Apri il menu principale
Ivano Pezzuto
Informazioni personali
Arbitro di Football pictogram.svg Calcio
Sezione Lecce
Professione Impiegato
Attività nazionale
Anni Campionato Ruolo
2008-2011
2011-2014
2014-
Serie D
Lega Pro
Serie B
Arbitro
Arbitro
Arbitro

Ivano Pezzuto (Lecce, 13 febbraio 1984) è un arbitro di calcio italiano.

CarrieraModifica

Nato a Lecce nel 1984, matura la decisione di intraprendere la carriera arbitrale nel 1999, all'età di 15 anni. Si iscrive al corso arbitri superando poi brillantemente l'esame e diventando dunque arbitro effettivo presso la sezione della sua città il 24 aprile 1999.

In neanche tre anni scala tutte le categorie provinciali approdando nel 2001 a quelle regionali pugliesi. Raggiunge nel 2007 la CAI (Commissione Arbitri Interregionale) e il traguardo della Commissione Arbitri Nazionale nel 2008, quando viene promosso in Serie D, dove arbitrerà per tre anni. Nell'estate del 2011 è promosso in Lega Pro.

Dopo ulteriori tre anni nella prima categoria del calcio professionistico, conclusisi con la direzione di alcune gare valide per i play-off di categoria per la stagione sportiva 2013-2014, il 1º luglio del 2014 diviene arbitro della CAN B ed esordisce nella serie cadetta il 30 agosto dello stesso anno, dirigendo la gara Avellino-Pro Vercelli terminata 1-0.[1]

Dopo 18 presenze collezionate in serie cadetta, l'arbitro salentino riesce ad approdare anche nella massima serie nazionale, arbitrando il 2 maggio 2015 Sassuolo-Palermo al Mapei Stadium di Reggio Emilia, affiancato trall'altro anche dall'internazionale Nicola Rizzoli come addizionale.[2] La gara termina 0-0.

Prima di esordire nella massima serie aveva già partecipato ad alcune gare di Serie A come arbitro addizionale e ad oggi quindi vanta una presenza come direttore di gara in Serie A appartenendo alla CAN B. È stato vicepresidente della sua sezione dal 2010 al 2012 e nella stagione sportiva 2017-2018.

Al termine della stagione 2018-2019 vanta 3 presenze in Serie A.

NoteModifica

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica