János Vitéz

arcivescovo cattolico, umanista e cardinale ungherese

János Vitéz di Zredna (Zredna, 1408Esztergom, 11 agosto 1472) è stato un arcivescovo cattolico, umanista e cardinale ungherese.

János Vitéz
cardinale di Santa Romana Chiesa
Portrait de János Vitéz. Frontispice d'un manuscrit (Plaute, Comédies).jpg
Ritratto di János Vitéz sul frontespizio di un manoscritto
COA archbishop HU Vitez Ivan.png
 
Incarichi ricoperti
 
Nato1408 a Zredna
Ordinato presbiteroin data sconosciuta
Nominato vescovo4 giugno 1445 da papa Eugenio IV
Consacrato vescovoin data sconosciuta
Elevato arcivescovo11 maggio 1465 da papa Paolo II
Creato cardinale1471 da papa Paolo II (mai pubblicato)
Deceduto11 agosto 1472 a Esztergom
 

BiografiaModifica

Precettore di László Hunyadi, fu notaio regio dal 1443 e vescovo di Gran Varadino dei Latini nel 1445. Dopo l'elezione a re di Mattia Corvino ne divenne cancelliere.

Nominato nel 1465 arcivescovo di Strigonio, vi fondò una grande biblioteca.

Fu zio dell'umanista Janus Pannonius.[1]

Papa Paolo II lo aveva creato cardinale in pectore in un concistoro segreto avvenuto all'inizio del 1471 insieme ad altri tre vescovi, ma la morte del Pontefice sopraggiunse il 26 luglio dello stesso anno, e non ebbe il tempo di pubblicare i porporati.

Morì cardinale nel 1472[2].

NoteModifica

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN305405868 · ISNI (EN0000 0001 2134 5487 · BAV 495/74608 · CERL cnp00399769 · ULAN (EN500327740 · LCCN (ENn84218371 · GND (DE118768727 · BNF (FRcb12160567h (data) · J9U (ENHE987007269659905171 · NSK (HR000087793 · WorldCat Identities (ENlccn-n84218371
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie