Apri il menu principale

Jacob ben Machir ibn Tibbon

astronomo, medico e traduttore francese

Jacob ben Machir ibn Tibbon (Marsiglia, 1236Montpellier, 1304) è stato un astronomo, medico e traduttore francese di religione ebraica.

Indice

BiografiaModifica

Jacob ben Machir ibn Tibbon, meglio conosciuto in Provenza come Don Profiat Tibbon e latinizzato Profatius Judæus, nato probabilmente a Marsiglia, fu un astronomo di grande prestigio. Fu inoltre, secondo il medico francese Jean Astruc, dirigente della facoltà di Medicina dell'Università di Montpellier.

Partecipò alla controversia intorno agli scritti di Mosè Maimonide, avendo saputo da suo cugino Judah ben Moses ibn Tibbon, rabbino di Montpellier, che i denigratori di Maimonide disprezzavano anche il loro nonno Samuel ibn Tibbon che aveva tradotto le sue opere. Jacob difese a spada tratta la scienza contro gli attacchi di Abba Mari e i suoi sostenitori. L'atteggiamento energico della Comunità di Montpellier fu dovuto alla sua influenza, oltre che a quella di suo cugino. Protestò contro la lettura della lettera del rabbino Shlomo ben Aderet alla Comunità di Montpellier, che gettava l'anatema su chiunque avesse studiato filosofia. Comunque la lettura ebbe luogo presso la sinagoga di Montpellier il giorno seguente, un sabato del mese di Elul del 1304. Jacob ibn Tibbon morì qualche mese più tardi.

OpereModifica

Jacob ibn Tibbon deve la sua fama ad una serie di traduzioni in ebraico prima di tutto di opere scientifiche, però anche di opere filosofiche. Ma soprattutto per due lavori originali di astronomia, più volte tradotti in latino, e utilizzati da astronomi del calibro di Niccolò Copernico, Erasmus Reinhold e Cristoforo Clavio.

AstronomiaModifica

TraduzioniModifica

BibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN79269165 · ISNI (EN0000 0000 6702 9247 · LCCN (ENn86041195 · GND (DE104083220 · CERL cnp00349542