Apri il menu principale
Io
Ίος
Harbor, Ios2.jpg
Il porto
Geografia fisica
LocalizzazioneMar Egeo
Coordinate36°43′00″N 25°16′00″E / 36.716667°N 25.266667°E36.716667; 25.266667Coordinate: 36°43′00″N 25°16′00″E / 36.716667°N 25.266667°E36.716667; 25.266667
ArcipelagoCicladi
Superficie108 km²
Dimensioni17 × 7 km
Altitudine massima713 m s.l.m.
Geografia politica
StatoGrecia Grecia
PeriferiaEgeo Meridionale
Demografia
Abitanti2030 (2011)
Densità16,9 ab./km²
Sito webSito istituzionale
Cartografia
2011 Dimos Iiton.png
Mappa di localizzazione: Grecia
Io
Io
voci di isole della Grecia presenti su Wikipedia

Io (in greco Ίος, Ios), chiamata anche Nio[1][2][3][4] dai suoi abitanti odierni, è un'isola meridionale delle Cicladi bagnata dal mare Egeo. Amministrativamente è un comune nella periferia dell'Egeo Meridionale (unità periferica di Santorini) con 2.030 abitanti al censimento 2011.

Indice

Origine del nomeModifica

Secondo Plutarco si pensa che il nome derivi dall'antica parola greca per violette "Ία" (Ia) perché erano comunemente presenti sull'isola ed è l'etimologia più accettata. Altri dicono che il nome deriva dalla parola fenicia iion, che significa "mucchio di pietre".

StoriaModifica

Ios ha avuto un ruolo importante sulle strade marittime per Creta dalla preistoria e grazie al suo porto naturale sicuro. Il primo insediamento delle Cicladi sulla collina di Skarkos, così come i numerosi siti preistorici dell'isola, ci raccontano molto di questo periodo[5]. Ios era una città importante e forte in epoca classica ed ellenistica. Il suo declino iniziò con l'occupazione romana, quando fu usato come luogo di esilio, e continuò in epoca bizantina.

Sebbene Ios non avesse una forte forza navale, fu una delle prime isole ad alzare la bandiera della rivoluzione quando la Guerra d'indipendenza greca iniziò nel 1821.

GeografiaModifica

Io misura una superficie di circa 108 km² (l'isola misura circa 17 km in lunghezza e 7 km in larghezza) seppure gli abitanti (quasi 2000 durante l'anno) si concentrino quasi esclusivamente nel Villaggio (Chora), al Porto (Yalos o “Limani”) e, in maniera un po' più ridotta, a nella zona di Mylopotas. Il monte più alto è Pyrgos che misura 713 m di altezza.

Essendo un'isola sprovvista di aeroporto (il più vicino si trova a Paros) l'unico modo per raggiungerla è via mare grazie ai traghetti che fanno scalo nel piccolo porto ricavato in una strategica insenatura dell'isola (sulla parte ovest dell'isola) che rende il mare in quella zona abbastanza calmo anche nei giorni di meltemi particolarmente forte.

Il turismoModifica

I turisti possono scegliere tra diverse tipologie di alloggio tipiche delle isole dell'Egeo. Si possono affittare anche camere o appartamenti o scegliere il campeggio.

L'isola offre diverse spiagge: quella di Yalos (vicinissima al porto) e quella di Mylopotas. Spiagge un po' più difficili da raggiungere senza un mezzo di trasporto (autobus, scooter, quad) sono la spiaggia di Manganari, quella di Agia Teodoti (sulla costa est) e molte altre spiagge che si scoprono consultando la mappa (affissa anche in molte parti dell'isola).

CuriositàModifica

 
Busto di Omero al porto di Ios

Galleria d'immaginiModifica

NoteModifica

  1. ^ Atlante Zanichelli, p.19.
  2. ^ Cfr. "Nio" nell'enciclopedia Sapere.
  3. ^ Atlas. L'atlante geografico de Agostini, Istituto geografico de Agostini, Novara 1993, p. 113.
  4. ^ Cfr. "Niò" nell'Enciclopedia Italiana, 1934.
  5. ^ Ίος Ιστορία, su www.iosinfo.gr. URL consultato il 31 luglio 2019.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàLCCN (ENn2016033818 · GND (DE4109227-2 · WorldCat Identities (ENn2016-033818