Ivan Aleksandrovič Pyr'ev

regista e sceneggiatore russo

Ivan Aleksandrovič Pyr'ev (Kamen'-na-Obi, 4 novembre 1901Mosca, 7 febbraio 1968) è stato un regista e sceneggiatore russo. Ricordato come il "sommo sacerdote del cinema stalinista" e come uno degli uomini più influenti della cinematografia russa, ha vinto sei volte il Premio Stalin (1941, 1942, 1946, 1946, 1948 e 1951) ed è stato direttore degli studi Mosfil'm dal 1954 al 1957.

Ivan Aleksandrovič Pyr'ev
Ivan Pyr'ev nel 1947

Deputato del Soviet delle Nazionalità del Soviet Supremo dell'URSS
LegislaturaIII
CircoscrizioneOblast' autonoma chakassa

Dati generali
Partito politicoPartito Comunista dell'Unione Sovietica

Biografia

modifica

Nato Ivan Aleksandrovičh Pyr'ev nel Territorio dell'Altaj, collaborò ad inizio carriera con Vsevolod Mejerchol'd e Sergej Ėjzenštejn. Debuttò nel teatro sperimentale come attore, poi come assistente e sceneggiatore, prima di debuttare come regista nell'epoca dei film muti, in particolare nel 1929 con Postoronnjaja ženščina (trad. "Strana donna").

Tra il 1930 ed il 1940 rivaleggiò con Grigorij Aleksandrov come regista delle migliori commedie musicali. In questi anni lavorò con la moglie Marina Ladynina. Anche durante la prima guerra mondiale produsse film popolari e spensierati. Verso la fine degli anni '40 i suoi film furono trasmessi sulla televisione nazionale, contribuendo a migliorare lo stile di vita dei russi dopo la guerra.

Nella seconda metà degli anni '50 diresse la Mosfil'm. Dopo la morte di Stalin, divorziò dalla moglie Ladynina e si concentrò sul cinema d'autore. Produsse due adattamenti cinematografici di altrettanti acclamati romanzi di Dostoevskij, ossia L'idiota (1958, interpretato da Jurij Jakovlev) e I fratelli Karamazov (1969). Questo secondo film, che non riuscì a completare a causa della morte e che fu ultimato da Kirill Lavrov e Michail Ul'janov, ricevette una nomination ai Premi Oscar 1970 nella categoria miglior film straniero.

Vita privata

modifica

Suo figlio, avuto dalla prima moglie Marina Ladynina, è il regista Andrej Ladynin. La sua seconda moglie è stata Lionella Pyr'eva.

Filmografia principale

modifica
  1. ^ Искусству плаката в немом кино посвящена выставка в Библиотеке Эйзенштейна, su tvkultura.ru. URL consultato il 30 giugno 2020 (archiviato dall'url originale il 30 giugno 2020).
  2. ^ Классические фильмы недели, su kommersant.ru. URL consultato il 30 giugno 2020.
  3. ^ С серпом, молотом и следами ржавчины. Особые приметы советского паспорта, su aif.ru. URL consultato il 15 luglio 2020.
  4. ^ Поединок, su kommersant.ru. URL consultato il 15 luglio 2020.

Collegamenti esterni

modifica
Controllo di autoritàVIAF (EN79171380 · ISNI (EN0000 0001 0919 2211 · Europeana agent/base/17053 · LCCN (ENnr90003037 · GND (DE121662853 · BNF (FRcb13983048h (data)