Apri il menu principale

Istituto per lo sviluppo della formazione professionale dei lavoratori

Istituto per lo sviluppo della formazione professionale dei lavoratori
Sede ISFOL a Roma.jpg
Sede dell'ISFOL in Roma.
StatoItalia Italia
TipoEnte di ricerca
SiglaISFOL
Istituito15 gennaio 1972
daGoverno Colombo
Predecessoreincorporato l'Istituto per gli Affari Sociali - IAS, già denominato Istituto Italiano di Medicina Sociale - IIMS
Riforme1999
PresidentePietro Antonio Varesi
Direttore GeneralePaola Nicastro
Bilancio151 milioni di euro (2014)[1]
Impiegati416 (2 014)[2]
SedeRoma
IndirizzoCorso Italia, 33
00198 Roma
Sito webwww.isfol.it

L'Istituto per lo sviluppo della formazione professionale dei lavoratori (in acronimo ISFOL) è un ente di ricerca pubblico italiano, vigilato dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali con sede in Roma. È il centro studi del Governo italiano in materia di formazione professionale e mercato del lavoro e le sue attività comprendono il monitoraggio, gli studi e le analisi del mercato del lavoro, con particolare riferimento ad aspetti quali il precariato e la discriminazione in tema di disabilità e di genere.

StoriaModifica

Fu costituito nel 1973[3] con il compito di supportare lo Stato e gli Enti territoriali negli studi e nelle analisi degli interventi in materia di politiche del lavoro; nel 1999 ha accentuato la sua autonomia[4].

Nel 2012 Elsa Fornero (ministro del lavoro nel Governo Monti) ha proposto la creazione di un'unica agenzia del Governo competente in materia del lavoro che fornisca supporto al Ministero del lavoro.[5]

A giugno 2015 la riforma del mercato del lavoro in Italia (Jobs Act) ha disposto che l'ISFOL confluisca, con Italia Lavoro, in un nuovo ente denominato Agenzia Nazionale delle Politiche Attive del Lavoro (ANPAL).[6][7]

Dal 1 dicembre 2016 l'ISFOL viene trasformato in INAPP, l'Istituto Nazionale per l'Analisi delle Politiche Pubbliche. Nell’ambito del riordino del sistema delle politiche del lavoro, il decreto legislativo n. 150 del 2015 (nella sfera del Jobs Act) ha infatti assegnato all’allora ISFOL una nuova missione, più ampia di quella precedente, essenzialmente riassumibile nei compiti di analisi, monitoraggio e valutazione delle politiche pubbliche che hanno un impatto sul mercato del lavoro. A seguito dell’assegnazione di tale nuovo compito, è stata avviata una riorganizzazione dell’Istituto e la conseguente revisione statutaria dell’Istituto.

Attività e progettiModifica

Come centro studi ed ente di ricerca del Governo italiano, l'ISFOL produce analisi e rapporti periodici sul mercato del lavoro, alcuni dei quali sono previsti da specifiche norme:[8]

Monitora inoltre le politiche e gli interventi:

  • monitoraggio e valutazione delle politiche e degli interventi in chiave di genere
  • rapporto sull'orientamento al lavoro[11]
  • analisi dei piani sociali di zona
  • attività formative finanziate dai Fondi Paritetici Interprofessionali
  • contratti flessibili previsti dalla legge n.92 del 2012

L'ISFOL fa parte del sistema statistico nazionale e questa connotazione, secondo la normativa nazionale e comunitaria vigente, impegna i soggetti intervistati nelle rilevazioni a fornire dichiarazioni esaustive, tempestive e veritiere.[12] Questa connotazione è necessaria per la materia trattata, al fine di evitare erronee rilevazioni nel tentativo di eludere le stringenti normative sul lavoro.

L'ISFOL è inoltre una delle agenzie italiane per il progetto Erasmus+[13][14] per il periodo 2014-2020, programma europeo per l'educazione, la formazione, la gioventù e lo sport.

Presidenti e Commissari straordinariModifica

Segue la cronologia dei Presidenti dell'ISFOL:

...

  • Livio Labor, presidente 1982 - 1994
  • Michele Colasanto, presidente 1996 - 2001
  • Carlo Dell'Aringa, commissario straordinario 2001 - 2004
  • Sergio Trevisanato
    • commissario straordinario, maggio-luglio 2004
    • presidente, luglio 2004 - luglio 2011
    • commissario straordinario, luglio-dicembre 2011
  • Matilde Mancini, commissario straordinario 2012
  • Piero Antonio Varesi, presidente dal 2013
  • Stefano Sacchi, commissario straordinario dal 2016
  • Stefano Sacchi, presidente INAPP dal 1 dicembre 2016

ControversieModifica

Nel 2000, 2012 e 2014 i lavoratori dell'ISFOL denunciano paradossali situazioni di lavoro precario nell'Ente,[15][16][17] proprio l'oggetto delle analisi dell'Istituto sulle distorsioni del mercato del lavoro.

NoteModifica

  1. ^ http://www.isfol.it/Istituto/amministrazione-trasparente/bilanci/bilancio-preventivo-e-consuntivo/bilancio-consuntivo/Bilancio_consuntivo_2014.pdf Bilancio 2014
  2. ^ http://www.isfol.it/Istituto/amministrazione-trasparente/personale/dotazione-organica/Conto_Annuale_personale_Ruolo_2014.xlsx Dotazione organica 2014
  3. ^ Con DPR 30 giugno 1973, n. 478, in applicazione del DPR 15 gennaio 1972, n.10
  4. ^ Con il D.Lgs. 29 ottobre 1999, n. 419
  5. ^ http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2012-03-27/riforma-lavoro-destino-agenzia-124205.shtml?uuid=AbOXhqEF&refresh_ce=1
  6. ^ http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2015-06-12/approvato-definitivamentepolitiche-attive--071855.shtml?uuid=ABnvMHxD&refresh_ce=1 ANPAL nel Jobs Act
  7. ^ http://www.ilpost.it/2015/10/09/come-cambiano-le-politiche-attive-con-il-jobs-act/ ANPAL
  8. ^ http://www.isfol.it/attivita/indagini-e-ricerche/rapporti-e-monitoraggi Rapporti ISFOL
  9. ^ http://www.gravinalife.it/notizie/dispersione-scolastica-allarme-in-puglia/ Dispersione scolastica
  10. ^ http://www.iltamtam.it/2015/11/08/corsi-biennali-gratuiti-di-formazione-professionale-per-15enni/ Rapporto Formazione Professionale
  11. ^ Copia archiviata, su asnor.it. URL consultato il 22 novembre 2015 (archiviato dall'url originale il 22 novembre 2015). Rapporto Orientamento
  12. ^ http://www.sistan.it/fileadmin/Repository/Home/PSN/Circoli_di_qualita/Manuale_Circoli_di_qualita_settembre_2013.pdf SISTAN e qualità della rilevazione.
  13. ^ http://www.metronews.it/15/10/20/erasmus-il-tirocinio-europa-piace-di-più.html Era sms+
  14. ^ http://ec.europa.eu/programmes/erasmus-plus/tools/national-agencies/index_it.htm#IT01 Erasmus+ CE
  15. ^ http://www.liberoquotidiano.it/news/economia/11728767/Isfol--Cgil--governo-dia.html Precari 2000
  16. ^ http://www.liberoquotidiano.it/news/politica/1117743/-Lavoro-in-nero-in-casa-Fornero---Contratti-irregolari-al-Ministero.html Precari ISFOL 2012
  17. ^ http://www.flcgil.it/ricerca/per-i-precari-isfol-solo-un-contratto-capestro-la-proposta-irricevibile-del-ministero-del-lavoro.flc Precariato ISFOL 2014

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàISNI (EN0000 0001 1956 4760 · LCCN (ENn78094939 · WorldCat Identities (ENn78-094939