Isola di Palmaiola

isolotto presso l'Isola d'Elba
Isola di Palmaiola
Palmaiola island - panorama.jpg
Geografia fisica
LocalizzazioneMar Tirreno
Coordinate42°51′58″N 10°28′30″E / 42.866111°N 10.475°E42.866111; 10.475Coordinate: 42°51′58″N 10°28′30″E / 42.866111°N 10.475°E42.866111; 10.475
ArcipelagoArcipelago Toscano
Superficie0,08 km²
Altitudine massima85 m s.l.m.
Geografia politica
StatoItalia Italia
RegioneToscana Toscana
ProvinciaLivorno Livorno
ComuneRio Marina-Stemma.png Rio
Demografia
Abitanti0
Cartografia
Arcipelago Toscano.png
Mappa di localizzazione: Toscana
Isola di Palmaiola
Isola di Palmaiola
voci di isole d'Italia presenti su Wikipedia

L'isola di Palmaiola (latino: Columbaria) è un'isola minore dell'arcipelago toscano.

NomeModifica

Nel XIII secolo è ricordata (Annali del Caffaro) come «...insulam Palmarole...». Il toponimo deriva dalla presenza della palma nana, che tuttora sopravvive con una stazione di pochi esemplari arbustivi sul versante nordoccidentale dell'isola.

DescrizioneModifica

 
L'isolotto visto dal mare

È situata nel canale di Piombino a est dell'estremità nord-orientale dell'isola d'Elba e a sud-ovest della città di Piombino. Amministrativamente fa parte del comune elbano di Rio.

 
Il Frate e faro
 
Il Frate

La morfologia è aspra, a forma approssimativamente triangolare; sulla sommità è presente una struttura abitabile con un faro della Marina Militare, attivato il 15 gennaio 1844 sul luogo di una torre edificata nel 909 dalla Repubblica di Pisa e poi ristrutturata nel 1534 dagli Appiano; il faro venne automatizzato nel 1989 con un impianto di pannelli solari da 20 kW. Accanto alla costruzione è presente un piccolo eliporto, mentre poco più a valle si trova una baracca in muratura in altri tempi destinata a ricovero per animali.

 
Faro e sentiero

Al faro giunge l'unico sentiero dell'isola, di circa 250 metri, che si origina dall'insenatura non attrezzata presente nella parte nord, a ridosso del Frate, uno scoglio di circa 4.000 m² (altitudine massima 15 m) elongato verso nord. Nel lato sud-est è presente un ulteriore piccolo scoglio di circa 200 m².

L'isolotto riveste un'importanza naturalistica particolare, in quanto sito di nidificazione di uccelli marini quali la berta maggiore ed il raro gabbiano corso. Assieme alla vicina isola di Cerboli, è stata inserita nei Siti di Interesse Comunitario della regione Toscana per il contesto marino e ambientale in cui si trova. Fa anche parte del parco nazionale dell'Arcipelago Toscano.[1]

EndemismiModifica

  • Podarcis muralis ssp. baldasseronii (lucertola di Palmaiola)

NoteModifica

  1. ^ Isola d'Elba, scheda redazionale del Parco nazionale dell'Arcipelago Toscano su www.islepark.it Archiviato il 21 gennaio 2012 in Internet Archive. (consultato nel giugno 2011)

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Galleria d'immaginiModifica