Apri il menu principale
Israel Folau
Israel Folau 2014 (cropped).jpg
Folau nel 2014
Dati biografici
Paese Australia Australia
Altezza 193 cm
Peso 103 kg
Franchigia Waratahs SANZAR
Carriera rugby a 13 Rugby union pictogram.svg
League Australia Australia
Ruolo Centro, ala, estremo
Attività di club
2007-08 Melbourne Storm 52 (154)
2009-10 Brisbane Broncos 39 (148)
Attività da giocatore internazionale
2007-09 Australia Australia 8 (24)
Palmarès internazionale
Finalista RugbyWorldCup.svg Coppa del Mondo 2008
Carriera rugby a 15 Rugby union pictogram.svg
Union Australia Australia
Ruolo Estremo
Attività provinciale¹
2014-15 Sydney Stars 0 (0)
Attività di club¹
2013 Sydney University 0 (0)
Attività in franchise¹
2013- Waratahs 89 (283)
Attività da giocatore internazionale
2013- Australia Australia 73 (185)
Palmarès internazionale
Finalista RugbyWorldCup.svg Coppa del Mondo 2015
1. A partire dalla stagione 1995-96 le statistiche di club di rugby a 15 si riferiscono ai soli campionati maggiori professionistici di Lega
Statistiche aggiornate al 10 febbraio 2019



Israel Folau (Sydney, 3 aprile 1989) è un giocatore di football australiano, rugbista a 13 e a 15 australiano, dal 2013 estremo degli Waratahs; da tredicista è finalista alla Coppa del Mondo 2008, da quindicista in quella del 2015.


Cenni biograficiModifica

Folau è nato in Australia da genitori tongani[1], in una famiglia che comprende anche altri cinque figli[1]; lo sport familiare era il rugby a 13 e, in effetti, quella fu la strada intrapresa da Israel, che a 18 anni esordì in Australian Rugby League per i Melbourne Storm divenendo il miglior realizzatore di mete nell'anno di debutto[1].

Dopo due stagioni fu ai Brisbane Broncos e, nel 2011, passò al football australiano per ragioni sia economiche che familiari: con il passaggio al Greater Western Sydney, infatti, ebbe la possibilità di guadagnare maggiormente che nel rugby a 13 e contemporaneamente stare vicino alla famiglia, che vive nei sobborghi della capitale del Nuovo Galles del Sud[1].

Alla fine del 2012 giunse il secondo cambio di disciplina della sua carriera sportiva: contattato dall'Australian Rugby Union firmò un contratto annuale con la franchise di rugby a 15 degli Waratahs per una cifra di circa un milione e mezzo di dollari australiani (~1,06 milioni di euro)[2].

Già al termine della prima stagione di Super Rugby fu convocato negli Wallabies, esordendo contro i British and Irish Lions nel primo dei tre test match del tour 2013 della selezione interbritannica, andando a segno con due mete, nonostante la sconfitta per 21-23[3]; nonostante la sconfitta australiana nella serie, la Federazione propose a Folau, subito dopo la fine del tour, un'estensione di contratto di ulteriori due anni, fino a tutto il 2015, viste le prestazioni nelle tre partite che lo avevano visto impegnato[4] e prese subito parte al Championship successivo.

Nel 2014 contribuì alla prima vittoria di sempre degli Waratahs nel Super Rugby, emergendo anche come il miglior realizzatore di mete di tale edizione di torneo, 12, a pari merito del figiano Nemani Nadolo, e divenendo così il primo giocatore ad avere marcato il record di mete in un campionato professionistico sia da tredicista che da quindicista[5].

A livello internazionale, oltre a fare parte degli Wallabies, militò anche nei Kangaroos, la Nazionale a 13 australiana, con cui prese parte alla Coppa del Mondo di rugby a 13 2008 giungendo fino alla finale.

Analogo risultato ottenne nel XV: convocato per la Coppa del Mondo di rugby 2015 in Inghilterra, all'ultimo atto l'Australia fu sconfitta dalla Nuova Zelanda.

ControversieModifica

A seguito di diverse dichiarazioni negative rivolte a omosessuali, atei e altri gruppi di persone in relazione alle sue credenze religiose il 15 aprile 2019 viene rescisso il contratto d'ingaggio che aveva stipulato con la Federazione australiana di rugby.[6][7][8]

PalmarèsModifica

NoteModifica

  1. ^ a b c d (EN) Jay Laga'aia, Israel Folau says he switched codes for family and financial reasons, in ABC, 25 ottobre 2013. URL consultato il 20 gennaio 2015.
  2. ^ (EN) Folau signs one year Waratahs deal, in The Sound, 4 dicembre 2012. URL consultato il 20 gennaio 2015 (archiviato dall'url originale il 6 febbraio 2013).
  3. ^ (EN) Bryn Palmer, Australia 21-23 British and Irish Lions, in BBC, 22 giugno 2013. URL consultato il 20 gennaio 2015.
  4. ^ (EN) Folau signs two-year deal with Waratahs, in The New Zealand Herald, 26 luglio 2013. URL consultato il 20 gennaio 2015 (archiviato dall'url originale il 21 gennaio 2015).
  5. ^ (EN) Israel Folau poised to make more history, in ESPN Scrum, 8 luglio 2014. URL consultato il 20 gennaio 2015.
  6. ^ (EN) Robert Kitson, Israel Folau will quit rugby if that’s what God wants him to do, su The Irish Times. URL consultato il 15 aprile 2019.
  7. ^ (EN) Adrian Warren and Callum Godde, Folau faces end to Australian rugby career, su Guardian News, 15 aprile 2019. URL consultato il 15 aprile 2019.
  8. ^ Rugby - La Federazione australiana ha notificato il licenziamento a Israel Folau, su On Rugby, 15 aprile 2019. URL consultato il 15 aprile 2019.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàLCCN (ENnb2018005472 · WorldCat Identities (ENnb2018-005472