Jörg Michael

batterista tedesco
Jörg Michael
Jörg Michael - Ilosaarirock 2009.jpg
NazionalitàGermania Germania
GenereHeavy metal
Power metal
Speed metal
Thrash metal
Hard rock
Periodo di attività musicale1984 – in attività
StrumentoBatteria
GruppiStratovarius
Avenger
Rage
Axel Rudi Pell
Grave Digger
Running Wild
Saxon
Sito ufficiale

Jörg Michael (Dortmund, 27 marzo 1963) è un batterista metal tedesco, famoso per essere stato membro della band power metal finlandese Stratovarius.

BiografiaModifica

Da adolescente le sue influenze maggiori furono Roger Taylor dei Queen, Ian Paice dei Deep Purple, Keith Moon dei The Who, John Bonham dei Led Zeppelin.

Fin dalle prime esibizioni Jörg ha mostrato nuovi sound e nuovi stili di esecuzione del suo strumento. Quando iniziò con le prime band suonava con una sola cassa, successivamente cominciò ad utilizzare la doppia cassa. Dopo aver avuto brevi storie discografiche con tante band trash/power metal viene notato dal chitarrista degli Stratovarius, Timo Tolkki, che lo assume nella band nel 1995.Il suo stile veloce e tecnico basato pressoché su un uso intenso della doppia cassa fu essenziale per il successo della band.

Il 18 novembre 2010 gli fu diagnosticato un tumore alla tiroide e fu costretto ad interrompere qualsiasi attività musicale per dedicarsi alle cure. Nel 2011 suonò l'ultimo tour con gli Stratovarius,il "Farewell Jorg Tour",in seguito venne sostituito in un primo momento da Alex Landemburg[1], e poi definitivamente da Rolf Pilve.

Nel 2012, dopo essere guarito dal tumore, rimase negli Stratovarius come organizzatore di concerti; in seguito è tornato a suonare con nuove band: Devil's Train e Heavatar.

StileModifica

Il suo stile è molto veloce e tecnico. Le sue esecuzioni sono caratterizzate da continui cambi di tempo e da un uso intenso della doppia cassa.

DiscografiaModifica

Con gli AvengerModifica

  • 1984 - Prayers of Steel
  • 1985 - Depraved to Black

Con i RageModifica

Con Der RissModifica

  • 1986 - They All Do What Their Image Says

Con i 100 NamesModifica

  • 1986 - 100 Names

Con i The RaymenModifica

  • 1986 - Going Down to Death Valley
  • 1995 - The Rebel Years (best of)

Con i Metal SwordModifica

  • 1986 - Metal Sword

Con i Mekong DeltaModifica

  • 1986 - Mekong Delta
  • 1988 - The Music of Erin Zann
  • 1989 - Toccata
  • 1989 - Principle of Doubt
  • 1990 - Dances of Death
  • 1993 - Classics

Con X-Mas ProjectModifica

  • 1986 - X-Mas Project

Con Tom AngelripperModifica

  • 1988 - Ein Schöner Tag

Con Axel Rudi PellModifica

Con LaosModifica

  • 1989 - Laos
  • 1990 - We Want It
  • 1993 - More than a Feeling
  • 1993 - Come Tomorrow

Con HeadhunterModifica

  • 1990 - Parody of Life
  • 1993 - A Bizarre Gardening Accident
  • 1994 - Rebirth
  • 2008 - Parasite of Society

Con SchwarzarbeitModifica

  • 1990 - Third Album

Con i Grave DiggerModifica

Con i Running WildModifica

Con GlenmoreModifica

  • 1994 - For the Sake of Truth

Con gli House of SpiritsModifica

  • 1994 - Turn of the Tide
  • 1999 - Psychosphere

Con gli Unleashed PowerModifica

  • 1997 - Mindfailure
  • 1999 - Absorbed

Con Andreas ButlerModifica

  • 1995 - Achterbahn Fahrn

Con gli StratovariusModifica

Con gli AvalonModifica

  • 1997 - Mystic Places

Con Die HerzensbrecherModifica

  • 1998 - Seid Glücklich Und Mehret Euch

Con Andy & The TraceelordsModifica

  • 1998 - Pussy!

Con Beto Vázquez InfinityModifica

  • 2001 - Beto Vázquez Infinity

Con i SaxonModifica

Con i KaledonModifica

Coi Devil's TrainModifica

  • 2012 - Devil's Train
  • 2015 - Two

Con gli HeavatarModifica

  • 2012 - Opus 1;All my Kingdoms
  • 2018 - Opus 2;The Annihilation


NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN79797723 · ISNI (EN0000 0000 5677 4858 · Europeana agent/base/53302 · GND (DE134817745 · WorldCat Identities (ENviaf-79797723