Apri il menu principale
Isola di Bianki
Остров Бианки
Geografia fisica
LocalizzazioneMare di Kara
Coordinate76°45′11.11″N 97°26′34.83″E / 76.753086°N 97.443008°E76.753086; 97.443008Coordinate: 76°45′11.11″N 97°26′34.83″E / 76.753086°N 97.443008°E76.753086; 97.443008
ArcipelagoIsole Vostočnye (Arcipelago di Nordenskiöld)
Dimensioni13 × 5,5 km
Altitudine massima97 m s.l.m.
Geografia politica
NazioneRussia Russia
Circondario federaleDistretto Federale Siberiano
KrajKrasnojarsk Krasnojarsk
Rajondi Tajmyrskij
Demografia
Abitanti0
Cartografia
Nordenshelda3g.PNG
Mappa di localizzazione: Mar Glaciale Artico
Isola di Bianki
Isola di Bianki
Mappa di localizzazione: Federazione Russa
Isola di Bianki
Isola di Bianki
voci di isole della Russia presenti su Wikipedia

L'isola di Bianki (in russo Остров Бианки, ostrov Bianki) è un'isola russa del gruppo delle isole Vostočnye che fanno parte dell'arcipelago di Nordenskiöld e sono bagnate dal mare di Kara.

Amministrativamente appartiene al distretto di Tajmyr del Territorio di Krasnojarsk, nel Distretto Federale Siberiano.

GeografiaModifica

L'isola è situata nella parte centrale del gruppo ed è una delle maggiori. A nord ci sono le isole Salome e Matros, a nord-est le isole di Evgenij Fёdorov e l'isola Nord, tutte al di là dello stretto Spokojnyj (пролив Спокойный), e a sud si trova l'isola di Tyrtov. Vicina alla costa occidentale c'è la piccola isola Kamenistyj e poco distante dalla sua estremità occidentale (capo Povorotnyj) c'è l'isola di Leskinen.

L'isola di Bianki è lunga poco meno di 13 km ed è larga fino a 5,5 km. La maggior parte dell'isola è rocciosa con delle colline di 42 m (a ovest), di 97 (al centro) e di 61 m (a est). È l'isola più alta dell'arcipelago di Nordenskiöld dopo l'isola Čabak (107 m).

Sul lato sud della sua parte orientale ha due penisole che puntano verso sud formando due baie: la Nezametnaja e la Otkrytaja (бухта Незаметная e бухта Открытая). La penisola più occidentale termina in capo Dolgij (мыс Долгий), che è a brevissima distanza dalla punta nord (capo Karluk; мыс Карлука) dell'isola di Tyrtov.

Sull'isola ci sono piccoli torrenti stagionali e nella parte ovest alcuni piccoli laghi.

Come il resto dell'arcipelago, fa parte della Riserva naturale del Grande Artico dal 1993.[1]

StoriaModifica

L'isola fu scoperta e mappata nel 1901, dall'esploratore russo Fëdor Andreevič Matisen (Фёдор Андреевич Матисен, 1872-1921), nello stesso anno Eduard von Toll le diede il nome dello zoologo, ornitologo e entomologo russo Valentin L'vovič Bianki (Валентин Львович Бианки, 1857–1920)[2][3], padre del celebre scrittore di classici per bambini Vitalij Valentinovič Bianki (Виталий Валентинович Бианки, 1894-1959)[4].

NoteModifica

  1. ^ (EN) Informazioni sulla Riserva dell'Artico su Bigartic.ru, su bigarctic.ru. URL consultato il 30 gennaio 2012 (archiviato dall'url originale il 24 aprile 2008).
  2. ^ (RU) Biografia: Валентин Львович Бианки
  3. ^ (RU) Dizionario Academik [1]
  4. ^ Vitaly Bianki

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica