Jérémy Ménez

calciatore francese
Jérémy Ménez
Jérémy Ménez.jpg
Ménez nel 2016
Nazionalità Francia Francia
Altezza 180[1] cm
Peso 77[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Squadra América
Carriera
Giovanili
2000-2003 Sochaux
Squadre di club1
2003-2006Sochaux55 (7)
2006-2008Monaco57 (14)
2008-2011Roma84 (7)
2011-2014Paris Saint-Germain79 (14)
2014-2016Milan43 (18)
2016-2017Bordeaux26 (3)
2017-2018Antalyaspor7 (0)
2018-América14 (5)
Nazionale
2002-2003 Francia Francia U-15 14 (12)
2003-2004 Francia Francia U-16 17 (8)
2004-2005 Francia Francia U-17 6 (6)
2005-2006 Francia Francia U-18 10 (3)
2006-2007 Francia Francia U-21 3 (1)
2010-2013 Francia Francia 24 (2)
Palmarès
Transparent.png Europei di calcio Under-17
Oro Francia 2004
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 29 aprile 2018

Jérémy Ménez (Longjumeau, 7 maggio 1987) è un calciatore francese, attaccante dell'América.

Indice

Caratteristiche tecnicheModifica

Dotato di buona tecnica, può ricoprire molti ruoli sul fronte offensivo: in giovane età giocava prevalentemente da trequartista o ala, talvolta da seconda punta, mentre nel Milan, sotto la guida dell'ex tecnico Filippo Inzaghi, è stato spesso impiegato come centravanti di movimento.[2] È rapido e abile nel dribbling.[2][3] È inoltre un ottimo rigorista.[4]

CarrieraModifica

ClubModifica

Gli iniziModifica

Tesserato a 9 anni con il Sochaux, nel 2003, a 16 anni, firma con la prima squadra (quindi giocatore più giovane della storia della Ligue 1 a firmare un contratto professionistico) e viene valorizzato dall'allora allenatore Guy Lacombe.[5] Il suo esordio con la prima squadra del Sochaux fu il 7 agosto 2004, in casa contro l'Ajaccio (1-0). Nei due campionati disputati con la squadra di Sochaux giocò 55 partite segnando 7 gol (quattro nel primo campionato, tre nel secondo).

A diciassette anni e otto mesi, il 22 gennaio 2005, segnò in sette minuti una tripletta al Bordeaux, diventando il giocatore più giovane in assoluto ad aver segnato una tripletta della Ligue 1.[6]

Nell'estate del 2006 viene tesserato dal Monaco, con cui segna 7 reti. Anche nella stagione seguente si conferma uno dei talenti del campionato francese. Su di lui si è espresso Zinédine Zidane su SKY Sport24: «È un bravo giocatore, però deve giocare, perché per me è un talento: è giovane, è un po' come Cassano, però bisogna farlo giocare, non devi "prendergli" la testa».[7]

RomaModifica

Il 28 agosto 2008 viene acquistato ufficialmente dalla Roma per 10,5 milioni di euro, più un bonus di 1,5 milioni di euro in caso di qualificazione della Roma alla UEFA Champions League per le stagioni 2008/09 o 2009/10 o 2010/11.[8] Indossa la maglia numero 24 ed esordisce ufficialmente nella Serie A italiana il 31 agosto, nella gara casalinga contro il Napoli (1-1).

Il 6 dicembre 2008 segna il suo primo gol in Serie A, risultando determinante nel successo della Roma per 1-0 in casa del Chievo, con un destro al volo dal vertice dell'area di rigore. La stagione è abbastanza sottotono, ma nelle ultime 2 partite di campionato sigla 2 gol di pregevole fattura: del momentaneo 1-2 nella gara contro il Milan e il gol del momentaneo 1-1 contro il Torino.

In estate prende il numero 93, sostituito però con il 94 che rappresenta la banlieue da dove proviene.[9]

Segna il suo primo gol in Europa con la maglia giallorossa nella sfida di ritorno del terzo turno preliminare di Europa League in casa del Gent, finita per 1-7.[10] Si ripete il 20 agosto nel quarto turno preliminare di Europa League sempre in trasferta,questa volta in casa del Kosice, nella partita terminata 3-3, e poi nella partita di ritorno a Roma, il 27 agosto vinta per 7-1.[11] Segna il primo ed unico gol stagionale in Serie A contro il Milan il 18 ottobre.[12] Il 3 novembre 2010 torna al gol dopo più di un anno nella gara di Champions League contro il Basilea sbloccando il risultato.[13] Il 20 novembre 2010 realizza un gol contro l'Udinese, liberandosi di due difensori e piazzando il pallone sul secondo palo, il primo in campionato della stagione 2010-2011.[14]

Paris Saint-GermainModifica

 
Ménez (a sinistra) mentre viene sostituito dall'allenatore Kombouaré durante una partita di campionato

Il 25 luglio 2011 passa a titolo definitivo ai francesi del Paris Saint-Germain con cui firma un contratto triennale,[15] per un importo di 8 milioni di euro più 1 milione di bonus in caso di qualificazione alla Champions League.[16] Il 18 agosto realizza il primo gol in assoluto con la maglia del Paris Saint-Germain nel play-off di andata di Europa League contro il Differdange 03. Segna il suo primo gol in campionato il 28 agosto nella vittoria esterna per 1-3 contro il Tolosa.[17] Conclude la prima stagione con 6 reti in campionato e 2 in Europa League.

Nella stagione 2012-2013 diventa uno dei punti fermi della rosa scelta da Carlo Ancelotti. Il primo gol stagionale arriva il 22 settembre 2012 sul campo del Bastia nella vittoria per 4-0, mentre il primo gol europeo lo firma il 24 ottobre 2012 in occasione della vittoria esterna sul campo della Dinamo Zagabria per 2-0. Il 12 maggio 2013 vince la Ligue 1 con la squadra parigina, nonché il suo primo trofeo della carriera.[18]

Inizia la stagione 2013-2014 vincendo il Trophee des Champions ai danni del Bordeaux per 2-1 grazie a un gol nel finale di Alex al 93º minuto di gioco. Il primo gol della stagione lo segna il 1º novembre 2013 alla 12ª giornata in occasione della sfida interna contro il Lorient.

MilanModifica

Nell'estate 2014 viene acquistato dal Milan, facendo così ritorno in Italia.[19] Al debutto in rossonero segna, su rigore, contro la Lazio (3-1)[20]; realizza poi una doppietta nel 5-4 contro il Parma[21], mettendo a segno la seconda rete con un pregevole colpo di tacco.[22] Il francese si rivela un prolifico finalizzatore per la squadra di Inzaghi, tanto da superare il record personale di gol stagionali.[23] Nella partita con il Genoa del 29 aprile 2015 viene espulso per errore, poiché il fallo era stato commesso da Mexès: gli insulti rivolti all'arbitro Giacomelli costano al giocatore 4 turni di squalifica.[24] Un'operazione subìta all'ernia nel giugno 2015 lo tiene fuori dai campi per nove mesi[25]: torna a giocare il 1º marzo 2016, segnando una doppietta all'Alessandria in Coppa Italia.[26]

Bordeaux e AntalyasporModifica

Il 1º agosto 2016 viene ceduto al Bordeaux, con cui firma un contratto triennale fino al 30 giugno 2019. Nella sua prima amichevole, dopo uno scontro di gioco subisce un infortunio che gli causa la recisione di metà dell'orecchio destro.[27]

Il 9 giugno 2017 si trasferisce all'Antalyaspor.[28]

Club AméricaModifica

Il 5 gennaio 2018 firma un contratto di due anni e mezzo con i messicani del Club América.[29]

NazionaleModifica

 
Ménez contrastato da Selin durante l'Europeo 2012

Esordisce con la Francia l'11 agosto 2010, in un'amichevole contro la Norvegia.[30] Il 5 giugno 2012 realizza il primo gol in Nazionale, nella gara vinta per 4-0 sull'Estonia.[31]

Partecipa agli Europei in Ucraina e Polonia, segnando contro gli ucraini nella fase a gironi.[32]

StatisticheModifica

Presenze e reti nei clubModifica

Statistiche aggiornate al 1 febbraio 2018.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2003-2004   Sochaux L1 0 0 CF+CLF 0 0 CU 0 0 - - - 0 0
2004-2005 L1 24 4 CF+CLF 2+2 0 CU 6 0 - - - 34 4
2005-2006 L1 31 3 CF+CLF 3+0 1 - - - - - - 34 4
Totale Sochaux 55 7 7 1 6 0 - - 68 8
2006-2007   Monaco L1 29 7 CF+CLF 2+2 0 - - - - - - 33 7
2007-2008 L1 25 7 CF+CLF 2+1 0 - - - - - - 28 7
ago. 2008 L1 3 0 CF+CLF 0 0 - - - - - - 3 0
Totale Monaco 57 14 7 0 - - - - 64 14
2008-2009   Roma A 29 4 CI 2 0 UCL 3 0 SI 0 0 34 4
2009-2010 A 23 1 CI 4 0 UEL 10 3 - 37 4
2010-2011 A 32 2 CI 4 0 UCL 5 2 SI 1 0 42 4
Totale Roma 84 7 10 0 18 5 1 0 113 12
2011-2012   Paris SG L1 33 7 CF+CdL 3+1 0 UEL 5 2 - - - 42 9
2012-2013 L1 30 5 CF+CdL 3+2 0+1 UCL 7 2 - - - 41 8
2013-2014 L1 16 2 CF+CdL 3+2 0 UCL 4 0 SF 0 0 26 2
Totale Paris SG 79 14 14 1 16 4 0 0 109 19
2014-2015   Milan A 33 16 CI 2 0 - - - - - - 34 16
2015-2016 A 10 2 CI 2 2 - - - - - - 12 4
Totale Milan 43 18 4 2 - - - - 46 20
2016-2017   Bordeaux L1 26 3 CF+CdL 3+2 0 - - - - - - 31 3
2017-gen. 2018   Antalyaspor SL 7 0 CT 2 0 - - - - - - 9 0
gen.-giu. 2018   Club América PD 12 5 - - - CCL 2 0 - - - 14 5
Totale carriera 351 62 47 4 40 9 1 0 438 76

Cronologia presenze e reti in NazionaleModifica

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Francia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
11-8-2010 Oslo Norvegia   2 – 1   Francia Amichevole -   46’
3-9-2010 Saint-Denis Francia   0 – 1   Bielorussia Qual. Euro 2012 -   70’
9-2-2011 Saint-Denis Francia   1 – 0   Brasile Amichevole -   68’   69’
29-3-2011 Saint-Denis Francia   0 – 0   Croazia Amichevole -   60’
6-6-2011 Donetsk Ucraina   1 – 4   Francia Amichevole -   65’
10-8-2011 Montpellier Francia   1 – 1   Cile Amichevole -   66’
11-10-2011 Saint-Denis Francia   1 – 1   Bosnia ed Erzegovina Qual. Euro 2012 -
11-11-2011 Montpellier Francia   1 – 0   Stati Uniti Amichevole -
15-11-2011 Saint-Denis Francia   1 – 1   Belgio Amichevole -   72’
29-2-2012 Brema Germania   1 – 2   Francia Amichevole -   46’
27-5-2012 Valenciennes Francia   3 – 2   Islanda Amichevole -   75’
31-5-2012 Reims Francia   2 – 0   Serbia Amichevole -   61’
5-6-2012 Le Mans Francia   4 – 0   Estonia Amichevole 1   73’
15-6-2012 Donec'k Ucraina   0 – 2   Francia Euro 2012 - 1º turno 1   40’ -   73’
19-6-2012 Kiev Svezia   2 – 0   Francia Euro 2012 - 1º turno -   77’
23-6-2012 Donec'k Spagna   2 – 0   Francia Euro 2012 - Quarti di finale -   64’ -   76’
7-9-2012 Helsinki Finlandia   0 – 1   Francia Qual. Mondiali 2014 -   63’
11-9-2012 Saint-Denis Francia   3 – 1   Bielorussia Qual. Mondiali 2014 -   90’
12-10-2012 Saint-Denis Francia   0 – 1   Giappone Amichevole -   68’
16-10-2012 Madrid Spagna   1 – 1   Francia Qual. Mondiali 2014 -   68’
14-11-2012 Parma Italia   1 – 2   Francia Amichevole -   64’
6-2-2013 Saint-Denis Francia   1 – 2   Germania Amichevole -   87’
22-3-2013 Saint-Denis Francia   3 – 1   Georgia Qual. Mondiali 2014 -   78’
26-3-2013 Saint-Denis Francia   0 – 1   Spagna Qual. Mondiali 2014 -   70’
Totale Presenze 24 Reti 2

PalmarèsModifica

NoteModifica

  1. ^ a b Jérémy Menez, acmilan.com. URL consultato il 3 luglio 2016.
  2. ^ a b Milan, Menez capocannoniere con 3 gol da falso 9: "Sono cambiato già 2 anni fa" gazzetta.it
  3. ^ Ménez, piccoli Zidane crescono, Corriere dello Sport, 17 novembre 2007. URL consultato il 3 giugno 2014 (archiviato dall'url originale il 7 giugno 2014).
  4. ^ Alberto Polverosi, I rigoristi: Menez non sbaglia mai, Corriere dello Sport - Stadio, 2 febbraio 2015. URL consultato il 2 maggio 2016 (archiviato dall'url originale il 1º giugno 2016).
  5. ^ Gli uomini-mercato, repubblica.it. URL consultato il 3 giugno 2014.
  6. ^ Calcio, Roma: Ménez sbarca a Fiumicino, domani l'annuncio, news.kataweb.it, 27 agosto 2008. URL consultato il 3 giugno 2014 (archiviato dall'url originale il 19 febbraio 2009).
  7. ^ Jérémy Ménez, legasuprema.com. URL consultato il 3 giugno 2014 (archiviato dall'url originale il 6 giugno 2014).
  8. ^ Acquisizione delle prestazioni di Jeremy Menez, forza-roma.com, 28 agosto 2008. URL consultato il 3 giugno 2014.
  9. ^ Menez: «Resto a Roma e vi farò vedere chi sono davvero», goal.com, 20 agosto 2009. URL consultato il 3 giugno 2014.
  10. ^ Totti e De Rossi show: la Roma schianta il Gent 7-1, tuttosport.com, 6 agosto 2009. URL consultato il 3 giugno 2014 (archiviato dall'url originale il 6 giugno 2014).
  11. ^ Riccardo Pratesi, Roma, passeggiata in Coppa. Sette reti al Kosice, La Gazzetta dello Sport, 18 settembre 2009. URL consultato il 31 agosto 2014.
  12. ^ Milan, ribaltone brasiliano: 2-1, gazzetta.it, 18 settembre 2009. URL consultato il 31 agosto 2014.
  13. ^ Roma, finalmente Totti Il Basilea è domato 3-2, gazzetta.it, 3 novembre 2010. URL consultato il 31 agosto 2014.
  14. ^ Ménez illumina l'Olimpico. Udinese battuta, Roma terza, gazzetta.it, 20 novembre 2010. URL consultato il 31 agosto 2014.
  15. ^ (FR) Matuidi et Ménez s’engagent avec le PSG, psg.fr, 25 luglio 2011. URL consultato il 31 agosto 2014.
  16. ^ Menez, triennale con il Paris Saint Germain, Il Sole 24 ORE, 25 giugno 2011. URL consultato il 16 settembre 2014.
  17. ^ Ligue 1: Psg, Menez si sblocca! Lille batte Marsiglia, calciomercato.com], 28 agosto 2011. URL consultato il 16 settembre 2014.
  18. ^ Alessandro Grandesso, Il Psg chiude in bellezza: Ibrahimovic è Mr. 30 gol. Lione ai preliminari di Champions, La Gazzetta dello Sport, 26 maggio 2013. URL consultato il 29 maggio 2013.
  19. ^ Milan: ecco Menez e Alex! Doppio colpo per Galliani, su gazzetta.it, 3 giugno 2014.
  20. ^ Marco Gaetani, Milan-Lazio 3-1, Festa Inzaghi: i rossoneri puniscono la difesa di Pioli, su repubblica.it, 31 agosto 2014.
  21. ^ Enrico Currò, Parma, succede di tutto le meraviglie di Menez lanciano il Milan in vetta, in la Repubblica, 15 settembre 2014, p. 34.
  22. ^ Stefano Scacchi, Milan, Menez: tacchi, magie e gol a parametro zero, su repubblica.it, 15 settembre 2014.
  23. ^ Milan, il miglior Menez di sempre! "Ripago la fiducia di Inzaghi", su gazzetta.it, 14 dicembre 2014.
  24. ^ Milan, Menez squalificato per 4 giornate: insulti e bestemmie, su gazzetta.it, 1º maggio 2015.
  25. ^ Milan, Menez operato di nuovo per un'ernia, su corrieredellosport.it, 11 giugno 2015.
  26. ^ Stefano Scacchi, Milan ritrova una finale e Menez Alessandria ko, ma è stato bello, in la Repubblica, 2 marzo 2016, p. 46.
  27. ^ (FR) Transfert - Jérémy Ménez est bordelais !, girondins.com, 1º agosto 2016. URL consultato il 1º agosto 2016 (archiviato dall'url originale il 4 agosto 2016).
  28. ^ Ufficiale: Menez è un nuovo giocatore dell'Antalyaspor, tuttomercatoweb.com, 9 giugno 2017.
  29. ^ Ufficiale: Club America, l'ex Roma e Milan Menez vola in Messico, tuttomercatoweb.com, 5 gennaio 2018.
  30. ^ Amichevole Norvegia-Francia 2-1, Gazzetta.it, 11 agosto 2010.
  31. ^ Francia 4-0 ad Estonia, doppietta Benzema, Gazzetta.it, 5 giugno 2012.
  32. ^ Emiliano Pozzoni, Menez, croce e delizia La Francia c'è, Ucraina k.o., Gazzetta.it, 15 giugno 2012.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica