In chimica, un inibitore (o catalizzatore negativo[1]) è, al contrario del catalizzatore, una sostanza che rallenta o impedisce lo svilupparsi di una reazione chimica,[2] intervenendo pertanto nella cinetica della reazione.

Un inibitore però, al contrario del catalizzatore, può anche essere consumato nel corso della reazione o prendervi parte.[2]

EsempiModifica

L'aggiunta di acetanilide nei contenitori di acqua ossigenata venduta al commercio, impedisce la decomposizione del perossido di idrogeno

2H2O2 → 2H2O + O2,

che è invece catalizzata dal calore, dalla luce e dalle impurità presenti.

Altri esempi di inibitori sono:

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia