Apri il menu principale

Ishizu Ishtar

personaggio di Yu-Gi-Oh!
Ishizu Ishtar
Ishizu Ishtar.png
Ishizu nell'anime
UniversoYu-Gi-Oh!
Nome orig.イシズ イシュタール (Ishizu Ishutāru)
Lingua orig.Giapponese
AutoreKazuki Takahashi
StudioGallop
EditoreShūeisha
1ª app.1996
1ª app. inWeekly Shōnen Jump
Editore it.Panini comics
app. it.2003
Voce orig.Sumi Shimamoto
Voce italianaDonatella Fanfani
SpecieUmana
SessoFemmina
EtniaEgiziana
Data di nascita5 aprile

Ishizu Ishtar (イシズ・イシュタール Ishizu Ishutāru?) è un personaggio della serie manga Yu-Gi-Oh! e dell'omonimo anime.

Il personaggioModifica

Dai lunghi capelli neri e gli occhi blu, Ishizu Ishtar è la proprietaria della Collana del Millennio, uno dei sette oggetti millenari. Essa le conferisce il potere di prevedere il futuro e viaggiare nel passato. Da secoli, la sua famiglia custodisce la tomba del Faraone. La ragazza è la reincarnazione di Iside, fedele seguace, nell'Egitto di cinquemila anni fa, del medesimo sovrano.

Creazione e sviluppoModifica

Nell'antico Egitto, fu diffuso il culto di Ishtar, mesopotamica dea, nella mitologia babilonese, dell'amore, della fertilità e dell'erotismo, della guerra.

StoriaModifica

La Città dei DuelliModifica

Ishizu invita Seto Kaiba alla sua mostra egizia. Gli fa vedere delle incisioni millenarie che rappresentano creature simili a quelle riprodotte sulle carte di Duel Monsters; ma il vero motivo per cui lo ha convocato è una tavola ritraente una sfida tra il Faraone ed uno stregone malvagio, tra i suoi più acerrimi avversari. Seto riconosce Yugi nell'antico sovrano; il nemico, rivela Ishtar, è lo stesso Kaiba. Il giovane è scettico, ma la fanciulla, tramite il potere della Collana del Millennio, lo porta nel passato, per permettergli di assistere alla battaglia di cui egli sarebbe stato protagonista. Ishizu narra all'incredulo sulle tre Divinità Egizie, potentissimi mostri che minacciarono la distruzione nell'antico Egitto; fu il Faraone a salvare il mondo dalle temibili creature. La ragazza ha recuperato una delle formidabili carte delle Divinità Egizie, le altre sono state rubate. Ella spinge Seto ad organizzare un torneo per recuperare le tre portentose, allettanti carte. Gli consegna Obelisco del Tiranno, la carta egizia di cui è in possesso, sicura, avendo previsto il futuro, che il giovane gliela restituirà alla fine del torneo.

Yami e Tea entrano al museo, con la speranza di scoprire qualcosa sul passato del primo. Ishizu mostra loro le antiche tavole, rivelando a Yami che egli era un potente Faraone, il quale, cinquemila anni fa, salvò il mondo dalla sventura; il destino del sovrano egizio, aggiunge la giovane Ishtar, è quello di impedire ancora la distruzione dell'umanità.

Il dirigibileModifica

Ishizu è una finalista del torneo della Città dei Duelli, organizzato da Seto Kaiba. Sale perciò a bordo del dirigibile che ospiterà le ultime fasi della competizione.

Ishizu si batte contro Seto. Nonostante le premunizioni della Collana del Millennio, che favoriscono la ragazza, Kaiba sconfigge l'avversaria; la giovane Iahtar intuisce che l'opponente abbia visto qualcosa sul suo passato.

Ishizu cede la sua Collana del Millennio a Yugi.

La Torre dei DuelliModifica

Ishizu ricorda quando, dopo la morte del padre, fu costretta ad ereditare la Collana del Millennio prima del dovuto. Appena la indossò, vide il futuro, minaccioso.

Ishizu convince Seto ad aiutare Yugi a vincere la finale, dal cui esito dipenderà la salvezza del mondo; spiega al ragazzo che il destino di quest'ultimo è quello di contribuire al trionfo della luce, e che, nell'antichità, egli era, sì, avversario del Faraone, ma anche amico del medesimo, e lo sfidava per spingerlo a migliorare.

Dopo la vittoria di Yugi, Ishizu spiega che, millenni fa, il Faraone salvò il mondo, ma perse la memoria, che oggi deve recuperare; per questo motivo, ha affidato ad una famiglia i suoi ricordi. Lasciata l'isola della Kaiba Corporation, la giovane ringrazia l'antico sovrano, prima di tornare a casa.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga