Jamal Crawford

cestista statunitense

Aaron Jamal Crawford (Seattle, 20 marzo 1980) è un ex cestista statunitense, professionista nella NBA.

Jamal Crawford
Crawford in azione con la maglia dei New York Knicks
Nazionalità Bandiera degli Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 196 cm
Peso 91 kg
Pallacanestro
Ruolo Guardia
Termine carriera 2022
Carriera
Giovanili
Rainier Beach High School
1999-2000Michigan Wolver.17 (283)
Squadre di club
2000-2004Chicago Bulls244 (2.737)
2004-2008N.Y. Knicks299 (5.269)
2008-2009G.S. Warriors54 (1.064)
2009-2011Atlanta Hawks155 (2.502)
2011-2012Portland T. Blazers60 (837)
2012-2017L.A. Clippers370 (5.675)
2017-2018Minnesota T'wolves80 (822)
2018-2019Phoenix Suns64 (508)
2020Brooklyn Nets1 (5)
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Veterano della lega, è considerato tra i migliori di sempre nel ball-handling.[1] Giocatore eccezionale come sesto uomo, ha segnato più di 10.000 punti partendo dalla panchina e, insieme a Lou Williams, detiene il record di più NBA Sixth Man of the Year Award vinti, 3. Risulta attualmente l'11° miglior tiratore da tre punti nella storia della NBA e detiene il record per il maggior numero di giocate da 4 punti. Nel 2018 ha vinto l'NBA Teammate of the Year Award.

Biografia modifica

Nato a Seattle, è molto legato alla città.

Crawford ha rinnovato la vecchia "Seattle Pro-Am", fondata nel 1996 da Doug Christie, rinominandola "The Crawsover Pro-Am", com'è nota tuttora.[2][3] Si tratta di un campionato estivo che prende piede nella off-season e a cui partecipano giocatori professionisti e dilettanti. Le partite si svolgono presso la Seattle Pacific University e l'ingresso è gratuito. "The Crawsover" nasce con lo scopo di riportare le stelle NBA a Seattle, che nel 2008 ha visto la sua franchigia storica, i Seattle SuperSonics, essere trasferita a Oklahoma City. Tra i giocatori più noti che ne hanno preso parte troviamo LeBron James, Kobe Bryant, Kevin Durant, Isaiah Thomas, Chris Paul, Blake Griffin, Jayson Tatum, Kyrie Irving e Trae Young, nonché molti nativi di Seattle tra cui Paolo Banchero, Zach LaVine, Jason Terry, Nate Robinson, Brandon Roy, Dejounte Murray e Kevin Porter Jr..[4][5][6][7][8][9]

Carriera modifica

I primi anni modifica

Dopo una sola stagione alla University of Michigan è stato scelto nei draft NBA 2000 al numero 8 assoluto dai Cleveland Cavaliers che lo hanno però immediatamente girato ai Chicago Bulls in cambio di Chris Mihm. La sua prima stagione ai Bulls gioca una stagione al di sotto delle aspettative con 4,6 punti di media e il 35,2% al tiro. Il secondo anno le sue cifre sono però raddoppiate con 9,3 punti a partita con il 47,6% dal campo.

La consacrazione modifica

Nella terza stagione Crawford assume stabilmente il ruolo di sesto uomo, ruolo che interpreta alla perfezione con 10,7 punti segnati. L'anno dopo il giocatore di Seattle stupisce molti addetti ai lavori con un'ottima stagione che gli vale 17,3 punti a partita e l'abbattimento - con 165 tiri da tre punti segnati - del record di franchigia precedente, appartenente a Scottie Pippen con 156. Produce anche una singola partita segnando 50 punti contro i Toronto Raptors.

Il trasferimento a New York modifica

Alla fine dell'anno Crawford viene ceduto ai New York Knicks in cambio di Othella Harrington, Frank Williams, Cezary Trybański e Dikembe Mutombo. La sua prima stagione a New York è molto positiva dal punto di vista individuale, ma deludente da quello dei risultati di squadra date le grandi aspettative che c'erano sulla squadra della Grande Mela. Crawford segna 17,7 punti a partita, secondo marcatore della squadra dietro Stephon Marbury. L'anno dopo la sua media punti scende a 14,3, forse anche a causa del suo ritorno al ruolo di sesto uomo.

 
Crawford con gli Atlanta Hawks nel 2010

Warriors ed Atlanta modifica

Il 21 novembre 2008 viene scambiato con i Golden State Warriors in cambio di Al Harrington. L'anno successivo, il 24 giugno 2009, viene scambiato con Acie Law e Speedy Claxton trasferendosi agli Atlanta Hawks.

Portland Trail Blazers e Los Angeles Clippers modifica

Il 15 dicembre del 2011, Crawford firma per la franchigia dei Portland Trail Blazers, andando a colmare nel roster il vuoto lasciato dal ritiro prematuro di Brandon Roy, suo amico fraterno.

In seguito si trasferisce ai Los Angeles Clippers, compagine in cui milita per 5 stagioni.

 
Crawford ai Los Angeles Clippers nel 2014

Minnesota, Phoenix e Brooklyn modifica

Il 9 luglio 2017 firma per i Minnesota Timberwolves, che lascia dopo una sola stagione per accasarsi ai Phoenix Suns. Il 9 aprile 2019, a 39 anni e 20 giorni, segna 51 punti dalla panchina nella partita tra Phoenix e Dallas battendo il record di giocatore più anziano a totalizzare più di 50 punti, detenuto da Michael Jordan con 38 anni e 315 giorni dal 29 dicembre 2001, e quello del maggior numero di punti segnati da un giocatore non nella formazione titolare, detenuto da Nick Anderson con 50 punti dal 23 aprile 1993.[10]

Statistiche modifica

College modifica

Anno Squadra PG PT MP TC% 3P% TL% RP AP PRP SP PP
1999-2000 Michigan Wolver. 17 16 33,9 41,2 32,7 78,4 2,8 4,5 1,1 0,9 16,6
Carriera 17 16 33,9 41,2 32,7 78,4 2,8 4,5 1,1 0,9 16,6

NBA modifica

Regular Season modifica

Anno Squadra PG PT MP TC% 3P% TL% RP AP PRP SP PP
2000-2001 Chicago Bulls 61 8 17,2 35,2 35,0 79,4 1,5 2,3 0,7 0,2 4,6
2001-2002 Chicago Bulls 23 6 20,9 47,6 44,8 76,9 1,5 2,4 0,8 0,2 9,3
2002-2003 Chicago Bulls 80 31 24,9 41,3 35,5 80,6 2,3 4,2 1,0 0,3 10,7
2003-2004 Chicago Bulls 80 73 35,1 38,6 31,7 83,3 3,5 5,1 1,4 0,4 17,3
2004-2005 N.Y. Knicks 70 67 38,4 39,8 36,1 84,3 2,9 4,3 1,3 0,3 17,7
2005-2006 N.Y. Knicks 79 27 32,3 41,6 34,5 82,6 3,1 3,8 1,1 0,2 14,3
2006-2007 N.Y. Knicks 59 36 37,3 40,0 32,0 83,8 3,2 4,4 1,0 0,1 17,6
2007-2008 N.Y. Knicks 80 80 39,9 41,0 35,6 86,4 2,6 5,0 1,0 0,2 20,6
2008-2009 N.Y. Knicks 11 11 35,6 43,2 45,5 76,1 1,5 4,4 0,8 0,0 19,6
G.S. Warriors 54 54 38,6 40,6 33,8 88,9 3,3 4,4 0,9 0,2 19,7
2009-2010 Atlanta Hawks 79 0 31,1 44,9 38,2 85,7 2,5 3,0 0,8 0,2 18,0
2010-2011 Atlanta Hawks 76 0 31,1 42,1 34,1 85,4 1,7 3,2 0,8 0,2 14,2
2011-2012 Portland T. Blazers 60 6 26,9 38,4 30,8 92,7* 2,0 3,2 0,9 0,2 13,9
2012-2013 L.A. Clippers 76 0 29,3 43,8 37,6 87,1 1,7 2,5 1,0 0,2 16,5
2013-2014 L.A. Clippers 69 24 30,3 41,6 36,1 86,6 2,3 3,2 0,9 0,2 18,6
2014-2015 L.A. Clippers 64 4 26,6 39,6 32,7 90,1 1,9 2,5 0,9 0,2 15,8
2015-2016 L.A. Clippers 79 5 26,9 40,4 34,0 90,4 1,8 2,3 0,7 0,2 14,2
2016-2017 L.A. Clippers 82 1 26,3 41,3 36,0 85,7 1,6 2,6 0,7 0,2 12,3
2017-2018 Minnesota T'wolves 80 0 20,7 41,5 33,1 90,3 1,2 2,3 0,5 0,1 10,3
2018-2019 Phoenix Suns 64 0 18,9 39,7 33,2 84,5 1,3 3,6 0,5 0,2 7,9
2019-2020 Brooklyn Nets 1 0 6,0 50,0 50,0 0,0 0,0 3,0 0,0 0,0 5,0
Carriera 1.327 433 29,4 41,0 34,8 86,2 2,2 3,4 0,9 0,2 14,6

Play-off modifica

Anno Squadra PG PT MP TC% 3P% TL% RP AP PRP SP PP
2010 Atlanta Hawks 11 0 31,9 36,4 36,0 84,5 2,7 2,7 0,8 0,1 16,3
2011 Atlanta Hawks 12 0 29,8 39,4 35,0 82,4 1,3 2,5 0,8 0,3 15,4
2013 L.A. Clippers 6 0 26,8 38,7 27,3 100 2,0 1,7 0,5 0,2 10,8
2014 L.A. Clippers 13 0 24,1 39,8 34,2 88,6 1,5 2,0 0,9 0,2 15,5
2015 L.A. Clippers 14 0 27,1 36,0 24,3 86,7 2,1 1,9 0,9 0,2 12,7
2016 L.A. Clippers 6 1 33,2 37,9 19,0 88,0 2,2 2,2 1,7 0,0 17,3
2017 L.A. Clippers 7 0 28,0 42,2 24,0 100 1,3 1,9 0,6 0,1 12,6
2018 Minnesota T'wolves 5 0 24,6 44,7 41,2 76,9 2,6 2,4 1,0 0,0 11,8
Carriera 74 1 28,1 38,6 30,7 86,5 1,9 2,2 0,9 0,2 14,3

Massimi in carriera modifica

  • Massimo di punti: 52 vs Miami Heat (26 gennaio 2007)[11]
  • Massimo di rimbalzi: 11 (2 volte)
  • Massimo di assist: 14 vs New York Knicks (17 dicembre 2018)
  • Massimo di palle rubate: 6 (2 volte)
  • Massimo di stoppate: 3 vs Dallas Mavericks (19 novembre 2004)
  • Massimo di tiri da tre: 8 vs Miami Heat (26 gennaio 2007)
  • Massimo di tiri liberi: 17 vs Charlotte Hornets (20 dicembre 2008)

College modifica

Anno Squadra PG PT MP TC% 3P% TL% RP AP PRP SP PP
1999-2000 Michigan Wolver. 17 15 33,9 41,2 32,7 78,4 2,8 4,5 1,1 0,9 16,6
Carriera 17 15 33,9 41,2 32,7 78,4 2,8 4,5 1,1 0,9 16,6

Record modifica

  • Unico giocatore nella storia della NBA ad aver segnato 50+ punti in una singola partita con quattro franchigie diverse:
Chicago Bulls (2004), New York Knicks (2007), Golden State Warriors (2008) e Phoenix Suns (2019).

Palmarès modifica

Note modifica

  1. ^ (EN) Brendan Bowers, Ranking the Top 7 Players with the Sickest Ball-Handling Skills, su Bleacher Report. URL consultato il 9 dicembre 2022.
  2. ^ (EN) Jon Busto, Why You Should Care About Jamal Crawford’s Rebranded Seattle Pro-Am, ‘The Crawsover’ – Oregon Sports News, su oregonsportsnews.com. URL consultato il 9 dicembre 2022.
  3. ^ (EN) Seattle’s NBA bloodline lives on. You just need to know where to find it., su The Seattle Times, 17 agosto 2018. URL consultato il 9 dicembre 2022.
  4. ^ (EN) What is The CrawsOver Pro-Am? LeBron James to headline Seattle event after Drew League appearance, su www.sportingnews.com. URL consultato il 9 dicembre 2022.
  5. ^ (EN) LeBron James, NBA stars play in Seattle-based CrawsOver pro-am, su NBA.com. URL consultato il 9 dicembre 2022.
  6. ^ Dario Skerletic, LeBron James a Seattle per la CrawsOver, con lui anche Paolo Banchero, Jayson Tatum e altre star NBA - Sportando, in Sportando, 20 agosto 2022. URL consultato il 9 dicembre 2022.
  7. ^ (EN) Nithin Joseph, Kevin Durant took 62 shots at 'The Crawsover' but was lauded for his 63 point outburst, su The SportsRush, 22 agosto 2022. URL consultato il 9 dicembre 2022.
  8. ^ (EN) MrCLM, Seattle Pro-Am Week Three: Kobe Bryant Visits, su Sonics Rising, 24 luglio 2014. URL consultato il 9 dicembre 2022.
  9. ^ (EN) LOOK: Isaiah Thomas scores 81 points at Crawsover Pro-Am game, su CBSSports.com. URL consultato il 9 dicembre 2022.
  10. ^ (EN) Suns' Jamal Crawford drops 51 points to become oldest player in NBA history with 50-point game, su CBSSports.com. URL consultato il 9 dicembre 2022.
  11. ^ (EN) Jamal Crawford Career Bests, su basketball.realgm.com. URL consultato il 31 maggio 2021.

Altri progetti modifica

Collegamenti esterni modifica