Apri il menu principale

Jack Bauer

protagonista della serie televisiva americana ''24''
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il ciclista, vedi Jack Bauer (ciclista).
Jack Bauer
24 s7 jack.png
Universo24
Autore
1ª app. inDalle 00:00 alle 01:00
Interpretato daKiefer Sutherland
Voce italianaMassimo Rossi
Specieumana
Sessomaschile
Data di nascita18 febbraio 1966
ProfessioneAgente antiterrorismo
AffiliazioneCTU (Counter Terrorist Unit)

Jack Bauer è un personaggio protagonista della serie televisiva 24. È interpretato da Kiefer Sutherland.

All'interno della storyline di 24 Jack è un membro chiave del Counter Terrorist Unit (CTU), ed è spesso riconosciuto come il miglior agente che il CTU possieda. Il lavoro di Jack è quello di prevenire attacchi ai danni degli Stati Uniti d'America salvando sia vite civili che figure governative. In più di un'occasione Jack lo fa anche a scapito delle proprie situazioni personali, in quanto spesso i suoi nemici prendono come bersaglio lui o i suoi amati.

ConceptModifica

Il co-creatore di 24 Joel Surnow ha detto che non avevano nessun attore in mente per la parte: «non sapevamo chi fosse. Stavamo facendo provini per molte persone e poi sentimmo parlare di Kiefer Sutherland e pensammo "Questo è Jack Bauer"».[1] Inizialmente Sutherland aveva delle riserve circa l'interpretazione di Bauer, dicendo: «ho pensato "Questo è veramente all'avanguardia e diverso, non c'è verso che lo capiscano. Mi farebbero comodo i soldi, e nessuno lo vedrà mai"».[2]

Nell'interpretare il personaggio, Sutherland deve produrre l'equivalente di 18 ore di girato ogni stagione «che è come produrre 12 film, quindi è ovvio che ci siano errori ma sono molto sorpreso di come tutto vada per il meglio».[2] Sutherland è anche produttore esecutivo in 24.[3] Ha portato Jack Bauer in televisione e nel mondo dei videogiochi, e nel 2006 ha siglato un contratto da 40 milioni di dollari per interpretare il personaggio.[1]

L'uso della tortura durante gli interrogatori è stato spesso citato come ispirazione per gli interrogatori della CIA.[4][5]

CaratterizzazioneModifica

Jack Bauer è nato a Santa Monica, in California,[6] il 18 febbraio, 1966,[7] da Philip Bauer. Il nome della madre di Jack è sconosciuto. Jack ha un fratello, Graem Bauer. Ha un bachelor conseguito all'Università della California, Los Angeles, e una laurea in criminologia e legge all'Università della California, Berkeley.[8]

Ha lavorato inizialmente nelle forze speciali dell'esercito: United States Army Special Forces e Delta Force (soprattutto nel Golfo Persico e nella Guerra del Kossovo) raggiungendo il grado di capitano. In seguito Jack ha lasciato l'esercito (rimanendo però attivo per le missioni più delicate) e ha lavorato per la SWAT del Los Angeles Police Department, e la Special Activities Division della CIA, entrando poi nel CTU di Los Angeles.

AbilitàModifica

Grazie al tempo trascorso nelle United States Army Special Forces e nella Delta Force, Jack è un combattente molto abile sia con le armi da fuoco che a mani nude, molto temuto sia dai terroristi che dai suoi miliziani; fra le altre cose, è stato in grado di eliminare un intero battaglione di terroristi (fra i quali ex appartenenti alle forze speciali serbe). È un ottimo agente sotto copertura e può resistere a livelli di dolore che ucciderebbero qualsiasi uomo. È stato in grado di affrontare un terrorista altamente addestrato e di spezzargli il collo nonostante in quel momento avesse un problema cardiaco; ha poi replicato questa azione, stavolta con le gambe mentre era ammanettato. Non si fa scrupoli a uccidere uomini a sangue freddo, mostrandosi favorevole a far eliminare membri della famiglia di un terrorista, se questi non avesse collaborato con lui.

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) Stephen M. Silverman, Kiefer Sutherland: $40 Million Man, su people.com, 6 ottobre 2004. URL consultato il 28 aprile 2008.
  2. ^ a b (EN) Joel Schumacher, Kiefer Sutherland: he's been around Hollywood for more than 20 years, but these days, this bold talent has them counting the minutes, su findarticles.com, 1º febbraio 2004. URL consultato il 4 luglio 2008.
  3. ^ (EN) Jenna Fryer, 24 SEASON 3 Q&A with JOEL SURNOW, ROBERT COCHRAN and HOWARD GORDON, su phase9.tv, 1º gennaio 2004. URL consultato il 4 luglio 2008 (archiviato dall'url originale il 20 gennaio 2009).
  4. ^ (EN) Dan Froomkin, Duped About Torture, su washingtonpost.com, 21 aprile 2008. URL consultato il 4 agosto 2008.
  5. ^ (EN) Philippe Sands, Stress, hooding, noise, nudity, dogs, su guardian.co.uk, 19 aprile 2008. URL consultato il 4 agosto 2008.
  6. ^ Cerasini, p. 7.
  7. ^ Writer: Howard Gordon Director: Brad Turner, 24: Debrief #2: 09:42:22, 6 Debrief, 28 maggio 2007.
  8. ^ (EN) FOX Broadcasting Company: 24 Archiviato il 4 aprile 2008 in Internet Archive.

BibliografiaModifica

  • (EN) Marc Cerasini, 24: The House Special Subcommittee's Findings at CTU, 1ª ed., Harper Collins, 2003, ISBN 0-06-053550-4.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione