Apri il menu principale
Ippocampo
(Nettuno XIV)
S-2004 N1 Hubble montage.jpg
Composito di immagini del Telescopio spaziale Hubble che mostrano Nettuno, Ippocampo, alcuni anelli di Nettuno e altri satelliti interni. La luminosità dei satelliti rispetto a Nettuno è notevolmente aumentata.
Satellite diNettuno
Scoperta1º luglio 2013
ScopritoreMark Robert Showalter, I. de Pater, J. J. Lissauer, R. S. French[1]
Parametri orbitali
Semiasse maggiore105 283 km
Periodo orbitale0,9362 giorni
Eccentricità0,00048
Dati osservativi
Magnitudine app.26,5

Ippocampo, ufficialmente Hippocamp e precedentemente noto con la designazione provvisoria S/2004 N 1, è un satellite minore di Nettuno, scoperto il 1º luglio 2013 da Mark R. Showalter del SETI Institute di Mountain View, in California.

Date le dimensioni ridotte, il satellite non era stato osservato dalla sonda spaziale Voyager 2 durante il sorvolo ravvicinato di Nettuno del 1989.

Showalter ne ha effettuato la scoperta esaminando più di 150 fotografie d'archivio di Nettuno scattate dal telescopio spaziale Hubble tra il 2004 e il 2009.[2][3]

Ippocampo è il quattordicesimo satellite noto di Nettuno ed il primo ad essere stato scoperto dal settembre 2003, data della scoperta di Psamate.

NoteModifica

  1. ^ (EN) D. K. Yeomans e A. B. Chamberlin, Planetary Satellite Discovery Circumstances, Jet Propulsion Lab, 15 luglio 2013. URL consultato il 17 luglio 2013.
  2. ^ (EN) News Release Number: STScI-2013-30. Hubble Finds New Neptune Moon, Hubblesite.org, 15 luglio 2013. URL consultato il 16 luglio 2013.
  3. ^ (EN) Kelly Beatty, Neptune's Newest Moon, 15 luglio 2013. URL consultato il 15 luglio 2013.

Altri progettiModifica

  Portale Sistema solare: accedi alle voci di Wikipedia sugli oggetti del Sistema solare