J1 League 2020

J1 League 2020
2020 Meiji Yasuda J1 League
Competizione J1 League
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 28ª
Organizzatore J1 League
Date dal 21 febbraio 2020
al 19 dicembre 2020
Luogo Giappone Giappone
Partecipanti 18
Formula Girone all'italiana
Risultati
Vincitore Kawasaki Frontale
(3º titolo)
Statistiche
Miglior marcatore Kenya Michael Olunga (28)
Incontri disputati 306
Gol segnati 866 (2,83 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2019 2021 Right arrow.svg

La J1 League 2020, nota come Meiji Yasuda J1 League 2020 per ragioni di sponsorizzazione, è la ventottesima edizione della massima serie del campionato giapponese di calcio. Il campionato è iniziato il 21 febbraio e si conclude il 19 dicembre 2020[1][2]. Il campionato è stato vinto dal Kawasaki Frontale per la terza volta nella sua storia[3].

StagioneModifica

NovitàModifica

Al termine della J1 League 2019 sono stati retrocessi in J2 League il Júbilo Iwata e il Matsumoto Yamaga, mentre dalla J2 League 2019 sono stati promossi il Kashiwa Reysol e lo Yokohama FC.

FormulaModifica

Le 18 squadre si affrontano in un girone all'italiana con partite di andata e ritorno, per un totale di 34 giornate. La squadra prima classificata è dichiarata campione del Giappone e viene ammessa alla fase a gironi della AFC Champions League 2021. La seconda classifica viene anche ammessa alla fase a gironi della AFC Champions League 2021, mentre la terza classificata viene ammessa alla fase play-off della AFC Champions League 2021. Non sono previste retrocessioni[4][5].

AvvenimentiModifica

Il 25 febbraio 2020, quando era stata disputata solamente la prima giornata di campionato, tutte le gare previste fino al 15 marzo 2020, ossia dalla seconda alla quarta giornata, vennero rinviate a data da destinarsi a causa della pandemia di COVID-19 che aveva colpito il Giappone[6]. Il 12 marzo 2020 la sospensione del campionato venne prorogata fino al 29 marzo successivo[7]. Il 19 marzo 2020 la J. League annunciò che per la stagione 2020 non ci sarebbero state retrocessioni, determinando così un allargamento del campionato di J1 League a 20 squadre partecipanti per la stagione 2021[4].

Il 3 aprile 2020 la J.League annunciò che i campionati sarebbero ripresi gradualmente: prima la J3 League, poi la J2 League e, infine, il 9 maggio la J1 League[8], ma il 30 aprile successivo venne annunciata un'ulteriore estensione della sospensione dei tornei[9]. Il 29 maggio 2020 venne annunciato che il campionato di J1 League sarebbe ripartito il 4 luglio successivo e le partite si sarebbero disputate a porte chiuse[10].

Il 12 agosto 2020 il Sagan Tosu annunciò la sospensione di tutte le attività poiché era stato scoperto un focolaio di contagio da COVID-19 nella squadra, determinando il rinvio della gara valida per la decima giornata di campionato contro il Gamba Osaka[11]. Le partite del Sagan Tosu valide per le successive tre giornate di campionato vennero rinviate e la squadra tornò a giocare il 5 settembre 2020 in occasione della quattordicesima giornata contro lo Yokohama FC.

Squadre partecipantiModifica

Club Città Stadio Stagione precedente
Cerezo Osaka Osaka Stadio Nagai 5º posto in J1 League
Gamba Osaka Suita Panasonic Stadium Suita 7º posto in J1 League
Hokkaido Consadole Sapporo Sapporo Sapporo Dome 10º posto in J1 League
Kashima Antlers Kashima Kashima Soccer Stadium 3º posto in J1 League
Kashiwa Reysol Kashiwa Sankyo Frontier Kashiwa 1º posto in J2 League
Kawasaki Frontale Kawasaki Todoroki Athletics Stadium 4º posto in J1 League
Nagoya Grampus Nagoya Stadio Toyota 13º posto in J1 League
Oita Trinita Ōita Stadio Ōita 9º posto in J1 League
Sagan Tosu Tosu Best Amenity Stadium 15º posto in J1 League
Sanfrecce Hiroshima Hiroshima Hiroshima Big Arch 6º posto in J1 League
Shimizu S-Pulse Shizuoka IAI Stadium Nihondaira 12º posto in J1 League
Shonan Bellmare Hiratsuka Shonan BMW Stadium Hiratsuka 16º posto in J1 League
Tokyo Tokyo Tokyo Stadium 2º posto in J1 League
Urawa Red Diamonds Saitama Saitama Stadium 2002 14º posto in J1 League
Vegalta Sendai Sendai Yurtec Stadium Sendai 11º posto in J1 League
Vissel Kobe Kōbe Stadio del Parco Misaki 8º posto in J1 League
Yokohama F·Marinos Yokohama Nissan Stadium 1º posto in J1 League
Yokohama FC Yokohama Mitsuzawa Stadium 2º posto in J2 League

Classifica finaleModifica

Fonte: sito ufficiale[12].

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Kawasaki Frontale 83 34 26 5 3 88 31 +57
2. Gamba Osaka 65 34 20 5 9 46 42 +4
3. Nagoya Grampus 63 34 19 6 9 45 28 +17
4. Cerezo Osaka 60 34 17 6 10 46 37 +9
5. Kashima Antlers 59 34 18 5 11 55 44 +11
6. FC Tokyo 57 34 17 6 11 47 42 +5
7. Kashiwa Reysol 52 34 15 7 12 60 46 +14
8. Sanfrecce Hiroshima 48 34 13 9 12 46 37 +9
9. Yokohama F·M 47 34 14 5 15 69 59 +10
10. Urawa Reds 46 34 13 7 14 43 56 -13
11. Oita Trinita 43 34 11 10 13 36 45 -9
12. Consadole Sapporo 39 34 10 9 15 47 58 -11
13. Sagan Tosu 36 34 7 15 12 37 43 -6
14. Vissel Kobe 36 34 9 9 16 50 59 -9
15. Yokohama FC 33 34 9 6 19 38 60 -22
16. Shimizu S-Pulse 28 34 7 7 20 48 70 -22
17. Vegalta Sendai 28 34 6 10 18 36 61 -25
18. Shonan Bellmare 27 34 6 9 19 29 48 -19

Legenda:

      Campione del Giappone e ammesso alla AFC Champions League 2021.
      ammessa alle qualificazioni della AFC Champions League 2021.

Note:

Tre punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
La classifica viene stilata secondo i seguenti criteri:
  • Punti conquistati
  • Differenza reti generale
  • Reti totali realizzate
  • Punti negli scontri diretti
  • Differenza reti negli scontri diretti
  • Reti realizzate negli scontri diretti
  • Classifica fair-play
  • Sorteggio

RisultatiModifica

Cer Gam Hok KaA KaR Kaw Nag Oit Sag San Shi Sho Tok Ura Veg Vis YFM YFC
Cerezo Osaka –––– 1-1 2-0 1-2 0-0 1-3 0-2 1-0 1-2 0-1 2-0 1-0 0-0 3-0 2-1 0-0 4-1 1-0
Gamba Osaka 1-2 –––– 2-1 2-0 2-1 0-1 2-1 2-1 1-1 1-0 0-2 0-1 1-3 1-3 0-4 1-0 1-1 2-1
Hokkaido Consadole 1-3 0-1 –––– 1-0 0-1 1-6 0-0 1-1 1-1 0-2 5-1 2-1 1-1 3-4 3-3 2-3 3-1 3-0
Kashima Antlers 1-1 1-1 0-2 –––– 1-4 1-1 0-2 0-2 2-0 1-0 2-0 1-0 2-2 4-0 2-1 2-2 4-2 3-2
Kashiwa Reysol 1-3 3-0 4-2 2-3 –––– 2-3 0-1 1-1 1-2 1-1 0-0 3-2 0-1 1-1 5-1 4-3 1-3 1-3
Kawasaki Frontale 5-2 5-0 0-2 2-1 3-1 –––– 3-0 2-0 0-0 5-1 5-0 3-1 3-1 2-1 1-0 3-2 3-1 3-2
Nagoya Grampus 1-0 2-2 3-0 1-3 0-1 1-0 –––– 0-0 1-0 1-0 3-1 3-1 1-0 6-2 1-0 2-1 2-1 0-0
Oita Trinita 0-1 0-1 1-1 1-4 0-0 1-0 0-3 –––– 2-0 0-2 2-1 2-2 0-1 0-0 0-2 1-1 1-0 1-0
Sagan Tosu 1-1 1-2 0-2 0-2 2-1 1-1 0-0 2-2 –––– 0-0 1-1 2-2 3-0 0-1 0-1 0-1 1-3 3-0
Sanfrecce Hiroshima 1-2 1-2 2-2 3-0 0-1 0-2 2-0 1-2 3-0 –––– 4-1 1-0 3-3 1-1 1-1 2-1 3-1 1-1
Shimizu S-Pulse 3-1 1-2 3-1 1-2 1-2 2-2 1-2 4-2 1-1 2-3 –––– 1-1 1-3 1-2 2-3 3-1 3-4 2-3
Shonan Bellmare 0-1 1-2 0-0 1-0 3-2 0-1 0-1 1-2 0-0 1-1 0-3 –––– 0-1 2-3 0-1 1-1 1-0 1-0
Tokyo 2-0 0-1 1-0 1-2 1-3 0-4 1-0 2-3 2-3 1-0 3-1 3-0 –––– 2-0 1-0 1-0 0-4 2-1
Urawa Reds 3-1 1-2 0-2 1-0 0-4 0-3 0-1 2-1 2-2 1-0 1-1 0-0 0-1 –––– 6-0 1-2 0-0 0-2
Vegalta Sendai 2-3 1-4 2-2 1-3 0-2 2-3 1-1 0-3 0-3 0-0 0-0 0-0 2-2 1-2 –––– 2-3 0-1 0-0
Vissel Kobe 0-1 0-2 4-0 1-3 2-3 2-2 1-0 1-1 4-3 0-3 3-1 0-2 2-2 0-1 1-2 –––– 3-3 1-1
Yokohama F·Marinos 1-2 1-2 4-1 2-3 1-1 1-3 2-1 4-0 1-1 3-1 3-0 3-2 1-3 6-2 3-1 2-3 –––– 4-0
Yokohama FC 1-2 0-2 1-2 1-0 0-3 1-5 3-2 2-3 1-1 0-2 1-3 4-2 1-0 0-2 1-1 2-1 3-1 ––––

StatisticheModifica

Classifica marcatoriModifica

Fonte: Sito ufficiale[13].

Gol Giocatore Squadra
28   Michael Olunga Kashiwa Reysol
18   Everaldo Stum Kashima Antlers
15   Leandro Pereira Sanfrecce Hiroshima
14   Yū Kobayashi Kawasaki Frontale
13   Kaoru Mitoma Kawasaki Frontale
13   Leandro Damião Kawasaki Frontale
13   Júnior Santos Yokohama F·Marinos
13   Erik Yokohama F·Marinos
12   Kyōgo Furuhashi Vissel Kobe
11   Leonardo Urawa Reds
11   Akihiro Ienaga Kawasaki Frontale
11   Marcos Júnior Yokohama F·Marinos
10   Ayase Ueda Kashima Antlers
10   Shinzō Kōroki Urawa Reds
10   Carlinhos Júnior Shimizu S-Pulse

NoteModifica

  1. ^ (EN) Dan Orlowitz, J. League season to include Olympic break, 18 dicembre 2019. URL consultato il 20 febbraio 2020.
  2. ^ Inizialmente, era prevista anche una pausa durante i Giochi della XXXII Olimpiade, ospitati da Tokyo, prima che questi venissero rinviati di un anno a causa della pandemia di COVID-19 in Giappone
  3. ^ (EN) Kawasaki Frontale wins their third J1 title in two years!, 25 novembre 2020. URL consultato il 25 novembre 2020.
  4. ^ a b (EN) Dan Orlowitz, J. League to skip relegation as schedule threatened by coronavirus, su japantimes.co.jp, 19 marzo 2020. URL consultato il 18 giugno 2020.
  5. ^ Il regolamento iniziale prevedeva che le ultime due classificate sarebbero state retrocesse direttamente in J2 League, mentre la terz'ultima avrebbe disputato uno spareggio promozione/retrocessione contro la vincente dei play-off di J2 League.
  6. ^ (JA) 2020Jリーグ 明治安田生命J1リーグ 第2節~第4節 明治安田生命J2リーグ 第2節~第4節 明治安田生命J3リーグ 第1節~第2節 JリーグYBCルヴァンカップ グループステージ第2節~第3節 開催延期のお知らせ, su jleague.jp, 25 febbraio 2020. URL consultato il 7 marzo 2020 (archiviato dall'url originale il 25 febbraio 2020).
  7. ^ (EN) J.LEAGUE to Extend Suspension of Matches, su jleague.jp, 12 marzo 2020. URL consultato il 18 giugno 2020.
  8. ^ (JA) 再開の日程は白紙に。第5回新型コロナウイルス対策連絡会議会見レポート, su jleague.jp, 3 aprile 2020. URL consultato il 18 giugno 2020.
  9. ^ (EN) J.LEAGUE extends suspension of matches, su jleague.jp, 30 aprile 2020. URL consultato il 18 giugno 2020.
  10. ^ (EN) About the resumption/opening dates of the J.LEAGUE, su jleague.jp, 29 maggio 2020. URL consultato il 18 giugno 2020.
  11. ^ (EN) Dan Orlowitz, Sagan Tosu suspends season after coronavirus cluster within organization, su japantimes.co.jp, 13 agosto 2020. URL consultato il 9 settembre 2020.
  12. ^ (ENJA) Classifica J1 League 2020, su jleague.jp. URL consultato il 19 dicembre 2020.
  13. ^ (ENJA) Classifica marcatori 2020, su jleague.jp. URL consultato il 19 dicembre 2020.

Collegamenti esterniModifica