It's a Long, Long Way to Tipperary

canzone da sala scritta da Jack Judge
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando cortometraggio muto del 1914 diretto da Maurice Elvey, vedi It's a Long Long Way to Tipperary.
It's a Long, Long Way to Tipperary
It's a Long Way to Tipperary - cover 2.jpg
Una copertina del disco
Artista
Autore/iJack Judge
GenereCanzone popolare
Data1912
Campione audio

It's a Long, Long Way to Tipperary è una canzone da sala scritta da Jack Judge, ma accreditata anche a Henry James "Harry" Williams. Si dice che fosse stata composta a seguito di una scommessa di 5 scellini inglesi, nella città di Stalybridge, nei pressi di Manchester, in Inghilterra, il 30 gennaio 1912 ed eseguita la notte successiva presso la locale sala musicale. Ora è ricordata come It's a Long Way to Tipperary, ma il titolo con cui la musica fu pubblicata in origine era un po' diverso: It's a Long, Long Way to Tipperary. Diventata molto popolare tra i soldati della prima guerra mondiale, è considerata, nel mondo anglosassone, una canzone tipica di quella guerra. La Tipperary citata nel titolo è una cittadina irlandese, divenuta famosa soprattutto per effetto del successo della canzone.

Prima popolaritàModifica

Durante la prima guerra mondiale il corrispondente del Daily Mail, George Curnock udì i soldati del reggimento irlandese Connaught Rangers cantare questa canzone mentre erano in marcia attraverso Boulogne il 13 agosto 1914 e ne scrisse su un "pezzo" il 18 dello stesso mese. La canzone fu presto ripresa da altre unità dell'Esercito britannico. Nel novembre 1914, la canzone fu registrata dal tenore irlandese John McCormack, il che favorì la popolarità della canzone in tutto il mondo.[1] Altre versioni popolari negli Stati Uniti d'America si ebbero nel 1915 con l'American Quartet, l'orchestra di Charles A. Prince e con Albert Farrington.[2]

 
La copertina dello spartito

ContenutoModifica

Una dei più popolari successi del periodo, la canzone è atipica nel senso che non si tratta di un canto bellico che incita i soldati a imprese gloriose. Canzoni popolari nelle guerre precedenti (come nelle guerre contro i Boeri) lo erano spesso. Nella prima guerra mondiale comunque le canzoni più popolari, come questa e Keep the Home Fires Burning (Tieni acceso il fuoco del caminetto), di Ivor Novello, si concentravano sulla nostalgia per il focolare domestico.

Questa canzone non va confusa con quella popolare del 1907 intitolata semplicemente Tipperary. Entrambe vennero cantate in periodi diversi con le prime registrazioni del famoso cantante americano Bill Murray. Murray, con l'American Quartet, cantò It's A Long Way To Tipperar come una vera e propria marcia, accompagnato fra l'altro da ottoni, tamburi e cembali, con una breve battuta di Rule, Britannia!, messa nell'interludio strumentale tra il primo e secondo verso del coro.[3]

TestoModifica

(EN)

«Up to mighty London
Came an Irishman one day.
As the streets are paved with gold
Sure, everyone was gay,
Singing songs of Piccadilly,
Strand and Leicester Square,
Till Paddy got excited,
Then he shouted to them there:

Chorus

It's a long way to Tipperary,
It's a long way to go.
It's a long way to Tipperary,
To the sweetest girl I know!
Goodbye, Piccadilly,
Farewell, Leicester Square!
It's a long long way to Tipperary,
But my heart's right there.

Solo

Paddy wrote a letter
To his Irish Molly-O,
Saying, "Should you not receive it,
Write and let me know!"
"If I make mistakes in spelling,
Molly, dear," said he,
"Remember, it's the pen that's bad,
Don't lay the blame on me!"

Chorus

Molly wrote a neat reply
To Irish Paddy-O,
Saying "Mike Maloney
Wants to marry me, and so
Leave the Strand and Piccadilly
Or you'll be to blame,
For love has fairly drove me silly:
Hoping you're the same!"»

(IT)

«All'imponente Londra
Giunse un dì un irlandese.
Poiché le vie sono lastricate d'oro
Certo, ognuno era allegro,
Cantando canzoni di Piccadilly,
Strand e Leicester Square.
Finché Paddy si emozionò,
Quindi cantò loro:

Coro

Lunga è la strada per Tipperary,
È lunga la strada per andarci.
Lunga è la strada per Tipperary,
Dalla ragazza più dolce che io conosca!
Addio, Piccadilly,
Addio, Leicester Square!
È lunga la strada per Tipperary,
Ma il mio cuore è proprio là.

Solo

Paddy scrisse una lettera
Alla sua irlandese Molly-O,
Dicendo: "Se non dovessi riceverla.
Scrivi e fammelo sapere!"
"Se faccio degli errori di ortografia,
Molly, cara," egli disse,
"Ricorda, è colpa della penna,
Non prendertela con me!"

Coro

Molly scrisse una risposta definitiva
All'irlandese Paddy-O,
Dicendo "Mike Maloney
Vuole sposarmi, e così
Lascia lo Strand e Piccadilly
O sarai da biasimare,
Poiché l'amore mi ha fatta diventare sciocca:
Spero che sia lo stesso per te!"»

(Jack Judge)

NoteModifica

  1. ^ (EN) Verna Hale Gibbons, Jack Judge: The Tipperary Man, Sandwell Community Library Service, 1998, ISBN 1-900689-07-3.
  2. ^ (EN) Joel Whitburn, Joel Whitburn's Pop Memories 1890-1954, Menomonee Falls, Wisconsin, Record Research Inc., 1986, p. 531, ISBN 0-89820-083-0.
  3. ^ (EN) [1] Archiviato il 16 dicembre 2006 in Internet Archive.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica