Istituto superiore di studi musicali Vincenzo Bellini

istituzione di scuola musicale italiana
Istituto superiore di studi musicali Vincenzo Bellini
ISSM Bellini 05.jpg
Ingresso dell'istituto
Ubicazione
CittàCaltanissetta
C.so Umberto I, 84
Dati generali
Fondazione19/10/1979
TipoIstituto superiore di alta formazione artistica e musicale
Dipartimenti6
DirettoreAngelo Licalsi
PresidenteAndrea Milazzo[1]
Sito web

L'Istituto superiore di studi musicali "Vincenzo Bellini" di Caltanissetta è un'istituzione musicale italiana di alta formazione artistica, musicale e coreutica.[2]

StoriaModifica

 
Cartolina d'epoca

L'ente nacque nel 1975 su iniziativa dell’amministrazione provinciale di Caltanissetta come liceo musicale intitolato a Vincenzo Bellini. Sin dalle origini, l'istituto ebbe sede negli storici ambienti dell'ex collegio gesuitico.[3] All'inizio furono attivati solamente i corsi di violino, violoncello, pianoforte, flauto, canto e il corso straordinario di chitarra con i relativi corsi complementari,[4] mentre le prime lezioni si svolgerono nei locali del piano terreno dell'Istituto di formazione professionale Umberto I.

Nel 1979, dopo aver ottemperato alla creazione di un numero minimo di scuole strumentali come previsto dalla legge, il liceo musicale assunse la denominazione di istituto musicale pareggiato Vincenzo Bellini, diventando un'istituzione di alta formazione artistica e musicale. Nel 1996, con la chiusura dell'istituto Umberto I, l'istituto musicale poté disporre degli ambienti resi liberi dello stesso.[5]

StrutturaModifica

L'istituto è organizzato nei seguenti dipartimenti:[6]

  • Canto e teatro musicale
  • Discipline teorico-pratiche analitiche e musicologiche
  • Musica d'insieme
  • Pianoforte, strumenti a tastiera e a percussione
  • Strumenti ad arco e corde
  • Strumenti a fiato

Presso l’Istituto superiore di studi musicali Vincenzo Bellini è presente un’orchestra da camera, un’orchestra di fiati e un coro.[7]

DirettoriModifica

  • Pietro Costanza (1975-1982)[4]
  • Raffaele Vinci (1982-2003)[6][8]
  • Angelo Licalsi (2003-2011)[6]
  • Gaetano Buttigè (2011-2014)[6]
  • Angelo Licalsi (dal 2014)[9]

NoteModifica

  1. ^ Istituto Superiore di Studi Musicali Bellini di Caltanissetta, Andrea Milazzo nominato presidente, su il Fatto Nisseno - Caltanissetta notizie, cronaca, attualità - cronaca, approfondimento e informazione nel nisseno, 11 gennaio 2021. URL consultato il 7 aprile 2021.
  2. ^ Collegio dei Gesuiti (Caltanissetta), su BiblioToscana, 16 ottobre 2014. URL consultato il 7 aprile 2021.
  3. ^ Sant’Agata e Collegio Gesuitico, su cittadicaltanissetta.com. URL consultato il 7 aprile 2021.
  4. ^ a b Artisti - Costanza pietro, su Artisti - Costanza pietro | Il saxofono italiano. URL consultato il 7 aprile 2021.
  5. ^ AA.VV., ex Ospizio di Beneficenza, in Daniela Vullo (a cura di), Progetto Scuola Città, Caltanissetta, Lussografica, 2005, pp. 99-100.
  6. ^ a b c d La Città e l'Istituto - Istituto Superiore di Studi Musicali "Vincenzo Bellini", su Istituto Superiore di Studi Musicali "Vincenzo Bellini" - Caltanissetta. URL consultato il 9 aprile 2021.
  7. ^ L'Orchestra dell'Istituto - Istituto Superiore di Studi Musicali "Vincenzo Bellini", su Istituto Superiore di Studi Musicali "Vincenzo Bellini" - Caltanissetta. URL consultato il 10 aprile 2021.
  8. ^ A Caltanissetta, giornata finale del XVIII Concorso Internazionale per Musica da Camera, su Guida Sicilia, 5 dicembre 2003. URL consultato il 7 aprile 2021.
  9. ^ Istituto musicale “V. Bellini”. Quarto mandato per il maestro Angelo Licalsi per il triennio 2017/2020, su radiocl1.it.

BibliografiaModifica

  • Di Domenico, G. (2020). Le biblioteche dell’Alta formazione musicale: Prove di monitoraggio e valutazione. Italia: Ledizioni.
  • Renzo Cresti, Enciclopedia italiana dei compositori contemporanei. Ed. Pagano 1999 p. 264
  • Annuario musicale italiano; Volume 1, 2002
  • Graham Bartle, International directory of music and music education institutions, 1996 : details of higher music and music education qualifications at 3,182 institutions in 146 countries, Nedlands, Western Australia, Callaway International Resource Centre for Music Education (CIRCME), School of Music, the University of Western Australia, with the co-operation of the International Society for Music Education, 1996, ISBN 0-86422-470-2, OCLC 35737896.
  • Graham Bartle, International directory of music and music education institutions : details of higher music and music education qualifications at 3,331 institutions in 157 countries, Nedlands, Western Australia, Callaway International Resource Centre for Music Education (CIRCME), School of Music, the University of Western Australia, with the co-operation of the International Society for Music Education, 2000, ISBN 1-74052-016-5, OCLC 46378056.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica