Inspiration4

missione privata effettuata con la Crew Dragon

Inspiration4 (stilizzata come INSPIRATI④N) è una missione spaziale privata che si è svolta a bordo del veicolo spaziale Crew Dragon Resilience di SpaceX nell'orbita terrestre bassa gestita da SpaceX per conto di Jared Isaacman. Il lancio è avvenuto il 16 settembre 2021 alle 00:02 UTC.[1][3] Con quattro membri dell'equipaggio a bordo di Crew Dragon Resilience, Inspiration4 è la prima missione spaziale con equipaggio a volare con a bordo solo cittadini che non fanno parte di nessuna agenzia spaziale.[4] Sfruttando l'attenzione pubblica verso la missione, l'obiettivo principale è raccogliere donazioni per l'ospedale pediatrico St. Jude Children's Research Hospital di Memphis e sensibilizzare l'opinione pubblica sul lavoro che la struttura svolge nel trovare una cura per il cancro infantile.

Inspiration4
Emblema missione
Inspiration4 icon.svg
Dati della missione
OperatoreJared Isaacman
Tipo di missioneTurismo spaziale
NSSDC ID2021-084A
SCN49220
DestinazioneOrbita terrestre bassa
EsitoSuccesso
Nome veicoloCrew Dragon Resilience
VettoreFalcon 9 Block 5
Lancio16 settembre 2021 00:02:56 UTC[1]
Luogo lancioPad 39A
Rientro18 settembre 2021
Ammaraggio18 settembre 2021 23:06:49 UTC[2]
Sito atterraggiooceano Atlantico (28°48′N 80°18′W / 28.8°N 80.3°W28.8; -80.3)
Nave da recuperoGO Searcher
Durata2 giorni, 23 ore, 3 minuti
Proprietà del veicolo spaziale
CostruttoreSpaceX
Parametri orbitali
OrbitaOrbita geocentrica
Apogeo585 km
Inclinazione51,6°
Equipaggio
Numero4
MembriJared Isaacman, Sian Proctor, Christopher Sembroski, Hayley Arceneaux
Inspiration4 crew visits NASA's JSC (cropped).jpg
Da sx Sembroski, Proctor, Isaacman e Arceneaux
Sito ufficiale

StoriaModifica

La missione è finanziata da Jared Isaacman, 38enne imprenditore fondatore di Shift Payments e co-organizzata dal St. Jude Children's Research Hospital. L'obiettivo di ricerca del St. Jude è quello di combattere il cancro infantile. Jared Isaacman ha dichiarato di aver donato 100 milioni di dollari al St. Jude e che spera che possano arrivare ad un totale di 200 milioni con l'aiuto di chi seguirà la missione Inspiration4.[4][5][6]

L'obiettivo della missione spaziale è raggiungere l'orbita terrestre bassa, circa 500 km dalla superficie terrestre (contro i 420 km della Stazione Spaziale Internazionale), per una permanenza di circa 3 giorni. Per la missione viene utilizzato il veicolo spaziale Crew Dragon Resilience, usata precedentemente per la missione SpaceX Crew-1. Non dovendo attraccare sulla Stazione Spaziale Internazionale, il veicolo è dotato di una cupola panoramica in vetro al posto del meccanismo di aggancio International Docking System Standard (IDSS).

EquipaggioModifica

I quattro membri dell'equipaggio rappresentano ognuno uno dei quattro valori tra leadership, prosperità, generosità e speranza. Jared Isaacman, esperto pilota di jet militari[7][8] rappresenterà il valore di leadership ed è il comandante della missione. Isaacman acquistò la missione spaziale con quattro posti da SpaceX e donò due di questi posti al St. Jude. Hayley Arceneaux, assistente medico dell'ospedale e sopravvissuta a un cancro alle ossa, venne selezionata dall'ospedale per imbarcarsi come responsabile medico della missione rappresentando il valore della speranza.[9] Il St. Jude ha sorteggiato il secondo posto con una raccolta fondi il cui scopo era quello di raccogliere 200 milioni di dollari per l'ospedale.[10] Una persona della Embry-Riddle Aeronautical University riuscì a vincere la lotteria, ma decise per motivi personali di cedere il suo posto al suo amico, il veterano della United States Air Force Christopher Sembroski, che aveva anch'esso partecipato alla lotteria;[11][12] lui rappresenta il valore della generosità e durante la missione è responsabile del carico utile.[11][12] L'imprenditrice Sian Proctor e pilota della missione venne selezionata da Shift4 Payments, la società di cui è CEO Isaacman, per partecipare al volo rappresentando il valore della prosperità, attraverso una competizione basata su Shark Tank che ha premiato la migliore idea imprenditoriale per utilizzare le soluzioni commerciali di Shift4.[13][14] A ciascuno dei quattro membri dell'equipaggio è stato assegnato un call sign per le comunicazioni durante la missione. Il call sign di Isaacman è "Rook", quello di Proctor "Leo", quello di Arcenaux "Nova", e quello di Sembroski "Hanks".[15]

Posizione Equipaggio
Comandante   Jared Isaacman
Primo volo
Pilota   Sian Proctor
Primo volo
Specialista carico utile   Christopher Sembroski
Primo volo
Responsabile medico   Hayley Arceneaux
Primo volo

Preparazione per la missioneModifica

Preparazione dell'equipaggioModifica

Tutti e quattro i membri dell'equipaggio hanno ricevuto un addestramento da astronauta commerciale da SpaceX, che comprendeva lezioni di meccanica orbitale, imparare a operare in un ambiente di microgravità, stress test, addestramento nella risposta alle emergenze e simulazioni di missione.[13][16] Essendo stati selezionati nel febbraio 2021 e avendo iniziato l'addestramento all'inizio di aprile, i membri dell'equipaggio sono stati sottoposti ad un addestramento intensivo di quattro mesi, con 60 ore settimanali suddivise tra lezioni in classe e addestramento al simulatore di volo.[17] In qualità di comandante Isaacman è responsabile di tutte le comunicazioni con i controllori di volo e del funzionamento generale del veicolo spaziale. Proctor come pilota esegue i comandi impartiti da Isaacman e si assume le responsabilità del comandante se quest'ultimo è impegnato con un'emergenza o altre situazioni impreviste. Sembroski è lo specialista del carico utile; si occupa della conduzione degli esperimenti, oltre che dello stivaggio e del posizionamento dell'attrezzatura a bordo, tenendo conto che la massa del carico di un veicolo spaziale deve essere sempre bilanciata, soprattutto durante il rientro atmosferico. Arceneaux ricopre il ruolo di responsabile medico, occupandosi delle condizioni fisiche dell'equipaggio e conducendo alcuni degli esperimenti scientifici.[17]

Preparazione del veicolo spazialeModifica

Il veicolo spaziale usato per la missione Inspiration4 è la Crew Dragon Resilience, che aveva già volato nel 2020 per la missione Crew-1 rimanendo 167 giorni nello spazio.[13][18] Appena 136 giorni dopo la conclusione di Crew-1, Resilience infrangerà il record di 227 giorni per il riutilizzo più veloce di una Crew Dragon registrato da Endeavour dopo il lancio della Crew-2. [19] Il sistema di attracco del veicolo spaziale, normalmente utilizzato per attraccare alla Stazione Spaziale Internazionale (ISS), è stato sostituito per questa missione da un'unica finestra di vetro monolitica a cupola a tre strati ispirata alla Cupola presente sulla ISS, che consente una vista a 360° all'esterno del nose di Resilience.[20] Diventerà la finestra più grande mai lanciata nello spazio.[21] In caso di emergenza gli astronauti commerciali sono stati addestrati per chiudere il portello che separa la cabina di pilotaggio e la cupola entro 30 secondi. SpaceX ha testato la cupola al doppio della pressione atmosferica a cui verrà sottoposta nello spazio e a temperature estreme, simulando il calore nel lato diurno della Terra e il freddo del lato in ombra della Terra.[17] La cupola durante il lancio e il rientro è protetta dal nose richiudibile del veicolo spaziale, che ospita anche una fotocamera che consente di fotografare sia l'interno che l'esterno del veicolo durante il volo.[19] Alla conclusione della missione, la cupola verrà rimossa, in modo che Resilience possa essere riutilizzata per le missioni future che richiedono l'attracco alla Stazione Spaziale Internazionale.[19] Quattro propulsori Draco situati sulla parte anteriore del veicolo spaziale hanno reso necessaria l'installazione di quattro piastrelle di scudo termico vicino della cupola, che proteggono la cupola di vetro dallo scarico del motore durante le manovre del reaction control.[19]

MissioneModifica

Resilience è stata lanciata il 16 settembre 2021 alle 00:02 UTC[1], in cima al booster B1062 del Falcon 9 Block 5 dal Complesso di lancio 39A del Kennedy Space Center.[22] Il veicolo spaziale sarà lanciato in un'orbita terrestre bassa con un apogeo di 575 km e una inclinazione di 51,6°.[3] Dopo tre giorni in orbita, il veicolo spaziale ammarerà nell'Oceano Atlantico.[23] A seguito del lancio di Resilience, tre veicoli spaziali Dragon si trovano contemporaneamente in orbita: Resilience per la missione Inspiration4, Endeavour per la missione Crew-2 e la Cargo Dragon C208 per la missione CRS-23. Inspiration4 è il primo volo spaziale orbitale con equipaggio da STS-125 nel 2009 a non visitare una stazione spaziale.

MediaModifica

La missione è stata anche documentata in una serie di cinque episodi intitolata "Countdown: Inspiration4 Mission to Space", rilasciata sul servizio di streaming in abbonamento Netflix nel settembre 2021.[24]

NoteModifica

  1. ^ a b c Ci sono quattro privati cittadini in orbita, Il Post, 16 settembre 2021.
  2. ^ JSR No. 797 (TXT), su planet4589.org, Jonathan's Space Report, 18 settembre 2021. URL consultato il 19 settembre 2021.
  3. ^ a b   (EN) Inspiration4, Meet The First All-Civilian Space Crew | Inspiration4 Livestream, su YouTube, 30 marzo 2021.
  4. ^ a b Christian Davenport, As private companies erode government's hold on space travel, NASA looks to open a new frontier, in The Washington Post, 25 febbraio 2021. URL consultato il 26 febbraio 2021.
  5. ^ Denise Chow, SpaceX announces first mission to space with all-civilian crew, su nbcnews.com, NBC News, 1º febbraio 2021. URL consultato il 1º febbraio 2021 (archiviato dall'url originale il 15 settembre 2021).
  6. ^ Thomas Burghardt, SpaceX announces Inspiration4, all-civilian space mission in support of St Jude's Hospital, su nasaspaceflight.com, 1º febbraio 2021. URL consultato il 23 febbraio 2021.
  7. ^ Elizabeth Segran, Meet The Fighter-Jet-Flying 32-Year-Old On Top Of The Payments Industry, su fastcompany.com, Fast Company, 13 aprile 2015. URL consultato il 23 agosto 2020.
  8. ^ Giacomo Tognini, Meet The New Billionaire Who Dropped Out of High School and Flies Fighter Jets for Fun, in Forbes, 7 ottobre 2020. URL consultato il 1º febbraio 2021.
  9. ^ Marcia Dunn, Bone cancer survivor to join billionaire on SpaceX flight, su apnews.com, AP NEWS, 22 febbraio 2021. URL consultato il 22 febbraio 2021 (archiviato dall'url originale il 22 febbraio 2021).
  10. ^ Andrea Leinfelder, SpaceX, tech entrepreneur Jared Isaacman invite the public to apply for ride into space, in Houston Chronicle, 1º febbraio 2021. URL consultato il 1º febbraio 2021 (archiviato dall'url originale il 15 settembre 2021).
  11. ^ a b Julie Muhlstein, Everett's own spaceman thrilled to join all-civilian mission, in The Everett Herald, 18 aprile 2021. URL consultato il 23 aprile 2021.
  12. ^ a b Anthony Cuthbertson, SpaceX reveals civilian passengers for trip into space this year, in The Independent, 2 aprile 2021. URL consultato il 3 aprile 2021.
  13. ^ a b c Kenneth Chang, To Get on This SpaceX Flight, You Don't Have to Be Rich, Just Lucky, in The New York Times, 1º febbraio 2021. URL consultato il 1º febbraio 2021 (archiviato dall'url originale il 16 settembre 2021).
  14. ^ Brian Bianco, Inspiration4 Reveals Panel of Influential Judges to Select Entrepreneur to Join First All-Civilian Mission to Space, su businesswire.com, Business Wire, 24 febbraio 2021. URL consultato il 24 febbraio 2021.
  15. ^ Inspiration4 [inspiration4x], Callsigns acquired. During a naming ceremony on Sunday, the extended Inspiration4 teams and families bestowed callsigns on Chris, Sian, and Hayley. Introducing: Hanks, Leo, Rook, and Nova. (Tweet), su Twitter, 10 agosto 2021.
  16. ^ Valerie Stimac, SpaceX Announces First All-Civilian Mission To Space, Inspiration4, Forbes, 1º febbraio 2021. URL consultato il 21 marzo 2021.
  17. ^ a b c (EN) Jeffrey Kluger, From Civilians to Astronauts: How the Inspiration4 Crew Trained to Go to Space, su time.com, TIME, 5 agosto 2021.
  18. ^ Eric Berger, SpaceX announces first "free flyer" human spaceflight, su arstechnica.com, Ars Technica, 1º febbraio 2021. URL consultato il 1º febbraio 2021 (archiviato dall'url originale il 17 settembre 2021).
  19. ^ a b c d SpaceX Inspiration4 astronauts reveal Dragon's "cupola" in the flesh, su teslarati.com, Teslarati, 2 settembre 2021. URL consultato il 2 settembre 2021.
  20. ^ Tariq Malik, SpaceX shows off its huge dome window on Dragon for private Inspiration4 spaceflight, su space.com, 3 settembre 2021. URL consultato il 3 settembre 2021.
  21. ^ What have we learned so far about Crew Dragon's cupola, the largest window to ever fly to space, su elonx.net, 4 settembre 2021. URL consultato il 7 settembre 2021.
  22. ^ Upcoming launches, su nextspaceflight.com, Next Spaceflight, 11 settembre 2021. URL consultato l'11 settembre 2021.
  23. ^ SpaceX to Launch Inspiration4 Mission to Orbit, su spacex.com, SpaceX, 1º febbraio 2021. URL consultato il 1º febbraio 2021 (archiviato dall'url originale il 19 giugno 2021).
  24. ^ Denise Petski, Netflix Greenlights 'Inspiration4' All Civilian Space Mission Docuseries From 'The Last Dance' Team, su deadline.com, Deadline Hollywood, 3 agosto 2021.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica