Apri il menu principale

Ivano Bonetti

allenatore di calcio ed ex calciatore italiano
Ivano Bonetti
Ivano Bonetti - 1986 - Juventus FC.jpg
Bonetti in azione alla Juventus nel 1986
Nazionalità Italia Italia
Altezza 176 cm
Peso 75 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Ritirato 2002 - giocatore
Carriera
Giovanili
19??-19?? Brescia
Squadre di club1
1981-1984 Brescia 70 (3)
1984-1985 Genoa 31 (1)
1985-1987 Juventus 18 (2)
1987-1988 Atalanta 26 (2)
1988-1990 Bologna 62 (3)
1990-1993 Sampdoria 61 (0)
1993-1994 Bologna 18 (2)
1994-1995 Torino 5 (0)
1995 Brescia 16 (0)
1995-1996 Grimsby Town 16 (3)
1996-1997 Tranmere 13 (1)
1997 Crystal Palace 2 (0)
1997-1999 Genoa 55 (1)
1999-2000 Sestrese 19 (0)
2000-2002 Dundee 18 (2)
Carriera da allenatore
2000-2002 Dundee
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Ivano Bonetti (Brescia, 1º agosto 1964) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo centrocampista.

Suo padre Aldo ha giocato nel Brescia prima della seconda guerra mondiale, il fratello Mario e l'altro fratello Dario sono stati calciatori. Nel 1995 è stato il primo di una serie di giocatori italiani a militare, nella seconda metà degli anni 1990, nel campionato inglese.

Indice

CarrieraModifica

GiocatoreModifica

Esordisce nella squadra della sua città, il Brescia, per passare in seguito a Genoa e Juventus, dove nella stagione 1985-1986 vince scudetto e Coppa Intercontinentale.

Dopo le esperienze con Bologna e Sampdoria, con cui vince il suo secondo scudetto, e un breve ritorno al Brescia, nel 1995 firma per il Grimsby Town, diventando primo straniero in squadra: annunciato che occorrevano 100.000 sterline per affittare Bonetti dalla compagnia di gestione statunitense che deteneva i diritti sui suoi "servizi e immagine", la cifra fu raccolta per metà dai fan, per metà da Bonetti; al Grimsby, secondo le regole FIFA, non era permesso trattare con la società e probabilmente non avrebbe potuto permettersi comunque i soldi.[senza fonte]

 
Bonetti (accosciato, secondo da sinistra) nel Bologna del 1989-1990

Segnò il gol vincente contro il West Bromwich, allenato dall'ex manager del Grimsby, Alan Buckley. L'anno successivo si trasferisce al Tranmere Rovers, poi dopo una breve esperienza al Crystal Palace torna in italia al Genoa. Dopo un'annata coi genovesi della Sestrese. Il 12 maggio 2000 si trasferisce in Scozia al Dundee.

AllenatoreModifica

Il 12 maggio 2000 si trasferisce al Dundee in qualità di allenatore-giocatore portandosi con se il fratello Dario nel ruolo di vice.[1] La prima stagione risulta positiva in cui la squadra arriva sesto posto alla Scottish Premier League con accesso alla Coppa Intertoto. Il secondo anno alla guida dei Dees inizia male infatti viene eliminata al primo turno della Coppa Intertoto per mano del FK Sartid e arriva nono posto in campionato. Il 3 luglio 2002 viene esonerato dopo alcune divergenze con la società.[2]

DirigenteModifica

Dal 2007 è direttore sportivo del Pescina; il 10 novembre 2009 fa nominare suo fratello Dario allenatore del club. Il 15 febbraio 2010 viene esonerato insieme al fratello Dario e tutto il suo staff.[3] Il 7 settembre 2011 viene nominato direttore generale del Sulmona;[4] nel marzo del 2012 viene sollevato dall'incarico.[5]

PalmarèsModifica

GiocatoreModifica

Competizioni nazionaliModifica

Juventus: 1985-1986
Sampdoria: 1990-1991

Competizioni internazionaliModifica

Juventus: 1985

NoteModifica

BibliografiaModifica

  • Elio Corbani, Pietro Serina, Cent'anni di Atalanta, Vol. 2, Bergamo, SESAAB, 2007, ISBN 978-88-903088-0-2.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN14182744 · ISNI (EN0000 0000 4009 2676 · LCCN (ENn2005077804