^ Online-News, su online-news.it. URL consultato il 28 luglio 2018.
  16. ^ Incendi in Grecia: Styalinides (Commissione Ue) ad Atene, "giorno di dolore, ma insieme determinati a combattere questi incendi" | AgenSIR, in AgenSIR - Servizio Informazione Religiosa, 25 luglio 2018. URL consultato il 2 agosto 2018.
  17. ^ (EN) The Latest: Desperate Greeks search for missing after fires, in AP News. URL consultato il 28 luglio 2018.
  18. ^ Grecia, Italia manda due Canadair - Europa, in ANSA.it, 24 luglio 2018. URL consultato il 28 luglio 2018.
  19. ^ (PT) Agência Lusa, Gonçalo Correia, Portugal disponibilizou-se a ajudar no combate a incêndios na Grécia, su Observador. URL consultato il 28 luglio 2018.
  20. ^ (EN) Φωτιά στην Αττική: Αμερικανικά drones συλλέγουν πληροφορίες, in www.armyvoice.gr, 24 luglio 2018. URL consultato il 28 luglio 2018.
  21. ^ Grecia: da governo aiuti per 20 mln euro - Europa, in ANSA.it, 25 luglio 2018. URL consultato il 31 luglio 2018.
  22. ^ Incendi in Grecia, continuano ricerche delle vittime. Governo vara misure straordinarie, in Repubblica.it, 25 luglio 2018. URL consultato il 31 luglio 2018.
  23. ^ Incendi Grecia, Atene assediata dalle fiamme: 74 morti e 556 feriti. Le autorità: "47 roghi in sole 24 ore: l'origine è dolosa" - Il Fatto Quotidiano, in Il Fatto Quotidiano, 24 luglio 2018. URL consultato il 31 luglio 2018.
  24. ^ In Grecia si cercano in mare gli scampati alle fiamme, in AGI, 25 luglio 2018.
  25. ^ Roghi in Grecia, il governo: “Colpa dei piromani, abbiamo le prove”, in LaStampa.it. URL consultato il 31 luglio 2018.
  26. ^ Uccise 85 persone - Roghi in Grecia, il governo fa muro contro le critiche: «Colpa dei piromani». URL consultato il 31 luglio 2018.
  27. ^ Incendi in Grecia, si dimette il ministro della Protezione civile, in rainews. URL consultato il 6 agosto 2018.
  28. ^ Grecia: leader opposizione Mitsotakis, governo non può assumersi responsabilità su gestione incendi senza dimettersi, su Agenzia Nova. URL consultato il 2 agosto 2018.
  29. ^ Incendi Grecia, pochi mezzi per i vigili del fuoco e zero piani di emergenza: i tagli per la Troika dietro il ritardo dei soccorsi - Il Fatto Quotidiano, in Il Fatto Quotidiano, 26 luglio 2018. URL consultato il 31 luglio 2018.
  30. ^ Rai News: le ultime notizie in tempo reale – news, attualità e aggiornamenti [collegamento interrotto], su rainews.it. URL consultato il 31 luglio 2018.
  31. ^ Incendi Grecia, la Protezione Civile: "Ci sono ancora 100 dispersi". Tsipras: "Mia responsabilità politica della tragedia" - Il Fatto Quotidiano, in Il Fatto Quotidiano, 27 luglio 2018. URL consultato il 28 luglio 2018.
  32. ^ Grecia: incendi, polizia arresta quattro sospetti sciacalli, su Agenzia Nova. URL consultato il 31 luglio 2018.

Altri progettiModifica