Jacopino Rangoni (XIII secolo)

condottiero e politico italiano
Jacopino Rangoni
Dati militari
Paese servitoShield and Coat of Arms of the Holy Roman Emperor (c.1200-c.1300).svg Impero
Flag of the Papal States (pre 1808).svg Stato Pontificio
Firenze-Stemma.png Repubblica fiorentina (Guelfi)
Battaglie
voci di militari presenti su Wikipedia

Jacopino Rangoni (Modena, ... – 1278 circa) è stato un condottiero e politico italiano.

Stemma dei Rangoni

BiografiaModifica

Era figlio di Guglielmo Rangoni, podestà di Modena e di Guilla.

Fu podestà di diverse importanti città: Todi nel 1234, Siena nel 1237, Foligno nel 1245, Cremona nel 1271 e Parma nel 1278.

Sì schierò nel 1246 per gli imperiali sotto l'imperatore Federico II di Svevia, unendosi a suo figlio Enzo alla conquista di Parma. Nel 1247 abbandonò gli imperiali per passare allo Stato Pontificio, diventando capo dei guelfi di Modena. Quando a Modena prevalsero gli avversari ghibellini, Jacopino fu costretto a rifugiarsi a Bologna subendo il bando dell'imperatore. Fece ritorno nel 1249, riconquistata Modena e vi rimase per quindici anni. Nel 1258 ricoprì la carica di podestà di Rimini, di Bologna nel 1259, quindi di Firenze nel 1260.

Il 4 settembre di quell'anno combatté nella famosa battaglia di Montaperti con le truppe fiorentine, subendo una pesante sconfitta da parte dei ghibellini senesi e dei loro alleati. Nel 1264 si trovò a Ferrara a seguito della morte di Azzo VII d'Este, favorendo l'ascesa di Obizzo II d'Este a signore di quella città.

DiscendenzaModifica

Jacopino sposò nel 1215 in prime nozze Bartolomea Torelli, figlia di Salinguerra e in seconde nozze nel 1252 Emilia d'Orione.

Ebbe tre figli:

  • Tommaso
  • Gherardo, capitano del popolo di Perugia
  • Castellano

BibliografiaModifica

  • Pompeo Litta, Famiglie celebri d'Italia. Rangoni di Modena, Torino, 1835, ISBN non esistente.