Apri il menu principale

Isolamento topografico

caratteristica propria di una vetta montuosa
Isolamento e prominenza

L'isolamento topografico di una montagna è la minima distanza orizzontale tra la montagna stessa e il più vicino punto di altezza maggiore. L'isolamento topografico rappresenta il raggio del cerchio nel quale tale montagna è dominante in termini di altezza. L'isolamento topografico può essere calcolato sia per colline o isole di modesta importanza sia per le montagne più rilevanti del globo. L'isolamento topografico può anche essere determinato nel caso di montagne sottomarine.

Indice

Importanza del concetto di isolamentoModifica

L'isolamento topografico è un dato rilevante come l'altezza o la prominenza per determinare l'importanza di una montagna. I monti con basso isolamento spesso sono monti sussidiari (anticime e/o sottocime) di altri principali; i monti il cui isolamento è alto, specie se sono anche di altezza elevata, hanno invece in genere una notevole importanza siccome sono i punti più elevati di una vasta zona.

Tabella sull'isolamento topograficoModifica

 
Monte Aconcagua, il 2° al mondo per isolamento topografico
 
Il vulcano Ma′unga Terevaka (Isola di Pasqua), che con soli 506 m di quota è il 12° rilievo del mondo per isolamento topografico
 
Piton des Neiges, la vetta più alta dell'isola di Riunione e la 14^ al mondo per isolamento topografico
Le 25 montagne terrestri con il maggiore isolamento topografico
Posizione Montagna Nazione Altitudine Prominenza Isolamento
1 Monte Everest Nepal   e Cina   8.848 m 8.848 m 40.008 km
2 Aconcagua Argentina   6.962 m 6.962 m 16.520 km
3 Denali Alaska, USA   6.194 m 6.148 m 0  7.451 km
4 Kilimangiaro Tanzania   5.895 m 5.885 m 0  5.562 km
5 Puncak Jaya Nuova Guinea, Indonesia   4.884 m 4.884 m 0  5.264 km
6 Massiccio Vinson Antartide,   4.892 m 4.892 m 0  4.911 km
7 Monte Orohena Tahiti, Francia   2.241 m 2.241 m 0  4.133 km
8 Mauna Kea Isola di Hawaii, USA   4.205 m 4.205 m 0  3.947 km
9 Monte Gunnbjørn Groenlandia, Danimarca   3.694 m 3.694 m 0  3.254 km
10 Monte Cook Isola del Sud, Nuova Zelanda   3.754 m 3.754 m 0  3.140 km
11 Thabana Ntlenyana Lesotho   3.482 m 2.390 m 0  3.005 km
12 Maunga Terevaka Rapa Nui, Cile   0  506 m 0  506 m 0  2.836 km
13 Monte Bianco Francia   e Italia   4.810 m 4.697 m 0  2.814 km
14 Piton des Neiges Riunione, Francia   3.069 m 3.069 m 0  2.767 km
15 Ključevskaja Sopka Kamčatka, Russia   4.750 m 4.649 m 0  2.748 km
16 Pico de Orizaba Messico   5.636 m 4.922 m 0  2.687 km
17 Picco Queen Mary's Tristan da Cunha, Regno Unito   2.060 m 2.060 m 0  2.665 km
18 Monte Whitney USA   4.421 m 3.071 m 0  2.650 km
19 Gunung Kinabalu Borneo, Malaysia   4.098 m 4.098 m 0  2.523 km
20 Monte Elbrus Russia   5.642 m 4.741 m 0  2.473 km
21 Pico da Bandeira Brasile   2.890 m 2.640 m 0  2.392 km
22 Monte Camerun Camerun   4.040 m 3.901 m 0  2,338 km
23 Monte Paget Georgia del Sud, Regno Unito   2.915 m 2.915 m 0  2.269 km
24 Mauga Silisili Savai'i, Samoa   1.858 m 1.858 m 0  2.245 km
25 Huascarán Perù   6.746 m 2.776 m 0  2.196 km

Distribuzione per nazioneModifica

Quello che segue è un elenco delle sei nazioni del mondo dalla maggiore superficie territoriale con annotato a fianco il numero di montagne con un isolamento maggiore di 1000 km ricadenti nel loro territorio. Questo numero varia in base al tipo di rilievo predominante. Interessante è il caso del Canada, che non possiede montagne di questo tipo perché vaste aree del suo territorio sono caratterizzate da variazioni di pendenza piuttosto continue e da lunghe sequenze di montagne disposte a scalinata e che non producono quindi grandi valori di isolamento topografico.[1]

NoteModifica

  1. ^ World Peaks with 1000 km of Isolation, lista su www.peakbagger.com (consultato nel febbraio 2014)

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica