Apri il menu principale
Irena Szewińska
Irena Szewinska 2007 AB.jpg
Irena Szewińska nel 2007
Nazionalità Polonia Polonia
Altezza 176 cm
Peso 60 kg
Atletica leggera Athletics pictogram.svg
Specialità Velocità, salto in lungo
Record
100 m 11"13 (1974)
200 m 22"21 (1974)
400 m 49"28 Record nazionale (1976)
Lungo 6,67 m (1968)
Società Polonia Warszawa
Ritirata 1980
Hall of fame IAAF Hall of Fame (2012)
Carriera
Nazionale
1964-1980 Polonia Polonia
Palmarès
Giochi olimpici 3 2 2
Europei 5 1 4
Europei indoor 0 1 2
Per maggiori dettagli vedi qui
 

Irena Szewińska, nata Kirszenstein (Leningrado, 24 maggio 1946Varsavia, 29 giugno 2018[1]), è stata una velocista, lunghista e dirigente sportiva polacca, campionessa olimpica dei 200 metri piani a Città del Messico 1968 e dei 400 metri piani a Montréal 1976, oltreché primatista mondiale contemporaneamente in tali specialità e nei 100 metri piani.

Indice

BiografiaModifica

Nasce a Leningrado, nell'ex Unione Sovietica, da genitori polacchi di origine ebrea.[2] Ancora piccola, si trasferisce in Polonia dove ha sempre vissuto con la propria famiglia.[2]

Tra il 1964 ed il 1980 ha partecipato a 5 edizioni dei Giochi olimpici, vincendo 3 ori, 2 argenti e 2 bronzi. Il suo più grande successo è stato nella finale dei 200 metri ai Giochi di Città del Messico nel 1968, dove ha vinto la medaglia d'oro davanti alle australiane Raelene Boyle e Jenny Lamy, stabilendo il record mondiale in 22"58, primato in seguito migliorato da lei stessa.

Nel corso della propria carriera ha stabilito ben 6 record mondiali ed è stata la prima donna a detenere i primati mondiali dei 100 metri, 200 metri e 400 metri allo stesso tempo. Inoltre ha vinto complessivamente 13 medaglie ai Campionati europei e tra il 1965 ed il 1979 ha raccolto 26 titoli nazionali polacchi.

È l'unica atleta ad aver vinto medaglie olimpiche in 5 specialità diverse (100 m, 200 m, 400 m, salto in lungo e staffetta 4×100 m).

Dal 1997 al 2009 è stata presidentessa della Polski Zwiazek Lekkiej Atletyki, la federazione polacca di atletica leggera. Nel 1998 viene nominata membro del Comitato Olimpico Internazionale[2] ed a partire dal 2004 è a capo della federazione polacca di atletica leggera. Il 3 agosto 2005 è stata eletta terza donna della IAAF.

È membro dell'International Jewish Sports Hall of Fame e dal 17 maggio 2012 della IAAF Hall of Fame.

Record nazionaliModifica

SenioresModifica

PalmarèsModifica

Anno Manifestazione Sede Evento Risultato Prestazione Note
1964 Giochi olimpici   Tokyo 200 m piani   Argento 23"1
Salto in lungo   Argento 6,60 m
4×100 m   Oro 43"6  
1966 Europei   Budapest 100 m piani   Argento 11"5
200 m piani   Oro 23"1
Salto in lungo   Oro 6,55 m
4×100 m   Oro 44"4
1968 Giochi olimpici   Città del Messico 100 m piani   Bronzo 11"1
200 m piani   Oro 22"5  
Salto in lungo 16ª 6,19 m
4×100 m Batteria 53"0
1971 Europei indoor   Sofia Salto in lungo   Argento 6,56 m
Europei   Helsinki 200 m piani   Bronzo 23"3
1972 Giochi olimpici   Monaco 100 m piani Semifinale 11"54
200 m piani   Bronzo 22"74
1974 Europei indoor   Göteborg 60 m piani   Bronzo 7"20
Europei   Roma 100 m piani   Oro 11"13  
200 m piani   Oro 22"51  
4×100 m   Bronzo 43"48
1975 Europei indoor   Katowice 60 m piani   Bronzo 7"26
1976 Giochi olimpici   Montréal 400 m piani   Oro 49"28  
1978 Europei   Praga 400 m piani   Bronzo 50"40  
4×400 m   Bronzo 3'26"76
1980 Giochi olimpici   Mosca 400 m piani Semifinale 53"13

NoteModifica

  1. ^ Atletica: l'addio a una leggenda, è morta la Szewinska, su gazzetta.it, 30 giugno 2018. URL consultato il 30 giugno 2018.
  2. ^ a b c (EN) Irena Szewińska-Kirszenstein Bio, Stats, and Results, su sports-reference.com, Sports Reference LLC. URL consultato l'11 febbraio 2010 (archiviato dall'url originale il 1º novembre 2014).

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN311428048 · ISNI (EN0000 0004 3957 6357 · GND (DE1062430247 · NDL (ENJA00621535 · WorldCat Identities (EN311428048