Italian Hockey League

Secondo livello del campionato italiano di hockey su ghiaccio
Italian Hockey League
Altri nomiSerie A2 - Serie B - B1 - Seconda Divisione - Promozione - IHL
SportIce hockey pictogram.svg Hockey su ghiaccio
TipoClub
FederazioneFISG
Parte diCampionato italiano di hockey su ghiaccio
PaeseItalia Italia
OrganizzatoreLIHG
CadenzaAnnuale
Aperturasettembre
Chiusuraaprile
Partecipanti10
FormulaStagione regolare
Playoff
Promozione inItalian Hockey League - Elite
Retrocessione inItalian Hockey League - 1 Division
Sito Internethockeyghiaccio.net
Storia
Fondazione1935[1]
Numero edizioni79
DetentoreKaltern-Caldaro
Record vittorieEppan-Appiano (6)

La Italian Hockey League è il secondo livello del campionato italiano di hockey su ghiaccio. Ha riassunto l'attuale denominazione nel 2017, dopo che più volte ne era stato mutata denominazione.

Viene organizzato dalla FISG e comprende attualmente 10 squadre.

StoriaModifica

Il primo campionato di Serie B fu disputato nella stagione 1934-1935. Comprendeva 8 squadre, tre delle quali erano formazioni riserva di club di Serie A e fu vinto dall'Hockey Club Milano II. Il torneo fu disputato irregolarmente, a causa del periodo bellico. Nella stagione 1948-1949 venne riorganizzato col nome di Torneo di Promozione e da allora è stato disputato regolarmente, compresa la stagione 1955-1956, quando il campionato di serie A venne sospeso per la concomitanza con i VII Giochi olimpici invernali, ospitati a Cortina d'Ampezzo.

Nel 1965-1966 il campionato riprese l'antica denominazione, modificandola nel 1988 quando venne diviso in Serie B1 e Serie B2. Nel 1996-1997 nacque la Serie A2 e, sotto questa denominazione, vennero disputati tutti i tornei sino al 2012-2013, a parte le stagioni 1997-1998, 2000-2001, 2001-2002 e 2003-2004 che presero il nome di Serie B. Il campionato 2013-2014, che in un primo tempo non doveva essere disputato a causa dell'iscrizione all'Inter-National-League di tutte le squadre partecipanti, fu ripristinato in un secondo momento sotto la nuova denominazione di Seconda Divisione. Proprio per il fatto che inizialmente l'ex campionato di A2 non sarebbe più stato disputato, la Federazione decise di chiamare a partire dal 2013/14 il campionato di serie C, campionato di serie B, promuovendolo in un primo momento al secondo livello del campionato italiano di hockey su ghiaccio.

Dalla stagione 2014-15 tuttavia, a seguito di un'ennesima riforma dei campionati, complice la scomparsa della Seconda Divisione (dovuta al fatto che la quasi totalità delle squadre iscritte migrarono in serie A), il torneo cadetto riassunse la vecchia denominazione di Serie B, salvo cambiarla per l'ennesima volta, a partire dalla stagione 2017-18, con il nome di Italian Hockey League.

La stagione 2019-2020 si rivelò particolarmente travagliata. Già nel mese di ottobre il campionato venne interrotto per una settimana a causa dello sciopero degli arbitri.[2]Si trattava del primo caso di sciopero di arbitri in uno sport olimpico in Italia.[3] A partire dall'ultima settimana di febbraio la pandemia di COVID-19 ostacolò il regolare svolgimento del campionato, fino a che la FISG non decise di cancellare i play-off, mettendo fine al campionato senza assegnare il titolo.[4]

DenominazioniModifica

Denominazioni:

  • Dal 1948-1949 al 1964-1965 – Campionato Italiano di Promozione
  • Dal 1965-1966 al 1987-1988 e in alcuni altri campionati successivi e dal 2014-2015 al 2016-2017 – Campionato Italiano Serie B
  • Dal 1988-1989 al 1995-1996 – Campionato Italiano Serie B1 e Serie B2
  • Nel 1996-1997, 1998-1999, 2002-2003, dal 2004-2005 al 2012-2013 e dal 2014-2015 al 2016-2017 – Campionato Italiano Serie A2
  • Nel 2013-2014 - Campionato Italiano di Seconda Divisione
  • Dal 2017-2018 - Italian Hockey League

Organico odiernoModifica

Albo d'oroModifica

Titoli per squadraModifica

Squadra Titoli Anni
Eppan-Appiano 6 2001-2002, 2002-2003, 2009-2010, 2012-2013, 2013-2014, 2017-2018
Merano 5 1970-1971, 1977-1978, 1990-1991, 2006-2007, 2015-2016
Alleghe 4 1962-1963, 1963-1964, 1969-1970, 2014-2015
HC Torino 4 1953-1954, 1964-1965, 1966-1967, 1968-1969
SC Ritten-Renon
Ritten-Renon
4 1971-1972, 1972-1973, 1974-1975, 1985-1986
Vipiteno Broncos 3 2004-2005, 2008-2009, 2010-2011
Zoldo 3 1994-1995, 1995-1996, 1997-1998
Amatori Milano 3 1957-1958, 1958-1959, 1959-1960
Fiemme 3 1981-1982, 1982-1983, 1986-1987
Gherdëina
Ortisei II
3 1948-1949, 1991-1992, 1996-1997
Kaltern-Caldaro 3 2000-2001, 2007-2008, 2018-2019
Milano Rossoblu 2 2011-2012, 2016-2017
Bolzano 2 1973-1974, 1978-1979
Bruneck-Brunico 2 1967-1968, 1968-1969
Valpellice 2 1952-1953, 1975-1976
  Saslong Santa Cristina 2 1950-1951, 1951-1952
Asiago 2 1954-1955, 1976-1977
Latemar 2 1955-1956, 1960-1961
Cortina 2 1989-1990, 1993-1994
Selva 2 1979-1980, 1980-1981
Auronzo 2 1983-1984, 1998-1999
HC Milano II 2 1934-1935, 1935-1936
Como 1 1988-1989
  Misurina 1 1946-1947
  Scoiattoli Bolzano 1 1956-1957
  SSV Bolzano 1 1961-1962
  Amatori Cortina 1 1965-1966
Settequerce 1 1999-2000
Pontebba 1 2005-2006
Bressanone-Brixen 1 2003-2004
Fassa 1 1984-1985
Milano Saima 1 1987-1988
CourmAosta 1 1992-1993
AMDG Milano II 1 1937-1938

NoteModifica

  1. ^ Con l'attuale formula e denominazione dal 2017
  2. ^ IHL ferma: fischietti in sciopero, su altoadige.it, 10 ottobre 2019. URL consultato il 19 dicembre 2019.
  3. ^ Arbitri e Federghiaccio cercano di evitare il rigore, su altoadige.it, 11 ottobre 2019. URL consultato il 19 dicembre 2019.
  4. ^ Hockey, annullati i playoff dell'Italian Hockey League, su fisg.it, 9 marzo 2020. URL consultato il 9 marzo 2020.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Hockey su ghiaccio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di hockey su ghiaccio