Apri il menu principale

Ius est ars boni et aequi: il diritto è l'arte di ciò che è buono ed equo (Celso, II secolo d.C.). Tale espressione esprimeva l'aspirazione del ius verso valori morali ed etici, l'importanza della morale nel diritto romano, espressa anche nell'altra locuzione "Honeste vivere, neminem laedere, suum cuique tribuere"[1].

NoteModifica

  1. ^ quotidianodifoggia.it[collegamento interrotto]

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Lingua latina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di lingua latina