Apri il menu principale

James Cecil, I marchese di Salisbury

nobile britannico
James Cecil, I marchese di Salisbury
1stMarquessOfSalisbury.jpg
James Cecil, I marchese di Salisbury, in un'incisione di fine Settecento
Marchese di Salisbury
Stemma
In carica 1789 –
1823
Investitura 1789 da Giorgio III di Gran Bretagna
Predecessore Titolo inesistente
Successore James Gascoyne-Cecil
Trattamento The Most Honourable
Altri titoli Conte di Salisbury
Visconte Cranborne
Barone Cecil
Nascita Londra, 4 settembre 1748
Morte Londra, 13 giugno 1823
Dinastia Cecil
Padre James Cecil, VI conte di Salisbury
Madre Elizabeth Keet
Consorte Emily Mary Hill
Figli Georgiana Charlotte Augusta
Emily Anne Bennet Elizabeth
Caroline
James Brownlow William Gascoyne-Cecil, II marchese di Salisbury
Religione anglicanesimo

James Cecil, I marchese di Salisbury (Londra, 4 settembre 1748Londra, 13 giugno 1823), è stato un nobile britannico.

Indice

BiografiaModifica

 
Stemma di James Cecil, I marchese of Salisbury, Fasciato di 10 pezzi (argento e azzurro), sul tutto partito di sei stemmi tre, due e uno, ciascuno incaricato di un leone rampante sormontati dalla crescente rossa montante.

James Cecil era figlio di James Cecil, VI conte di Salisbury e di sua moglie, Elizabeth Keat, figlia di Edward Keat.[1]

Già dal 1774, dopo gli studi, venne eletto nel parlamento inglese quale rappresentante per Great Bedwyn, incarico che mantenne sino al 1780, rappresentando anche per un breve periodo le circoscrizioni di Launceston e di Plympton Erle, sempre nel 1780.

Alla morte del padre nel 1780, James gli succedette nei titoli di famiglia e si propose di rivalutare la casata dopo la misoginìa e la dissolutezza nella quale il padre era vissuto per gran parte della propria vita. Egli prestò servizio al governo sotto lord North come Treasurer of the Household dal 1780 al 1782 e sotto William Pitt il Giovane e poi sotto Henry Addington in qualità di Lord Ciambellano tra il 1783 ed il 1804. Egli venne dunque ammesso nel Privy Council di re Giorgio III nel 1780[2] e venne creato marchese di Salisbury, nella contea di Wiltshire, nel 1789.[3]

 
Lord Salisbury (nella parte anteriore) con Giorgio III e Carlotta di Meclemburgo-Strelitz.

A questo punto della sua carriera prestò servizio come Joint Postmaster General sotto il governo di Robert Jenkinson, II conte di Liverpool dal 1816 al 1823. Durante questo periodo fu anche Lord Luogotenente dell'Hertfordshire tra il 1771 ed il 1823 e dal 1793 venne anche ammesso nell'Ordine della Giarrettiera.

Lord Salisbury morì nel giugno del 1823, all'età di 74 anni, e venne succeduto dal suo unico figlio, James.[1]

Matrimonio e figliModifica

Lord Salisbury sposò Lady Emily Mary (16 agosto 1750-27 novembre 1835), figlia di Wills Hill, I Marchese di Downshire, il 2 dicembre 1773. Donna influente nella società dell'epoca e grande sportiva, seppe dare alla casata dei Cecil quattro figli:

OnorificenzeModifica

NoteModifica

  1. ^ a b thepeerage.com James Cecil, 1st Marquess of Salisbury
  2. ^ (EN) The London Gazette (PDF), nº 12122, 26 September 1780, p. 1.
  3. ^ (EN) The London Gazette (PDF), nº 13123, 15 August 1789, p. 550.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN61103767 · ISNI (EN0000 0000 3904 9355 · LCCN (ENno90017470
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie