Apri il menu principale
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Invenzione.
Invenzioni
ArtistaRenato Zero
Tipo albumStudio
Pubblicazione1974
Durata35:29
Dischi1
Tracce10
GenerePop
Pop rock
EtichettaRCA Italiana, TPL 1-1052
ProduttoreFranco Migliacci
Registrazione-
Renato Zero - cronologia
Album precedente
(1973)
Album successivo
(1976)
Singoli

«Avevo appena aperto gli occhi, ma il buio mi raggiungeva già...»

(dal brano "Qualcuno mi renda l'anima")

Invenzioni è il secondo album di Renato Zero, pubblicato nel 1974.

Il discoModifica

Con Invenzioni, Renato Zero comincia ad imporsi sui mass media, in particolar modo alle radio. Colpiscono soprattutto i testi delle canzoni. Quelli trattati da Zero sono temi "difficili" per quei tempi. Ne è una prova il pezzo di apertura del disco, Qualcuno mi renda l'anima, che si ispira alla violenza sui minorenni e che farà fatica ad emergere in radio (anche se alla fine ci riuscirà). A sorpresa, il brano che raggiunge una fama enorme è L'evento, singolo apparentemente spensierato ma che racconta di sballi e discoteche. Il successo dell'album non è molto rilevante (vendette circa 100.000 copie, come No! Mamma, no!) anche se la fama arriverà con l'album successivo.[senza fonte]

TV Sorrisi e Canzoni ( un numero vecchio di diversi anni ) scrisse che di No! Mamma, no! e di Invenzioni furono stampate originariamente solo 1.000 copie e che i due LP furono poi ristampati in seguito, dopo che Zero divenne famoso (presumibilmente dopo il terzo disco)

TracceModifica

  1. Qualcuno mi renda l'anima (Renatozero/Conrado-Renatozero) - 4:15
  2. L'evento (Renatozero/Conrado-Renatozero) - 4:26
  3. 113 (Renatozero) - 2:00
  4. Inventi (Renatozero-Filistrucchi/Conrado-Renatozero) - 3:25
  5. Metrò (Renatozero) - 2:55
  6. Il tuo safari (Renatozero-Migliacci/Conrado-Renatozero) - 3:51
  7. Tu che sei mio fratello (Renatozero/Conrado-Renatozero) - 3:55
  8. Vamos (Dandylion/Conrado-Renatozero) - 3:18
  9. Mani (Renatozero/Conrado-Renatozero) - 3:04
  10. Depresso (Renatozero/Conrado-Renatozero) - 3:44
  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica