James Martin (informatico)

informatico inglese

James Martin (Ashby-de-la-Zouch, 19 ottobre 1933Bermuda, 24 giugno 2013) è stato un informatico inglese.

James Martin

BiografiaModifica

Conosciuto per i suoi saggi sugli sviluppi del progresso tecnologico, con il suo "Manifesto" (An Information Systems Manifesto) evidenziò i difetti insiti in un'informatica gestita dal solo personale tecnico specializzato dell'azienda, ritenendo che l'alta direzione dovesse interessarsi direttamente delle tecnologie informatiche viste come risorsa strategica d'impresa; enumerò e analizzò i difetti delle metodologie di sviluppo del software di allora, ponendo le basi del "software per produrre software". Fu il fondatore del Computer Aided Software Engineering (Case) e del Rapid Application Development (Rad).

PubblicazioniModifica

  • Rapid Application Development, Macmillan Coll Div, ISBN 0-02-376775-8
  • La dinamica dell'informazione (An Information Systems Manifesto), IPSOA, ISBN 88-217-0125-5
  • The Wired Society: A Challenge for Tomorrow

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  • (EN) James Martin Institute, su martininstitute.ox.ac.uk. URL consultato il 26 gennaio 2007 (archiviato dall'url originale il 5 dicembre 2006).
  • (EN) headstrong.com. URL consultato il 26 gennaio 2007 (archiviato dall'url originale il 27 gennaio 2007).
  • Intervista a Martin pubblicata su Computer World il 30 settembre 2002
  • (EN) Una biografia, su watchit.com.
Controllo di autoritàVIAF (EN108137621 · ISNI (EN0000 0001 0787 8498 · LCCN (ENn50040931 · GND (DE124113176 · BNF (FRcb11914809b (data) · BNE (ESXX1018848 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n50040931
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie