Incontri internazionali di rugby a 15 di fine anno 1997

risultati del 1997

25 ottobre – 2 novembreModifica

I Wallabies affrontano due selezioni argentine, prima di superare i "Pumas". Il tour si apre contro la selezione provinciale di Tucuman:

San Miguel de Tucumán
25 ottobre 1997
Tucumàn  15 – 76  Australia XVClub Atlético
Arbitro:   Ricardo Lamastra


Il secondo match è contro la selezione di Rosario. Un match assai meno equilibrato di quanto non dica il punteggio, con gli Australiani tre volte in meta.

Rosario
29 ottobre 1997
Rosario  18 – 29  Australia XVDuendes RC
Arbitro:   Pablo Bleckdeweil


Esordiscono anche i Tongani a Bristol.

Bristol
30 ottobre 1997
Bristol25 – 35  Tonga XV


In Argentina, segue il primo test vinto dagli australiani grazie ad una decisiva meta di Finegan

Buenos Aires
1º novembre 1997
Argentina  15 – 23  AustraliaStadio Etcheverri (20.137 spett.)
Arbitro:   Bertie Smith


3-9 novembreModifica

Mentre prosegue il tour di Tonga, l'Australia in Argentina supera la selezione di Buenos Aires, ma si inchina ai "Pumas" nel secondo test. Anche Sudafrica e Nuova Zelanda sbarcano in Europa.

Edimburgo
3 novembre 1997
Edinburgh26 – 14  Tonga XV


Buenos Aires
5 novembre 1997
Buenos Aires  12 – 17  Australia XVCricket & Rugby Club
Arbitro:   Brian Stirling


Oxford
6 novembre 1997
Oxford University  16 – 31  Tonga XV


In un secondo test match, segnato da molti errori australiani sui calci, i "Pumas" si prendono la rivincita e superano i "Wallabies" per 18-16. Decisiva una trasformazione di Diego Giannatonio[1]

Buenos Aires
8 novembre 1997
Argentina  18 – 16  AustraliaStadio Etcheverri (23.174 spett.)
Arbitro:   David McHugh


Per gli Springboks il primo match del Tour si disputa a Bologna, contro l'Italia. Gli azzurri, con 3 mete nel primo tempo, festeggiano la fresca ammissione al Sei Nazioni chiudendo la frazione in vantaggio 22-20, ma crollano nella ripresa, sotto la supremazia della squadra di Nick Mallett.[2][3]

Bologna
8 novembre 1997
Italia  31 – 62  SudafricaStadio Dall'Ara (15.000 spett.)
Arbitro:   Pablo De Luca


Llanelli
8 novembre 1997
Llanelli RFC  3 – 81  Nuova Zelanda XVStradey Park
Arbitro:   B. Campsall


10-16 novembreModifica

Biarritz
11 novembre 1997
French Barbarians  40 – 22  Sudafrica XVParc d'Aguiléra


Netto successo degli All Blacks, nel match contro la nazionale "A" gallese. Eroe del match è Carlos Spencer autore di 18 punti[4]

Pontypridd
11 novembre 1997
Galles A  8 – 51  Nuova Zelanda XVSardis Road
Arbitro:   J. Pearson


Per la prima volta viene disputato un incontro, che diventerà abituale, tra la selezione ad inviti dei "Barbarians" e i "Combined Services" (praticamente la "nazionale militare" britannica). L'incontro si svolge l'11 novembre, ossia nel giorno del Memorial Day.

Portsmouth
11 novembre 1997
Combined Services  33 – 40  Barbarians


Bath
13 novembre 1997
Bath13 – 29  Tonga XVRecreation Ground


I Wallabies si spostano in Europa, dove vengono fermati sul pareggio dall'Inghilterra grazie ad un grande prestazione della mischia[5].

Londra
15 novembre 1997
Inghilterra  15 – 15  AustraliaTwickenham (75.000 spett.)
Arbitro:   André Watson


A Lione, nel primo test, gli Springboks, dopo mezzo tempo di sofferenza, prendono in mano il match portandosi in mezz'ora sul 36-15[6]

Lione
15 novembre 1997
Francia  32 – 36  SudafricaStadio di Gerland (28.000 spett.)
Arbitro:   Derek Bevan


Gli All Blacks travolgono anche l'Irlanda, contro la quale mantengono il record di imbattibilità sin dal 1905.[7]

Dublino
15 novembre 1997
Irlanda  15 – 63  Nuova ZelandaLansdowne Road (53.000 spett.)
Arbitro:   Tony Spreadbury


Un tour lungo ed utile per i Tongani, che mostrano una serie di progressi notevoli. L'unico test ufficiale del tour vede i Tongani opposti al Galles con sconfitta pesante, ma con un gioco apprezzato dai critici britannici. I padroni di casa interpretano il match come preparazione per il successivo test contro la Nuova Zelanda.[8]

Swansea
16 novembre 1997
Galles  46 – 12  TongaSt. Helen's (6.000 spett.)
Arbitro:   S. Borsani


18-23 novembreModifica

Tolone
18 novembre 1997
Francia A  21 – 7  Sudafrica XVStadio Mayol


La nazionale “emergenti” dell'Inghilterra viene letteralmente sommersa dai neozelandesi, grazie soprattutto all'estro della stella nascente Carlos Spencer, alle mete di Jonah Lomu e alla grande prestazione di Todd Miller (3 mete)[9]

Huddersfield
18 novembre 1997
Inghilterra Emergenti  22 – 59  Nuova Zelanda XVMcAlpine Stadium
Arbitro:   Pablo de Luca


Sale
20 novembre 1997
Sale14 – 26  Tonga XV


Il riscatto australiano arriva contro la Scozia, travolta sotto 5 mete. Grande il match di Ofahengaue[10]

Edimburgo
22 novembre 1997
Scozia  8 – 37  AustraliaMurrayfield (45.000 spett.)
Arbitro:   Tappe Henning


Se il primo test e il successivo mid-week match avevano illuso i francesi, il secondo incontro li riporta rapidamente sulla terra. Una sconfitta pesante, proprio nel giorno in cui la Francia dà l'addio (almeno come campo principale) al "Parc des Princes". D'ora in poi lo stadio nazionale sarà l'enorme "Stade de France". "Man of the match" è Pieter Rossouw, autore di ben 4 mete[11]

Parigi
22 novembre 1997
Francia  10 – 52  SudafricaParco dei Principi (35.000 spett.)
Arbitro:   Paddy O'Brien


All'Inghilterra non riesce il miracolo contro la Nuova Zelanda e gli All Blacks si aggiudicano un match assai più equilibrato di quanto non dica il punteggio. L'incontro si gioca nell'inconsueta cornice (almeno per il rugby) dell'Old Trafford[12]

Manchester
22 novembre 1997
Inghilterra  8 – 25  Nuova ZelandaOld Trafford (55.000 spett.)
Arbitro:   Peter Marshall


25-30 novembreModifica

Il terzo match degli All Blacks in Inghilterra è contro una selezione ad inviti. L'incontro, assai equilibrato, è deciso ancora dall'estro di Carlos Spencer[13]

Bristol
25 novembre 1997
English Rugby Partnership XV  11 – 18  Nuova Zelanda XVAshton Gate (18.000 spett.)
Arbitro:   R. Davies


Leeds
26 novembre 1997
Leeds29 – 15  Tonga XV


Belfast
27 novembre 1997
Irlanda A  26 – 10  Canada XVRavenhill


Contro l'Inghilterra il tour sudafricano prosegue con un altro successo con 4 mete contro una sola degli inglesi[14]

Londra
29 novembre 1997
Inghilterra  11 – 29  SudafricaTwickenham
Arbitro:   Colin Hawke


Per gli All Blacks, è facilissimo il successo contro un Galles troppo rassegnato per opporre una valida resistenza[15]

Londra
29 novembre 1997
Galles  7 – 42  Nuova ZelandaWembley (75.000 spett.)
Arbitro:  Wayne Erickson


Londra
29 novembre 1997
Saracens FC83 – 8  Tonga XV


Dublino
30 novembre 1997
Irlanda  33 – 11  CanadaLansdowne Road (20.000 spett.)
Arbitro:   Claudio Giacomel


1 -7 dicembreModifica

Leicester
2 dicembre 1997
Inghilterra A  19 – 30  Nuova Zelanda XVWelford Road
Arbitro:   Alan Lewis


Il Sudafrica chiude con il 5° successo in 5 test match. Un successo netto, indiscutibile, che viene definito in Gran Bretagna come il successo di una squadra "dell'altro mondo"[16]

Edimburgo
6 dicembre 1997
Scozia  10 – 68  SudafricaMurrayfield (50.000 spett.)
Arbitro:   P. Thomas


È il match della vita per gli inglesi che colgono un clamoroso pareggio, dopo aver chiuso il primo tempo in vantaggio per 23-9[17]. Agli osservatori, l'Inghilterra sembra pronta per la sfida ai più forti per la Coppa del Mondo 1999[18]

Londra
6 dicembre 1997
Inghilterra  26 – 26  Nuova ZelandaTwickenham (75.000 spett.)
Arbitro:   Jim Fleming

NoteModifica

  1. ^ (EN) Errors cost the Wallabies, in www.indipendent.co.uk, 10- 11- 1997.
  2. ^ (EN) South Africans provide perspective for Italy, in www.indipendent.co.uk, 9- 11- 1997.
  3. ^ (EN) grazie Sud Africa, che lezione!, in Gazzetta dello sport, 9- 11- 1997.
  4. ^ (EN) Spencer leaves his marks on Wales' second string, in www.indipendent.co.uk, - 11- 1997.
  5. ^ (EN) Creaky times for front row, in www.indipendent.co.uk, 16- 11- 1997.
  6. ^ (EN) Springboks battle to keep French at bay, in www.indipendent.co.uk, 16- 11- 1997.
  7. ^ (EN) Ireland fall under spell of Black art, in www.indipendent.co.uk, 16- 11- 1997.
  8. ^ (EN) Wales look forward to sterner test, in www.indipendent.co.uk, 17- 11- 1997.
  9. ^ (EN) England submerged by Miller, in www.indipendent.co.uk, 19 - 11- 1997.
  10. ^ (EN) Ofahengaue wraps up rout, in www.indipendent.co.uk, 23- 11- 1997.
  11. ^ (EN) Rossouw leaves mark at Parc, in www.indipendent.co.uk, 23- 11- 1997.
  12. ^ (EN) White hope on Black day, in www.indipendent.co.uk, 23- 11- 1997.
  13. ^ (EN) Spencer's boot rescues All Blacks, in www.indipendent.co.uk, 23 - 11- 1997.
  14. ^ (EN) Woodward bemoans England's bare shelves, in www.indipendent.co.uk, 1º dicembre 1997.
  15. ^ (EN) Wales struggle for breath, in www.indipendent.co.uk, 30- 11- 1997.
  16. ^ (EN) Springboks out of this world, in www.indipendent.co.uk, 7- 12- 1997.
  17. ^ (EN) The game of their lives, in www.indipendent.co.uk, 7- 12- 1997.
  18. ^ (EN) England ready for the world, in www.indipendent.co.uk, 7- 12- 1997.

Voci correlateModifica