Jaime Ayoví

calciatore ecuadoriano
Jaime Ayoví
Jaime Ayovi.jpg
Nazionalità Ecuador Ecuador
Altezza 183 cm
Peso 81 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Squadra Al-Ahli
Carriera
Giovanili
2004-2005 Paladín S
2005-2006 ESPOLI
Squadre di club1
2006-2009 Emelec 68 (25)
2009 Manta 33 (7)
2010-2011 Emelec 6 (1)
2011 Toluca 12 (5)
2011-2012 Pachuca 33 (8)
2012-2013 Al-Nassr 15 (8)
2013 LDU Quito 15 (7)
2013-2014 Club Tijuana 8 (3)
2014-2017 Godoy Cruz 47 (20)
2017-2018 Beijing Renhe 35 (21)
2018- Al-Ahli 21 (12)
Nazionale
2010- Ecuador Ecuador 40 (10)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 16 dicembre 2019

Jaime Javier Ayoví Corozo (Eloy Alfaro, 21 febbraio 1988) è un calciatore ecuadoriano, attaccante dell'Al-Ahli.

È cugino di Walter Ayoví, che milita nel River Plate Ecuador.

CarrieraModifica

ClubModifica

Ha iniziato la sua carriera calcistica nelle giovanili del Paladín S. Nel 2006, Walter Ayoví gli consigliò un periodo di prova all'Emelec. Durante questo periodo, è stato notato dal club di Guayaquil, che gli ha offerto un contratto quadriennale a 18 anni.

Nel 2009 è stato ceduto in prestito al Manta per ottenere più esperienza. Ha giocato in 33 partite di campionato, segnando 7 gol. Per la stagione 2010-2011, il club aveva già in programma di cederlo in prestito a qualche altra squadra, ma il nuovo allenatore, Jorge Sampaoli, chiese al presidente di farlo rimanere nel club, vedendo le sue prestazioni. Tuttavia, non ebbe più molto spazio come nelle stagioni passate, infatti il nuovo allenatore Sampaoli, decise di schierare come titolare l'attaccante Hernan Peirone, lasciandolo in panchina. Nonostante ciò, è stato assolutamente fondamentale per l'Emelec, infatti aiutò il club a vincere la prima fase del torneo 2010 e a raggiungere la finale, giocata nel dicembre 2010.

Dopo la stagione 2010-2011, in scadenza di contratto con l'Emelec, si unisce al club messicano del Toluca.[1] Ha segnato il suo primo gol nella sua seconda presenza contro i Jaguares de Chiapas.

NazionaleModifica

Fu chiamato dal nuovo manager Reynaldo Rueda per giocare con la nazionale per la prima volta per una partita contro il Messico a Guadalajara il 4 settembre 2010, in cui fece anche il suo primo gol.

Viene convocato per la Copa América Centenario negli Stati Uniti.[2]

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica