Apri il menu principale
Ithilien
Ithilien.jpg
Dipinto raffigurante queste terre con i confini Mordor
TipoRegione
Creazione
IdeatoreJohn Ronald Reuel Tolkien
Appare inIl Signore degli Anelli
Caratteristiche immaginarie
PianetaArda
ContinenteTerra di Mezzo

«Qui la Primavera si dava già molto da fare: [...] piccoli fiorellini sbocciavano già nell'erbetta e gli uccelli cantavano. L'Ithilien, il giardino di Gondor ormai abbandonato, conservava ancora la scomposta bellezza di una driade.»

(J. R. R. Tolkien, Le due torri, Libro II, cap. IV)

L'Ithilien è una regione di Arda, l'universo immaginario fantasy creato dallo scrittore inglese J.R.R. Tolkien. È una regione del regno di Gondor, compresa tra i fiume Anduin e gli Ephel Dúath di Mordor. La regione è, inoltre, ulteriormente divisa tra Nord Ithilien e Sud Ithilien, divise da una linea immaginaria all'altezza di Osgiliath. Il nome significa, in Sindarin, "Terra della Luna".

Fu una terra fertile e prosperosa per tutta la Seconda Era, fino alla prima parte della Terza, piena di boschi e giardini, quando Gondor era ancora potente e Mordor era deserto. La città più importante, allora, era Minas Ithil ("Torre della Luna", in Sindarin), che fu però conquistata nel 2002 T.E. dalle forze di Mordor, e rinominata Minas Morgul ("Torre della Negromanzia"). Nel 2475 la Pace Vigile fu rotta, e gli Orchi di Mordor uscirono dalla città conquistata, devastando la provincia; anche se il Sovrintendente Boromir I sconfisse le orde di Mordor, le incursioni continuarono, più o meno saltuariamente fino alla Guerra dell'Anello. Nel 2901 queste incursioni divennero così gravi che le poche persone rimaste ad abitare la regione fuggirono oltre l'Anduin, e Gondor si ritirò dalla provincia. Comunque i Sovrintendenti di Gondor mantennero degli esploratori nell'Ithilien, i Raminghi dell'Ithilien, creando alcuni avamposti segreti, come quello di Henneth Annûn, che furono costruiti poco dopo il 2901; ma quando, nel 2954 il Monte Fato ricominciò a bruciare, i pochi contadini ancora rimasti andarono ad ovest, lasciando i Raminghi soli contro la schiacciante superiorità del nemico.

Ne Il Signore degli Anelli, Gollum conduce Frodo e Sam attraverso l'Ithilien per condurli al passo di Cirith Ungol, sugli Ephel Dúath. Attraversando la regione, i tre assistono ad una battaglia tra dei Sudroni provenienti dall'Harad e alcuni Raminghi dell'Ithilien, sotto il comando di Faramir, figlio del Sovrintendente Denethor; catturati da questi ultimi, Frodo, Sam e Gollum, una volta convinto Faramir di non essere spie di Mordor, continuano il loro cammino. Anche durante il dominio di Sauron, l'Ithilien è descritta come una terra meno aspra di Mordor, poiché una volta era una terra abitata dagli Uomini, in cui cresce ancora della macchia e vivono ancora animali (come la coppia di conigli che sarà catturata da Gollum).

Location dell'Ithilien nell'adattamento cinematografico di Peter Jackson, situato vicino Queenstown

Durante la Quarta Era, l'Ithilien era governato dai Principi dell'Ithilien, una linea che ebbe inizio con Faramir ed Éowyn, la Bianca Dama dell'Ithilien. Minas Morgul non venne ripopolata, e Faramir regnò su tutta la regione, oltre che come "Principe", anche come Signore di Emyn Arnen. Nell'Ithilien, inoltre, si stabilì una colonia di Elfi, che ebbero un ruolo molto importante nella ricostruzione della parte orientale di Gondor, guadagnandosi così il rispetto e la gratitudine di Re Elessar. La colonia, comunque, durò pochi anni, poiché nel 120 Q.E., alla morte del Re, molti elfi si imbarcarono per Valinor, lasciando la Terra di Mezzo.

Voci correlateModifica

  Portale Tolkien: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Tolkien