Jackie Jackson

cantante statunitense
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'album omonimo, vedi Jackie Jackson (album).
Jackie Jackson
Jacksonstvshow.jpg
I fratelli Jackson dal loro programma televisivo "The Jacksons". Prima fila, da sinistra: Janet, Randy, La Toya, Rebbie. In alto, da sinistra: Jackie, Michael, Tito, Marlon. Jermaine non faceva parte del cast per questioni contrattuali e non compare nella foto, del 1977
NazionalitàStati Uniti Stati Uniti
GenereRhythm and blues
Soul
Pop
Periodo di attività musicale1964 – in attività
EtichettaMotown
Epic/Polydor
Gruppi attualiThe Jacksons
Sito ufficiale

Sigmund Esco "Jackie" Jackson (Gary, 4 maggio 1951) è un cantante, musicista e ballerino statunitense, fratello maggiore di Michael e Janet Jackson e membro dei Jackson 5.

BiografiaModifica

Sigmund Esco, soprannominato Jackie da suo nonno, è il secondo figlio di Joseph e Katherine Jackson e il più grande tra i maschi.[1] Nacque nel 1951 per il 21º compleanno di sua madre. Crebbe in una famiglia nera della classe lavoratrice con i fratelli e le sorelle in una casa di due stanze a Gary, Indiana, una città industriale vicino a Chicago. Sebbene la sua aspirazione fosse di diventare un giocatore di baseball professionista, abbandonò il suo progetto quando nel 1964 suo padre Joe formò il gruppo musicale The Jackson Brothers con lui e i fratelli Tito e Jermaine, nucleo iniziale di quel complesso che di lì a poco si sarebbe allargato ai fratelli Marlon e Michael, alle percussioni, e che si sarebbe chiamato "The Jackson 5". Nel 1966 Joseph promosse Michael a cantante leader e nell'arco di due anni emersero professionalmente firmando un contratto con la casa discografica Motown.

CarrieraModifica

The Jackson 5Modifica

Il ruolo di Jackie all'interno del complesso era quello di accompagnare come seconda voce Michael e Jermaine, cantanti principali; lo si può ascoltare distintamente in alcuni brani, come nel finale di I Want You Back nelle frasi «Forget what happened then» e «Spare me of this cost». Durante le esibizioni dal vivo si trovava vicino a Michael e Marlon e occasionalmente suonava il tamburello. Nel 1973 pubblicò il suo primo album da solista dal titolo omonimo, restando parallelamente nel gruppo, che nel corso degli anni Settanta stava conoscendo un crescente successo. Nel 1975 i Jackson 5 cambiarono nome in "The Jacksons" e passarono dalla Motown alla Columbia Records, che offrì loro un maggiore controllo creativo; Jermaine fu l'unico a restare alla Motown e fu rimpiazzato dal sesto e ultimo fratello maschio, Randy. Grazie a questi eventi Jackie conquistò un ruolo più attivo nella formazione: sostituì Jermaine come voce principale a fianco di Michael e si occupò per la prima volta della composizione di materiale originale.

Fu, con il fratello Michael, una delle due voci principali del singolo Enjoy Yourself e compose per sei degli album con la Epic. I primi due album non ebbero lo stesso successo di quelli pubblicati come Jackson 5, ma nel 1978 il disco Destiny li riportò in vetta alle classifiche; due anni dopo fu la volta di Triumph, in cui sono presenti Wondering Who, prima canzone da solista di Jackie, e il successo internazionale Can You Feel It, scritta insieme a Michael. Nel 1984 uscì Victory, che segnò il ritorno di Jermaine e l'ascesa di Michael; nonostante Jackie non avesse più un ruolo stabile come voce principale, in alcuni brani come Wait rimase uno dei due leader e collaborò anche alla composizione di Torture, che fu estratto come singolo. Prima dell'inizio del Victory Tour nel 1984, soffrì di ciò che fu ufficialmente descritto come un infortunio al ginocchio occorso durante le prove.[2] Margaret Maldonado, precedente compagna del fratello Jermaine, scrisse invece nel suo libro del 1995 Jackson Family Values ("I valori della famiglia Jackson") che Jackie era stato ferito in un incidente automobilistico dalla sua allora moglie Enid Jackson, la quale, dopo averlo scoperto in compagnia della coreografa Paula Abdul, lo aveva investito di proposito con la macchina.[3] Jackson recuperò sufficientemente alla svelta da potersi esibire durante l'ultima serie di concerti a dicembre 1984 a Los Angeles. Subito dopo la tournée Michael abbandonò il gruppo per dedicarsi interamente alla sua carriera solista, e così fece l'anno dopo Marlon. Jackie, Tito e Randy divennero musicisti di studio, vocalisti e produttori in questo periodo. Nel 1987 Jackie, Tito, Randy e Jermaine si riunirono come Jacksons e registrarono Time out for the Burglar, tema del film Affittasi ladra. Contribuirono anche come coristi alla title track dell'album Freedom di Tramaine Hawkins del 1987, prodotto da Tito Jackson. Nel 1989 i Jacksons pubblicarono l'album 2300 Jackson Street, dove Jackie e Jermaine interpretavano le voci principali nella maggior parte dei brani. Randy partecipò solo a piccola parte della promozione dell'album, in quanto stava curando il suo primo disco da solista. Questo ultimo lavoro dei Jacksons riscosse poco successo commerciale, cosicché la loro etichetta discografica li abbandonò e tutti i membri del complesso intrapresero definitivamente strade separate.

Carriera da solistaModifica

A fine 1989 Jackie firmò un contratto con la Polydor e realizzò il suo secondo album da solista, Be the One, a distanza di sedici anni dal primo, che malgrado ottenne maggior successo del primo, non raggiunse il grande pubblico. Dopo anni di lontananza dalla ribalta, nel 2001 si riunì ai fratelli per celebrare i trentacinque anni di carriera solista di Michael in un'esibizione al Madison Square Garden.

Dagli anni Duemila Jackson vive a Las Vegas, dove lavora come talent scout e gestisce due etichette discografiche contemporaneamente: la propria Jesco, fondata nel 1998, e la Futurist Entertainment. Suo figlio Sigmund Esco Jr., conosciuto con il nome d'arte DealZ, ha pubblicato un disco con la Jesco nel 2007. Nel 2009, insieme a Tito, Jermaine e Marlon, ha partecipato ed è stato produttore esecutivo del reality show The Jacksons: A Family Dynasty, Nel 2012 il quartetto iniziò lo Unity Tour, la prima tournée dal 1984.

Vita privataModifica

Jackson si è sposato tre volte e ha quattro figli. Sposò la prima moglie, Enid Adren Spann (27 giugno 1954 - 20 dicembre 1997), nel novembre 1974, all'età di 23 anni, dopo cinque anni di fidanzamento. Fu un matrimonio tumultuoso a causa dell'infedeltà di Jackson e del suo comportamento frivolo. Si separarono nel 1984 e Enid chiese il divorzio, ma si riconciliarono nel 1985. A gennaio 1986 Enid chiese definitivamente il divorzio. Ricevette un'ingiunzione restrittiva dopo aver accusato il marito di violenze domestiche. [4] Enid morì per un aneurisma cerebrale nel 1997.[5] Insieme ebbero due figli:[6]

  • Sigmund Esco "Siggy" Jackson Jr. (29 giugno 1977); Siggy ha sposato Toyia Parker il 23 settembre 2017 e hanno tre figli: il figlio Jared (nato nel 2011) e le figlie Kai-Ari (nata nel 2014) e Skyy (nata nel 2018).
  • Brandi Jackson (6 febbraio 1982), adottata.[7]

Negli anni Ottanta Jackson fu oggetto di attenzione da parte dei media per la sua relazione con la popstar Paula Abdul.[8] Dal 1989 al 1991 frequentò l'attrice Lela Rochon.[9] Nel 2001 si sposò con la seconda moglie, Victoria Triggs. In seguito divorziarono.[10] Jackson si sposò con la terza moglie, Emily Besselink, nel 2012 e da lei ebbe due gemelli maschi:[11]

  • Jaylen Jackson (nato il 31 dicembre 2013).
  • River Jackson (nato il 31 dicembre 2013).

DiscografiaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Discografia dei Jackson 5.

AlbumModifica

Titolo Dati album Posizione massima classifiche
Rhythm and blues Stati Uniti[12]
Jackie Jackson
  • Pubblicazione: 14 ottobre 1973
  • Etichetta: Motown
  • Formati: LP
Be the One
  • Pubblicazione: 9 settembre 1989
  • Etichetta: Polydor
  • Formati: LP, CD
84
"—" denota album non pubblicati nel paese o non entrati in classifica.

SingoliModifica

Titolo Anno Posizione massima Album
Rhythm and blues (Stati Uniti)[12]
Thanks to You 1973 Jackie Jackson
Cruzin' 1989 58 Be the One
Stay 39
We Know What's Going on 2010 Nessun album
"—" denota singoli non pubblicati nel paese o non entrati in classifica.

Come ospiteModifica

Titolo Anno
That's How I Feel (DealZ featuring Jackie Jackson & Jermaine Jackson) 2011

NoteModifica

  1. ^ Jackie Jackson
  2. ^ Jet, Books.google.com, 9 luglio 1984, p. 56.
  3. ^ Margaret Maldonado Jackson, "Jackson Family Values" ISBN 0-7871-0522-8
  4. ^ Local News in Brief : Singer Jackie Jackson's Wife Seeks Divorce, Alleges Beating, su articles.latimes.com.
  5. ^ Enid Jackson Dies, in Jet, Vol. 93, No. 7, 12 gennaio 1998, pp. 57.
  6. ^ The Jacksons: A Family Dynasty, The World's Most Popular Music Family; Pop Royalty, su jackson-source.com.
  7. ^ Roger Wolmuth Peter Carlson, Tour De Force, su People, 7 maggio 1984.
  8. ^ Whoa..Jackie Jackson’s Ex-Wife Reportedly Did Major Damage to Him & Paula Abdul, But…, su iloveoldschoolmusic.com.
  9. ^ JET Magazine (Lela Rochon: 'Sunshine' Role in 'Harlem Nights' Open Doors to Film Career) (April 9, 1990)
  10. ^ Jackie Jackson Biography, su biography.com. URL consultato il 20 agosto 2019 (archiviato dall'url originale il 24 dicembre 2018).
  11. ^ Jackie Jackson Is Married to a Younger White Woman., su amomama.fr.
  12. ^ a b Jackie Jackson, www.allmusic.com

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN27268576 · ISNI (EN0000 0000 6309 3663 · Europeana agent/base/63145 · LCCN (ENn91048528 · GND (DE13465322X · BNF (FRcb14047278q (data) · BNE (ESXX1606926 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n91048528