Jadrolinija

La Jadrolinija (dal croato Linea [di navigazione] adriatica) è la più grande e importante compagnia di navigazione croata. Nello specifico, si occupa con l'ausilio di navi-traghetto e catamarani veloci del collegamento tra la terraferma e le moltissime isole croate. Inoltre, gestisce collegamenti internazionali con l'Italia.

Jadrolinija
Logo
Logo
StatoCroazia Croazia
Forma societariaSocietà anonima
Fondazione20 gennaio 1947 a Fiume
Sede principaleFiume
Persone chiaveDavid Sopta
SettoreTrasporto
ProdottiTrasporti marittimi
Fatturato111,5 milioni € (2017)
Dipendenti1.689 (2017)
Slogan«Riposa sulla nave»
Sito webwww.jadrolinija.hr
Traghetto Zadar nel porto di Ancona (agosto 2006)

StoriaModifica

Jadrolinija nasce il 20 gennaio del 1947[1] da un'aggregazione di piccole società che operavano lungo la costa e la più importante Adria che era nata nel 1882 per tentare di fornire un'alternativa ungherese al predominio del porto di Trieste, che si trovava nella parte austriaca dell'Impero.

 
Catamarano a idrogetto nel porto di Spalato (agosto 2006)

Nel 2009 la Jadrolinija ha trasportato 9.572.933 passeggeri e 2.445.994 veicoli sulle proprie imbarcazioni.[senza fonte]

 
Palazzo Adria a Fiume, già sede della Società anonima di navigazione marittima "Adria", attuale Jadrolinija.

Le lineeModifica

I collegamenti internazionali dall'Italia (e viceversa) sono:

  Croazia

  Montenegro[3]

La flottaModifica

Dispone di una vasta flotta di traghetti, la maggior parte dei quali acquistati usati e spesso di provenienza scandinava.

La flotta della compagnia si compone di 53 navi (50 nel 2011, di cui 5 traghetti in servizio internazionale) per trasporto auto e passeggeri, di 8 catamarani ad idrogetto, 1 idrobus e 5 piccole navi classiche (come l'Pelješčanka) per i collegamenti con le isole più vicine (ad esempio quelle prossime a Sebenico).

Traghetti internazionali

Nave Lunghezza (m) Veicoli Passeggeri Costruzione Entrata in servizio
per Jadrolinija
Immagine
Marko Polo 128,12 270 1100 1973 1988  
Dubrovnik 122 300 1300 1973 1988  
Zadar 116 280 1053 1993 2004  

Navi veloci

Nave Costruzione Entrata in servizio
per Jadrolinija
Immagine
Adriana 1990 1998  
Dubravka 1991 2001  
Karolina 1989 2004
Novalja 1991 2004
Olea 1981 199?
Silba 1990 1998
Judita 1990 2001

Traghetti linee locali[4]

Nave Costruzione Entrata in servizio
per Jadrolinija
Immagine
Petar Hektorović 1989 1999  
Brestova 1985 1999  
Prizna 1970 1991  
Sveti Juraj 1980 1991
Šoltanka 1971 1971  
Vladimir Nazor 1986 1986  
Sis 1974 1997  
Laslovo 1997 1997  
Kijevo 1997 1997  
Ston 1997 1997  
Valun 1983 1998  
Bartol Kašić 1989 1989  
Hanibal Lucić 1993 1994  
Lastovo 1969 1978
Lošinjanka 1969 1969  
Mate Balota 1988 1988  
Pelješčanka 1971 1971  
Tin Ujević 2002 2003  
Supetar 2004 2004  
Sveti Krševan 2004 2004  
Cres 2005 2005  
Marjan 2005 2005  
Hrvat 2007 2007  
Juraj Dalmatinac 2007 2007  
Bol 2005 2008  
Ilovik 2006 2007  
Korčula 2007 2008  
Biokovo 2009 2009  
Jadran 2010 2010  
Kornati 1979 1996
Brac
Krk
Mljet
Postira 1963 1963
Premuda 1957 1957
Tijat 1955 1955  
Ugljan 2009 2020
Losinj 2010

Navi del passato

Sono numerose le navi dismesse nel corso degli anni, qui di seguito troviamo un elenco non completo:

Nome Numero IMO Anni servizio per Jadrolinija Note
Porozina (I) 5407980 1963-1988 Demolita nel 1988
Slavija I 5405542 1976-1998 Demolita a Febbraio 2010 ad Aliağa (Turchia)
Žigljen 8858489 1992-2008
Ivan Zajc 7035585 1993-2009
Bozava 6601569 1993-2010 Demolita ad Ottobre 2010 a Chioggia
Vis 6518279 1976-2011 Venduta nel 2011 e successivamente affondata nel 2015 vicino alle coste di Capo Verde
Krčanka 7032002 1970-2013 Convertita a nave d'appoggio per allevamenti ittici
Mediteran 7705128 2003-2014 Attuale Mala Serena della compagnia Delminium Travel
Liburnija 6511350 1965-2015 Demolita ad Aprile 2015 ad Aliağa (Turchia)
Porozina (II) 7126346 1993-2015 Demolita nel 2015
Jazine 7713539 1978-2015 Demolita nel 2015 ad Aliağa (Turchia)
Lubenice 8351118 1998-2022 Demolita nel 2022 ad Aliağa (Turchia)

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN241214600 · GND (DE4591633-0 · WorldCat Identities (ENviaf-241214600