Apri il menu principale

Italo Ricci

calciatore italiano
Italo Ricci
Italo Ricci.jpg
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Portiere
Ritirato 1927
Carriera
Giovanili
Stendardo Italiano
Squadre di club1
1918-1919Juventus Roma0 (0)
1919-1921Genoa17 (-?)
1921-1922Livorno23 (-?)
1922-1926Alba Roma41 (-58)
1926-1927Alba Audace5 (-9)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Italo Ricci (Genova, 24 settembre 1898Genova, 7 gennaio 1984) è stato un calciatore italiano.

CarrieraModifica

Cresciuto nel club genovese Stendardo Italiano F.C., andò a giocare a Roma presso l'Audax Juventus Roma disputando i tornei di guerra che si svolsero al posto del normale campionato a causa del conflitto mondiale.

Tornato a Genova, disputò due stagioni con il Genoa, ottenendo con i liguri il terzo posto del girone finale della Prima Categoria 1919-1920 ed il secondo del girone semifinale A della Prima Categoria 1920-1921. L'esordio in rossoblu è datato 11 aprile 1920, nella vittoria esterna contro il Venezia per 2 a 0.

Passò nel 1921 al Livorno,[1] piazzandosi con il club toscano al decimo posto del girone A della Lega Nord. Con i labronici disputò anche lo spareggio dovuto alla riunificazione dei campionati del 1922 grazie al Compromesso Colombo.

Dal 1922 è nell'Alba Roma, dove rimane sino al 1927.

Con i romani arriva a disputare da titolare le finali della Lega Sud nella stagione 1923-1924 persa contro il Savoia[2] e la finalissima nazionale persa contro la Juventus nella stagione 1925-1926.[3] Nella stagione 1924-1925 raggiunge con il suo club la finalissima nazionale contro il Bologna.[4]

È con il club romano anche nella stagione 1926-1927 quando questi si fuse con l'Audace Roma nell'Alba Audace.

NoteModifica

  1. ^ Ricci Italo Uslivorno.it
  2. ^ Italy 1923/24 Rsssf.com
  3. ^ Italy 1925/26 Rsssf.com
  4. ^ Italy 1924/25 Rsssf.com

BibliografiaModifica

  • Davide Rota, Dizionario illustrato dei giocatori genoani, De Ferrari, 2008.