Apri il menu principale

Józef Kowalczyk (arcivescovo)

arcivescovo cattolico polacco
Józef Kowalczyk
arcivescovo della Chiesa cattolica
Prymas Polski.jpg
Coat of arms of Józef Kowalczyk.svg
Fiat voluntas Tua
 
TitoloGniezno
Incarichi attualiArcivescovo emerito di Gniezno
Incarichi ricopertiNunzio apostolico in Polonia
Arcivescovo metropolita di Gniezno
Primate di Polonia
 
Nato28 agosto 1938 (80 anni) a Jadowniki Mokre
Ordinato presbitero14 gennaio 1962 dal vescovo Józef Drzazga
Nominato arcivescovo26 agosto 1989 da papa Giovanni Paolo II
Consacrato arcivescovo20 ottobre 1989 da papa Giovanni Paolo II
 

Józef Kowalczyk (Jadowniki Mokre, 28 agosto 1938) è un arcivescovo cattolico polacco.

Indice

BiografiaModifica

È stato ordinato sacerdote del clero di Varmia il 14 gennaio 1962 dall'allora arcivescovo Józef Drzazga.

Nominato nunzio apostolico per la Polonia il 26 agosto 1989 da papa Giovanni Paolo II, riceve la consacrazione episcopale, con il titolo personale di arcivescovo di Eraclea, il successivo 20 ottobre dallo stesso papa Wojtyla nella basilica di San Pietro in Vaticano, co-consacranti i cardinali Edward Idris Cassidy e Francesco Colasuonno.

L'8 maggio 2010 papa Benedetto XVI lo ha nominato arcivescovo metropolita di Gniezno e primate di Polonia.

Il 17 maggio 2014 papa Francesco ha accettato la sua rinuncia al governo pastorale dell'arcidiocesi di Gniezno per raggiunti limiti d'età.

Secondo i dati memorizzati nella Instytut Pamięci Narodowej 1982 - 1990 è stato registrato come contatto informatico di agenzia di spionaggio comunista (Służba Bezpieczeństwa), nome in codice segreto "Cappino"[1].

Genealogia episcopaleModifica

OnorificenzeModifica

Onorificenze polaccheModifica

  Gran Croce dell'Ordine della Polonia Restituta
«Per l'eccellenza nel lavoro pastorale e le attività per lo sviluppo della cooperazione tra la Repubblica di Polonia e la Santa Sede»
— 8 giugno 2010
  Distintivo d'Onore "Bene Merito"
— 2009

Onorificenze straniereModifica

  Gran Croce al merito con placca e cordone dell'Ordine al merito di Germania
— 2007
  Gran Croce dell'Ordine al Merito (Portogallo)
— 1º settembre 2008

NoteModifica

  1. ^ Sławomir Cenckiewicz, Współpracownicy wywiadu PRL, Rzeczpospolita, 20 01 2009

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN9292259 · ISNI (EN0000 0000 7870 1318 · LCCN (ENn2007010212 · GND (DE129722294 · BAV ADV10877835